migliori pietre refrattarie per pizza

La pietra refrattaria per pizza è una piastra per cuocere la pizza nel forno di casa, ottenendo un risultato simile a quello del forno a legna. Un utensile indispensabile per tutti gli amanti della pizza fatta in casa che può essere utilizzato anche per altre preparazioni come pane, focacce, dolci e altre ricette lievitate. Oltre che per la cottura in forno può essere usata anche su grill e barbecue.

Le pietre refrattarie hanno lo scopo di simulare la cottura sui mattoni dei forni a legna professionali. Il loro uso vi permetterà di sfornare pizze dal cornicione più croccante e fondo ben cotto, proprio come quelle fatte in pizzeria, senza bruciarle.

Queste piastre raggiungono temperature elevatissime e riescono ad immagazzinare bene il calore, distribuendolo in modo omogeneo su tutta la superficie della piastra. Per utilizzarla al meglio dovrete riscaldarla nel forno al massimo della potenza, prima di poggiarvi su l'alimento desiderato.

I materiali refrattari impiegati, come argilla o cordierite, sono molto resistenti e raggiungono temperature addirittura superiori ai gradi del vostro forno, senza subire alterazioni o rilasciare sostanze nocive. In più la loro porosità gli permette di assorbire i liquidi in eccesso, restituendo maggiore croccantezza alle vostre ricette.

In commercio ne esistono di diversi tipi che si differenziano per materiali, forma, dimensioni e accessori extra. Potrete comprarla online a prezzi più vantaggiosi oppure nei supermercati più forniti o in negozi di utensili per cucina.

Nella nostra guida abbiamo selezionato le 12 migliori pietre refrattarie per la pizza e individuato le caratteristiche principali per scegliere il modello migliore per voi o da regalare a chi ama preparare la pizza a casa.

Le 12 migliori pietre refrattarie per pizza

Se siete appassionati di impasti fatti in casa non potete rinunciare alla pietra refrattaria per la pizza, un utensile semplice da utilizzare che riuscirà a darvi grandi soddisfazioni.

Di seguito vi presentiamo la classifica delle piastre refrattarie per pizza con relative specifiche tecniche, materiali e modalità di utilizzo.

1. Whirlpool Pietra refrattaria per pizza PTF100

 Whirlpool Pietra refrattaria per pizza

La pietra da forno Whirlpool è la migliore per il rapporto qualità-prezzo, ideale per cuocere nel forno di casa sia pizza che pane.

Grazie alla qualità dei materiali impiegati che raggiungono temperature elevate e mantengono una temperatura costante durante tutta la cottura, distribuendola in modo uniforme. Realizzata in argille refrattarie, essiccate e cotte a 1320 gradi, resistenti agli sbalzi termici.

Le dimensioni 35×35 cm la rendono utilizzabile in tutti i forni tradizionali. All'interno della confezione oltre alla pietra refrattaria per pizza Whirlpool troverete anche una funzionalissima pala in legno, molto utile per sfornare sia la pizza che il pane.

Pro:

  • qualità-prezzo
  • dimensioni adattabili a tutti i forni
  • foratura della superficie
  • pala in legno

Contro:

  • tempo di riscaldamento leggermente lungo

2. Pepita Pietra in argilla refrattaria

La pietra refrattaria Pepita è realizzata in argilla, un materiale scelto tra le diverse argille essiccate e cotte che resiste alle alte temperature e come la cottura antica su terracotta. È in grado di cuocere la pizza velocemente ed uniformemente, grazie alle canalizzazioni presenti al centro della pietra. In dotazione vi è anche una pala in legno per poggiare la pizza sula pietra.

Pro:

  • rapidità di riscaldamento
  • in dotazione anche la pala
  • conforme anche al forno elettrico

Contro:

  • leggermente porosa rispetto agli altri materiali

3. Amazy Pietra refrattaria per pizza da forno

pietra refrattaria per pizza Amazy

La pietra da forno Amazy in cordierite è ideale per cuocere pizze, pane e focacce fatte in casa.

La confezione include una comodissima pala in bambù naturale, che vi aiuterà a sfornare la pizza, e una speciale carta forno in teflon riutilizzabile per impedire che la pietra refrattaria si macchi durante la cottura. Inoltre avrete anche una comoda un piccolo libricino per le ricette, contenente le istruzioni per ottenere un impasto leggero e croccante.

Adatta a tutti i tipi di forno e ai grill a carbone o per cuocere la pizza sul barbecue. La cordierite è un materiale capace di resistere alle temperature più elevate, fino a 1200°. Dimensioni 38x30x1.5 cm.

