Cucinare con gli scarti: 7 modi per riciclare le bucce degli ortaggi creando nuove ricette

Cucinare con gli scarti è un'arte: sappiamo tutti come riciclare e ridurre i nostri rifiuti, soprattutto quelli alimentari, sia ormai una regola fondamentale per parlare di sostenibilità. Una volta andavano tutti nella pattumiera, oggi li ricicliamo creando il compost, ma possiamo anche dare loro nuova vita con ricette interessanti e utili. Le bucce di frutta e verdura, infatti, si possono usare in tantissimi modi diversi: oggi vi suggeriamo xx metodi per riciclare le bucce in cucina, scatenando la fantasia.

1. Bucce di patate fritte

Cucinare con gli scarti: bucce di patate fritte

Un'idea fra le più comuni, semplicissima da realizzare: le bucce di patate fritte. Ormai presenti anche nei menu dei pub più blasonati, le bucce di patate fritte sono facili da realizzare e si abbinano a tanti piatti diversi: possono essere usate anche come snack per gli aperitivi con gli amici, servendole insieme a una maionese fatta in casa, una salsa barbecue o una salsa aioli. Un'unica accortezza da seguire: scegliere assolutamente delle patate biologiche.

2. Aceto di mele dagli scarti

Cucinare con gli scarti: aceto di mele dagli scarti

Non tutti sanno che l'aceto di mele si può creare anche a partire dagli scarti delle mele. Farlo è semplicissimo: basta mettere gli scarti della mela in una boccia di vetro, aggiungere acqua e zucchero mescolando bene fino allo scioglimento dello zucchero; poi mettere sopra un filtro del caffè, chiudere il barattolo e lasciar riposare per una o due settimane. Trascorso questo tempo avrete una fantastica base per una vinaigrette casalinga, ideale per condire insalate e piatti freddi.

3. Scorze di arance candite

Cucinare con gli scarti: scorze di arance candite

Una preparazione molto diffusa in Sicilia, dove vengono arricchite con miele, zucchero a velo o cioccolato: sono le scorze di arance candite, una vera e propria golosità che piacerà ad adulti e bambini. Perfette per un fine pasto profumato, per aggiungere una nota di sapore ai vostri dolci, o anche così come sono, per una pausa dolce; per realizzarle occorrono solo tre ingredienti: arance, acqua e zucchero.

4. Confettura di buccia di anguria

Avete sempre pesato che fosse impossibile riciclare le bucce dell'anguria? Vi siete sbagliati: con questa parte del frutto così abbondante, infatti, si può creare una squisita marmellata. La marmellata di bucce di anguria è una preparazione economica e semplice, ideale per la colazione o la merenda, ma perfetta anche per essere usata per farcire torte, crostate e cheesecake. Grazie allo zucchero naturalmente presente nell'anguria, inoltre, non avrà bisogno di alcun tipo di conservante.

5. Bucce di melanzane sott'olio

A volte capita che per qualche ricetta a base di melanzane, ci venga richiesto di usare solo la parte interna, morbida e spugnosa. Cosa farne delle bucce? Vietato buttarle, meglio creare una conserva di bucce di melanzane sott'olio. In questo modo avrete a disposizione tutto l'anno un pizzico d'estate: provatele su semplici fette di pane abbrustolito, come antipasto, e non ve ne pentirete.

6. Cubetti di ghiaccio al limone

Se vi piacciono le bevande rinfrescanti e aromatizzate questa è la ricetta che fa per voi: i cubetti di ghiaccio al limone. Un'idea originale, da usare per insaporire non solo i drink estivi, ma anche per profumare tisane e infusi. Preparare i cubetti di ghiaccio al limone è davvero facile: basta grattugiare la buccia del limone usato, evitando accuratamente la parte bianca più amara, e poi riporla nelle formine del ghiaccio, aggiungendo acqua. Mettete il tutto in freezer e il gioco è fatto.

7. Chips di pomodoro

Quando pelate i pomodori appena scottati per farne un sugo, ricordate che le loro bucce possono diventare delle deliziose patatine: una preparazione sana e naturale che piace proprio a tutti. Provatele per un aperitivo, accompagnate da qualche salsina sfiziosa, o per arricchire una fresca insalata o ancora, sbriciolate su un piatto di spaghetti aglio e olio.