24 Novembre 2022 15:00

Tutti i metodi per riutilizzare gli scarti dei broccoli

Ricette sfiziose per riciclare gli scarti dei broccoli: come riutilizzare i gambi e le foglie di questo ortaggio invernale, con qualche consiglio per conservarlo correttamente.

A cura di Rossella Croce
0
Immagine

Chi dice autunno dice broccoli: con l'arrivo dei primi freddi, questi ortaggi ricchi di vitamine e sali minerali prendono piede nelle nostre cucine e diventano protagonisti dei nostri piatti. Cavolo verza, cavolo nero, cavolo cappuccio e cavolo broccolo: le varietà sono tantissime, ognuna con caratteristiche e utilizzi propri. Dopo aver visto come impiegarli in ogni tipo di pietanza, al forno o in padella, ci concentriamo su come utilizzare gli "scarti", le parti che spesso, dopo un'attenta pulizia, finiscono nella pattumiera. Da sempre la cucina ha fatto propria la filosofia dello "spreco zero" e nel tempo abbiamo imparato che ogni ingrediente nasconde tanti "sotto ingredienti" che, con un pizzico di manualità, possiamo riciclare in ricette golose e stuzzicanti. Gambi e foglie dei broccoli? Non buttarle assolutamente, Cookist è qui per svelarti tutti i modi con cui potrai riutilizzarli.

Come riutilizzare gambi dei broccoli

Immagine

Come possiamo dare nuova vita ai gambi dei broccoli? Parliamo della parte dei broccoli più dura e fibrosa che, però, trattata nel modo giusto e con qualche attenzione, può diventare protagonista di un delizioso pesto. Per la nostra ricetta dovremo eliminare la parte più esterna e finale del gambo (possiamo utilizzarla per il nostro compost domestico); tagliamo a dadini la parte interna e più tenera e la facciamo appassire in padella con cipolla olio extravergine di oliva aggiungendo qualche mestolo di acqua calda, quando i gambi si saranno ammorbiditi basterà aggiungere un pizzico di sale e frullare il tutto con un cucchiaio di parmigiano grattugiato. In pochi minuti otterremo un pesto cremoso che potremo utilizzare per condire un piatto di pasta o un risotto oppure servire semplicemente spalmato su dei crostini di pane croccanti.

Come riutilizzare le foglie dei broccoli

Immagine

Ricche di vitamine e sali minerali, le foglie dei broccoli sono dei veri e propri concentrati di gusto e salute. Perché buttarle quando possiamo facilmente riciclarle e preparare un piatto sfizioso e invitante? Dopo aver eliminato quelle più esterne o rovinate, sbollentiamo le foglie in acqua salata per cinque minuti, le scoliamo e le saltiamo in padella con un filo di olio extravergine, uno spicchio di aglio e del peperoncino. Dopo pochi minuti le foglie inizieranno ad appassire, a questo punto possiamo aggiungere, a seconda dei nostri gusti, delle noci tritate o delle mandorle, quindi impattare e servire.

Come conservare i broccoli, cotti e crudi

Broccoli, cavoli, verze, cavolini e cavolfiori: parliamo di ortaggi molto resistenti di cui, come abbiamo visto, possiamo non buttare quasi nulla. Una volta portati a casa, come conservarli correttamente? Freschi, possiamo conservarli in frigo, meglio se nel cassetto di frutta e verdura, per quattro o cinque giorni: il nostro consiglio è di "liberarli" dalla plastica e riporli in un sacchetto forato, ottimo per evitare ristagni di umidità. I broccoli cotti, in padella o al forno, andranno conservati ben chiusi in un contenitore ermetico e in frigorifero, dove si manterranno per non più di due giorni.

Immagine

E se volessimo congelarli? Possibile ma con qualche attenzione. Dopo aver pulito i broccoli possiamo congelarli crudi oppure procedere al congelamento dopo averli "sbianchiti". Nel primo caso basterà riporli nei sacchetti adatti al congelamento e metterli direttamente in freezer; nel secondo caso dovremmo scottarli in acqua bollente per tre minuti, scolarli e poi immergerli per pochi secondi in acqua e ghiaccio, quindi scolarli e attendere che si siano completamente asciugati prima di metterli in freezer. Congelati, i broccoli si conservano fino a un massimo di sei mesi.

0
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0