Pro:

  • rapporto qualità-prezzo
  • manuale di uso e ricettario
  • accessori aggiuntivi

Contro:

  • tempi di riscaldamento leggermente lunghi

4. Relaxdays Set Pietra per pizza

Relaxdays con pietra refrattaria per la cottura in forno e tagliere per pizza in legno con manico ergonomico per non bruciarsi. Si tratta di un set che comprende una pala in legno e un supporto in metallo montabile. La pietra refrattaria è realizzata in cordielite, un materiale poroso resistente alle alte temperature. Può essere utilizzata in forno, con il grill e per il brabecue.

Pro:

  • versatile per cuocere diversi tipi di alimenti
  • pala ergonomica in legno

 Contro:

  • il materiale è poroso

5. BURNHARD pietra per pizza cotta in forno

BURNHARD pietra per cuocere la pizza in forno

Ottime prestazioni di cottura anche per la piastra refrattaria proposta da Burnhard. Quella presentata è la variante più grande 45 x 35 x1,5 cm e funzionale che vi permetterà di infornare anche due pizze contemporaneamente.

Su Amazon potete trovare anche la dimensione standard 38 x 30 x 1,5 cm.

Ideale per la pizza ma anche per altri impasti come pane e focacce perché cuoce in modo costante e uniforme. Il materiale utilizzato è la cordierite, capace di trasmettere bene il calore e mantenerlo per tutta la durata della cottura.

Pro:

  • cottura veloce della pizza
  • micropori per l'assorbimento dell'umidità
  • XL per cuocere più alimenti alla volta

Contro:

  • indicata per forni più grandi

6. Whirlpool pietra forno refrattaria in terracotta

Whirlpool pietra refrattaria per pizza

La piastra refrattaria in terracotta di Whirlpool è indicata per cuocere pizza, pane e dolci sia in forno che sul barbecue o camino.

Le dimensioni 35×35 cm la rendono compatibile con tutti i forni tradizionali, in questo modo potrete regalarla agli appassionati della pizza anche se non siete sicuri delle misure del loro forno. All'interno della confezione troverete anche la pala per sfornare i cibi e un utile ricettario per cucinare.

Pro:

  • non solo per cottura in forno
  • dimensioni
  • ottima diffusione del calore
  • ricettario e pala inclusi

Contro:

  • tempi di riscaldamento più lunghi

7. Weber Piastra Gourmet BBQ System per Pizza

Cottura impeccabile anche sul barbecue grazie al modello Weber BBQ System, una piastra refrattaria realizzata in cordierite ed acciaio.

I materiali impiegati assicurano una perfetta distribuzione del calore e assorbono l'umidità dall'impasto in modo da assicurarvi cibi croccanti.

Le dimensioni della pietra refrattaria per pizza sono: 400mm di larghezza, 410mm di profondità e un'altezza di 110mm. I manici in acciaio sono molto pratici e vi permetteranno di prenderla agevolmente o di spostarla.

Pro:

  • manici laterali perfetti per il bbq

Contro:

  • dimensioni meno compatte

8. Blumtal Pietra Refrattaria per Pizza da Forno

Pietra per pizza in forno Blumtal

Set professionale Blumtal con pietra refrattaria per cuocere la pizza e pratica pala in alluminio con manico lungo per sfornare gli alimenti in modo semplice. La pizza sarà cotta in massimo 12 minuti in forno e massimo 10 sul barbecue.

Questo modello è ideale sia per la cottura in forno che sul barbecue. Le dimensioni sono 38×30 cm, perfetta per tutti i tipi di forno, e la pala misura 30,5 x 30,5 cm. Il manico in legno da 85 cm è anche rimuovibile.

La pietra per pizza in cordierite si scalda fino a 300 gradi ed è in grado di assorbire l'umidità cuocendo in modo uniforme la vostra pizza o del buon pane.

Pro:

  • pala per sfornare la pizza

Contro:

  • la porosità permette un'ottima diffusione del calore ma richiede più manutenzione per la pulizia

9. Navaris Pietra refrattaria per Cottura Pizza XL

Pietra refrattaria per pizza in forno NAVARIS

La piastra refrattaria di Navaris per la cottura della pizza in forno vi assicurerà pizze croccanti e una perfetta cottura di altri alimenti lievitati.

La teglia è realizzata in pietra refrattaria e va utilizzata con carta forno o farina e può essere impiegata anche per grill, camino o barbecue. Grazie ai materiali refrattari mantiene bene il calore e lo accumula in modo da raggiungere temperature molto elevate.

