23 Giugno 2022 11:00

Cosa mangiare vicino al lago di Scanno: ricette e prodotti tipici abruzzesi

A provincia de L’Aquila e a quasi 1000 metri d’altezza, immerso nell’Appennino abruzzese, si trova il caratteristico lago di Scanno, bacino a forma di cuore. Cosa si mangia da queste parti? Quali sono le specialità locali?

A cura di Alessandro Creta
143
Immagine

Uno specchio d’acqua a forma di cuore incastonato tra i monti d’Abruzzo. Un lago dalle vive e vivide tonalità di blu che si perde nel verde delle alture che lo circondano, rendendo il tutto ancor più suggestivo. Ci troviamo sul lago di Scanno, in provincia de L’Aquila, piccolo bacino d’acqua dolce montano a poco più di 900 metri sul livello del mare. Il lago sorge alle pendici del gruppo montuoso del Genzana e durante la bella stagione è una delle mete turistiche più affascinanti di tutta la zona, grazie anche alle dimensioni ridotte che rendono quello di Scanno un bacino autentica perla nascosta tra la vegetazione abruzzese.

Immagine

Un’antica frana, risalente a circa 2500/3000 anni fa, all’origine di tutto. Sono stati infatti dei massi, staccatisi dal sovrastante monte Rava, ad aver sbarrato il corso del fiume Tasso, rendendo possibile la formazione del bacino lacustre, immerso nell’Appennino regionale.

Cosa vedere vicino al lago di Scanno

Per ammirare la caratteristica forma a cuore del lago di Scanno basterà seguire un percorso, chiamato Sentiero del Cuore, il quale conduce verso un eremo situato a 1600 metri d’altezza. Da qui lo spettacolo visivo e naturale che si staglia sotto a noi è assicurato. Se si è amanti delle escursioni meritano una visita le Gole del Sagittario: un riserva naturale caratterizzata da autentici canyon scavati dall'omonimo fiume. Da qui è possibile seguire percorsi da trekking di vari livelli e difficoltà. A veramente poca distanza dal lago c’è Scanno, il caratteristico borgo che dà il nome al bacino lacustre. Dall’altra parte l’altrettanto affascinante paesino di Villalago, con il vicino eremo di San Domenico affacciato sull’omonimo laghetto.

Cosa mangiare vicino al lago di Scanno

Dopo questo breve excursus in zona, andiamo quindi a scoprire cosa possiamo mangiare nei pressi del lago di Scanno.

1. Cazzillitti di Scanno

Immagine
Dalla pagina Facebook Borghi d’Abruzzo la cucina

Probabilmente la preparazione meno nota al grande pubblico, ma al contempo forse quella più identitaria del piccolo borgo di Scanno. I cazzillitti sono un primo piatto tipico del luogo: della pasta fatta in casa, e dalla caratteristica forma, realizzata con acqua delle sorgenti montane abruzzesi e grano Solina, eccellenza regionale e varietà autoctona coltivata in Abruzzo sin dal 1600.

2. Arrosticini di pecora

Immagine

Come non citare una preparazione figlia dei monti abruzzesi e famosa quanto invidiata, praticamente, in tutta Italia. Gli arrosticini sono gli ambasciatori della cucina locale, golosissimi spiedini di carne ovina, grassa al punto giusto, cotti sulla brace e conditi solamente con sale e olio.

3. Sagne

Immagine

Impossibile parlare di gastronomia abruzzese senza citare le tipiche sagne. Strisce più o meno larghe di pasta fresca fatta in casa, a base di semola di grano duro, di solito direttamente cotta nel suo sughetto. Con i ceci, i fagioli e sughi a base di carne gli abbinamenti più diffusi,

4. Spaghetti chitarra

Immagine

Altra istituzione della cucina abruzzese sono gli spaghetti alla chitarra. Come i già citati cazzillitti e le sagne anche in questo caso si tratta di pasta fatta in casa, realizzata con il particolare talaio con il quale è possibile dare a questi spaghetti grossi, con uno spessore di circa 2-3 mm, la loro caratteristica forma quadrata. Ragù a base di carne di agnello, manzo o suino oppure sugo di pomodoro, peperoncino, pancetta e basilico tra i condimenti più in voga da queste parti.

5. Pan dell’Orso

Immagine
Dalla pagina Facebook Abruzzo Life

Un dolce ispirato ai pani che in passato i pastori si portavano durante la transumanza. Il Pan dell’Orso consiste in una piccola cupola coperta da uno strato sottile di cioccolato fondente, particolarmente simile al parrozzo che viene realizzato a Pescara.

6. Mostaccioli

Immagine

Una glassa di zucchero e cioccolato fondente a ricoprire questi deliziosi biscotti a base di pan di Spagna e mandorle. In passato venivano preparati principalmente in occasione delle feste di fine anno, oggi i mostaccioli li possiamo trovare in pasticceria praticamente 12 mesi su 12.

143
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
143