video suggerito
video suggerito
ricetta

Olive sotto sale: la ricetta per gustarle tutto l’anno

Preparazione: 30 Min
Riposo: 10 giorni
Difficoltà: Facile
Dosi per: 8-10 persone
A cura di Simona Ciampi
92
Immagine

ingredienti

Olive nere
3 kg
Sale grosso
5 kg
Per il condimento
Olio extravergine di oliva
q.b.
Aglio
q.b.
Peperoncino
q.b.
Prezzemolo
q.b.

Le olive sotto sale sono una preparazione di base semplice, ideale da fare durante la stagione della raccolta delle olive, tra ottobre e dicembre: si tratta di un metodo perfetto non solo per renderle più dolci ed eliminare il caratteristico retrogusto amaro, ma anche per conservarle e gustarle durante tutto il resto dell'anno.

Per farle in casa, ti basterà alternarle al sale, lasciarle riposare per 10- 15 giorni, avendo cura di scolarle una volta al giorno, e, infine, condirle a piacere con olio extravergine di oliva e aromi. Grazie a questa facile ricetta, le olive perderanno tutto il loro liquido: il sale, infatti, assorbirà l'acqua presente al loro interno, senza però renderle troppo sapide. In questo modo, potrai utilizzarle in altre preparazioni o gustarle anche assolute, in abbinamento a stuzzicanti finger food all'ora dell'aperitivo.

Per poter essere conservate sotto sale, assicurati che le olive siano fresche e appena colte, prive di ammaccature e dall'aspetto lucido.

Scopri come prepararle seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche le olive in salamoia e le olive in crosta.

Come preparare le olive sotto sale

Per preparare le olive sotto sale, inizia lavando le olive nere: quindi, scolale e asciugale per bene con un canovaccio 1.

In una ciotola ampia oppure in un recipiente in vetro crea un primo e abbondante strato di sale grosso 2.

Disponi un primo strato di olive sul sale 3.

Ricopri ancora di sale grosso 4.

Ripeti le operazioni precedenti, alternando strati di sale e olive, e termina coprendo il tutto con il sale grosso 5. Lascia riposare per 10 giorni. Ogni giorno, scola l'acqua che si formerà.

Passati i 10 giorni, rimuovi le olive dal sale 6. Assaggiale: se avranno perso il loro tipico retrogusto amaro, saranno pronte; in caso contrario, lasciale sotto sale per altri 3-4 giorni al massimo.

Sciacqua le olive sotto abbondante acqua corrente, mettile su un canovaccio e asciugale bene 7.

Condiscile con olio extravergine di oliva e aromi a piacere (aglio, peperoncino, prezzemolo). Sigillale in un barattolo in vetro e conservale in un luogo fresco e asciutto o, meglio, in frigo: le olive sotto sale sono pronte per essere gustate 8.

Consiglio

Una volta pronte, puoi condire le olive con olio extravergine di oliva, aglio, peperoncino e prezzemolo o, in alternativa, profumarle con gli aromi che preferisci, come scorza limone, finocchietto selvatico o alloro.

Variante

Se preferisci, puoi preparare le olive verdi (o bianche) sotto sale e acqua: in questo caso, però, dovrai riporle all'interno di bottiglie o barattoli colmi di acqua e sale, e lasciarle riposare per circa 20 giorni, sempre scolandole quando necessario.

Conservazione

Le olive sotto sale si conservano ben chiuse per 1 settimana circa: per una maggior sicurezza, è preferibile riporle in frigo, all'interno di barattoli di vetro e ricoperte di olio extravergine di oliva. Se hai intenzione di conservare le olive per periodi molto lunghi, ti consigliamo di condirle con olio, evitando di aggiungere aromi come aglio o prezzemolo, soggetti a marcire: potrai insaporirle poi in un secondo momento, 2-3 giorni prima di utilizzarle o portarle in tavola.

In alternativa ai barattoli di vetro, puoi optare per il sottovuoto in sacchetti di plastica: in questo modo, i tempi di conservazione diventeranno decisamente più lunghi.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Preparazioni di base
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
92
api url views