Dimensioni 38 x 30 x 1,5cm, è resistente fino a 800 gradi. Si consiglia di pulirla con un panno umido al primo utilizzo.

Pro:

  • resistenza al calore
  • da usare anche su grill e camino

Contro:

  • può risultare leggermente grande

10. Dolce Mare® Piastra refrattaria Forno

Un'altra interessante alternativa è la pietra per pizza di Dolce Mare che riesce ad assorbire molto bene il liquido in eccesso in modo da preservare il gusto della pizza e renderla croccante.

Realizzata in cordierite, resistente a temperature alte fino a 900°, può essere usata sia per cuocere alimenti lievita in forno che sul grill. La superficie della pietra refrattaria per pizza è vetrata, in questo modo potrete pulirla facilmente.

Dimensioni 38cm x 30cm x 1,5cm adatte alla maggior parte dei forni tradizionali di casa.

La confezione include sia la pala per sfornare pizza e pane che un e-book.

Pro:

  • ricettario e-book e pala inclusi
  • ottima resistenza alle temperature

Contro:

  • la superficie vetrata assicura un'ottima pulizia ma lascia assorbire meno l'umidità

11. Bucchero Pietra per pizza fatta in casa

La pietra refrattaria rotonda Bucchero ha un diametro di 31cm di ed è dotata anche di una pala per pizza da 41x30cm ed un pratico ricettario. La pietra è resistente alle alte temperature e può essere utilizzata nel forno e nel barbecue. Il materiale con cui è realizzata la pietra è la cordierite, certificata ad uso alimentare, non contiene agenti chimici dannosi per l’uomo ed è lo stesso materiale usato per i forni professionali.

Pro:

  • pala in legno non trattato
  • un diametro di 31 cm
  • da usare anche sul barbecue

Contro:

  • utilizzare la carta forno per evitare che si macchi

12. G.a HOMEFAVOR piastra da forno per la pizza

La G.a Homefavor è una piastra da forno per pizza realizzata in cordierite, da usare anche sul grill.

Resistente alle temperature elevate e agli shock termici, inoltre assorbe l'acqua in eccesso dall'impasto per una cottura uniforme e una buona croccantezza.

Facile da utilizzare e anche da pulire, basterà sciacquarla con acqua calda, senza l'uso di detergenti, in modo da eliminare i residui in eccesso.

Pro:

  • resistente e adatta anche al grill

Contro:

  • meglio utilizzare la carta forno perché non è facile da smacchiare

Come scegliere la pietra refrattaria per pizza

La pietra refrattaria per la pizza è un utensile da cucina realizzato in materiali refrattari, resistenti al calore e caratterizzati da una certa porosità, che riescono ad assorbire l'acqua in eccesso dando croccantezza agli alimenti. Diversi sono i fattori da considerare come le dimensioni, i materiali e il prezzo.

In generale questo accessorio per la cucina non è particolarmente costoso. I modelli base, che non danno in dotazione accessori aggiuntivi, sono naturalmente i più economici; quelli accessoriati, invece, possono avere un prezzo leggermente più alto, giustificato però dai prodotti extra inclusi nella confezione.

Vediamo quali sono le caratteristiche fondamentali per scegliere una buona pietra refrattaria per la pizza.

Materiali

I materiali impiegati per la realizzazione delle piastre per la pizza sono appunto materiali refrattari, capaci cioè di resistente a temperatura elevatissime senza danneggiarsi. Sono progettati in modo che la pietra bollente non rilasci sostanze dannose per la nostra salute.

In generale le pietre per pizza refrattarie devono resistere sia alle temperature elevate che agli sbalzi termici. La cordierite è un minerale molto resistente al calore, non particolarmente poroso e semplice da pulire.

L'argilla refrattaria o terracotta, invece, è più porosa e assorbe perciò meglio l'umidità dei cibi ma anche il loro sapore, meglio perciò utilizzare sempre la carta forno per la cottura. Alcune pietre refrattarie in argilla possono essere rivestite in ceramica, che assicura una maggiore protezione da graffi e abrasioni, oppure smaltate e perciò più semplici da pulire. Quelle smaltate però assicurano i migliore assorbimento dell'acqua e perciò alimenti più croccanti.

Alcuni modelli sono realizzati in ghisa, un materiali che ci riscalda molto rapidamente anche se non garantisce prestazioni di cottura ottimali come l'argilla o cordierite. Questo materiale è leggermente più pesante ma molto più semplice da pulire e richiede una migliore manutenzione.

