Capita spesso, al termine di pranzi e cene, di lasciare in tavola avanzi alimentari di ogni tipo, dalla carne alle verdure: come possiamo conservarli nel modo giusto preservandone sapore, profumi e proprietà nutritive? Imparare a conservare gli alimenti avanzati nel modo corretto è fondamentale per ridurre gli sprechi alimentari: secondo alcune ricerche infatti, ogni italiano butta via circa 27 chilogrammi di cibo all'anno, è chiaro quindi che occorre una maggiore attenzione nell'utilizzo e nella conservazione del cibo, per non vederlo finire nella pattumiera. In frigo, in freezer e nei contenitori giusti: ecco come conservare gli avanzi nel modo giusto, con qualche idea per riciclarli in modo sfizioso.

Come conservare gli avanzi in frigo

Molto spesso, dopo pranzi e cene, il modo più semplice e intuitivo per conservare gli avanzi di cibo è riporli in frigorifero. Una scelta furba ed efficace che necessita di alcune semplici accortezze:

  • fate attenzione a utilizzare sempre contenitori, utensili e piani di lavoro puliti, lavate sempre le mani;
  • il cibo deve essere a temperatura ambiente: aspettate che si raffreddi fuori dal frigo per almeno un'ora prima di conservarlo;
  • una volta raffreddati, riponete gli avanzi in contenitori puliti: gli alimenti non devono essere conservati nei contenitori in cui sono stati cotti o serviti a tavola;
  • chiudete bene i contenitori e metteteli nel piano basso del frigorifero;
  • fate attenzione a non riempire troppo il frigo, in modo che il freddo si possa distribuire in modo uniforme;
  • quando andrete a riprendere gli avanzi, fate attenzione a scaldarli nel modo corretto e soprattutto non dimenticate che, una volta riscaldati, gli avanzi non devono essere riposti nuovamente in frigo: dovrete consumarli;
  • dopo tre giorni al massimo, controllate i vostri avanzi: in particolare se si tratta di carne o pesce, è probabile che, nonostante le basse temperature, abbiano sviluppato muffe o non siano più commestibili; in tal caso, non vi resta che buttarli.

Come conservare gli avanzi in freezer

Un metodo semplice ed efficace per conservare gli avanzi e averli a disposizione per lungo tempo è congelarli. Per farlo nel modo corretto, dovrete:

  • Aspettare che gli avanzi si siano completamente raffreddati, senza chiudere i contenitori prima;
  • suddividerli in piccole porzioni, così saranno più facili da scongelare e manterranno inalterati sapore e proprietà organolettiche;
  • riporre le porzioni in contenitori adatti al congelamento; ricordate di non congelare mai gli avanzi di nei contenitori in cui sono stati cotti;
  • riporli in freezer, dove potranno essere conservati fino a tre mesi.

Quando andrete a scongelare gli avanzi, ricordate di rispettare sempre la "catena del freddo": il miglior modo è riporre i contenitori prima in frigorifero, lasciandoli scongelare gradualmente.

surgelare, congelare, abbattere: differenze

Come usare gli avanzi in cucina

Conservare o riutilizzare? Questo (non) è un dilemma: in entrambi i casi, con un pizzico di attenzione e fantasia, il risultato è assicurato. Come possiamo riciclare gli avanzi e preparare piatti golosi? Se dalla cena con gli amici è avanzata della carne, magari di un arrosto succulento, il giorno dopo potete preparare un fresco e sfizioso club sandwich o magari delle invitanti polpette, la ricetta di riciclo per eccellenza.

Avanzi di verdure? Nessun problema, le soluzioni che fanno al caso vostro spaziano da un antipasto sfizioso a base di frittelle a un buon brodo vegetale fatto in casa, passando per dei golosi muffin: come dire addio agli sprechi e provare sapori nuovi.