L'acciaio è il materiale meno utilizzato, permette di cuocere i cibi in modo omogeneo ma è più pesante e anche più costoso.

Struttura

Esistono due differenti tipologie di struttura, una traforata e un'altra più compatta, che si differenziano in base alla diffusione del calore.

Quelle traforate sono generalmente in argilla e riescono a facilitare la circolazione del calore; lo svantaggio è che si riscaldano più lentamente nel forno e allungheranno perciò i tempi di preparazione. Quelle compatte, in cordierite prevalentemente, sono più massicce e si riscaldano in modo molto più velocemente.

Dimensioni e forma

Esistono pietre per cuocere la pizza di dimensioni differenti. Quelle standard, circa 36 cm, adatte per la maggior parte dei forni domestici. I modelli XL, invece, sono molto comodi se siete più di due o avete ospiti a casa perché vi permettono di cuocere contemporaneamente più di una pizza.

Potrete poi scegliere oltre alla dimensione anche la forma che preferite: tonda, rettangolare o anche quadrata. Se state acquistando la pietra refrattaria non solo per la pizza ma anche per altre preparazioni come biscotti, torte e panini, potete pensare ad un modello rettangolare. Se invece è un regalo o un acquisto mirato per la pizza andrà benissimo anche quella rotonda.

Spessore

Oltre ai materiali utilizzati, anche lo spessore è importante perché assicura sia una corretta distribuzione del calore sia una cottura omogenea del fondo della pizza o magari del pane.

Le migliori pietre refrattarie hanno un fondo di almeno 100mm in modo da cuocere bene l'alimento, senza bruciarlo. Quelle più spesse arrivano addirittura a 5 cm di altezza.

Facilità di pulizia

La pietra refrattaria essendo molto porosa rischia di assorbire i detergenti, perciò bisognerà pulirla soltanto con acqua calda. Una volta utilizzata, potrete lavarla e asciugarla. In generale prediligete modelli con superficie rivestita.

Un ulteriore suggerimento è di evitare che si macchi durante la cottura, usando magari della carta da forno. In questo modo eviterete macchie persistenti come quelle di pomodoro.

Accessori extra

Come avrete notato alcuni importanti brand come Whirlpool, Weber e molti altri inseriscono all'interno della confezione alcuni accessori aggiuntivi. Se da un lato denotano un prezzo leggermente più elevato, dall'altro sono sicuramente convenienti per la loro funzionalità.

In effetti se è la prima pietra refrattaria per pizza che acquistate, o intendete regalarla, meglio scegliere i modelli comprensivi di pala per sfornare. Realizzata in legno o in bambù, la pala per la pizza è un accessorio davvero utile perché vi permette di sfornare gli alimenti in modo sicuro, senza scottarvi.

Alcuni modelli prevedono anche una carta forno in teflon, riutilizzabile, da mettere sulla piastra in modo da non farla sporcare durante la cottura.

Per finire una chicca davvero carina è il ricettario, cartaceo o e-book, che contiene diverse ricette e suggerimenti su come preparare la pizza.

Inoltre valutate anche di poter acquistare anche altri utensili indispensabili per fare una buona pizza fatta in casa in modo da ottener il miglior risultato possibile.

Come usare la pietra refrattaria

L'utilizzo è davvero semplice. La piastra refrattaria va posizionata in forno, sul barbecue o sul grill -in base al tipo acquistato, in modo da preriscaldarsi ed essere ben calda quando infornate la pizza.

I materiali assorbono il calore e lo trattengono riuscendo a raggiungere temperature fino a 400 gradi, anche se il forno si ferma normalmente ad un massimo di 300 gradi.

Una volta riscaldata al massimo della temperatura, aiutatevi con la pala per appoggiarvi l'alimento senza scottarvi, oppure, con l'ausilio di una presina, estraete la griglia sulla quale è poggiata in modo da evitare bruciature. Infornate la pizza e chiudete il forno fino alla cottura.

Durante la cottura la pietra rilascerà in modo omogeneo tutto il calore immagazzinato, aumentando addirittura la temperatura effettiva del vostro forno. Man mano il fondo della piastra assorbirà anche l'umidità in eccesso rendendo il prodotto morbido ma croccante all'esterno.

Controllare la pizza e quando sarà ben dorata e i cornicioni appariranno belli croccanti, sfornatela.

In media la pizza sarà ben cotta in circa 10 minuti.