30 Novembre 2021 13:00

Come trasformare il minestrone in un piatto invitante

Per molti di noi minestrone è sinonimo di tristezza culinaria ma, con qualche trucco e un po' d'inventiva, possiamo renderlo davvero un piatto goloso e invitante. Ecco come fare.

A cura di Rossella Croce
96
Immagine

Il minestrone è un grande classico della nostra tradizione culinaria, una pietanza tipicamente invernale che, già al primo assaggio, ci riporta nelle cucine delle nonne. Verdure di stagione cotte lentamente in acqua bollente e insaporite con spezie ed erbe aromatiche: per molti è un comfort food, per altri (diciamolo pure) è un vero e proprio incubo, un piatto triste che nulla ha di invitante. E se vi dicessimo che anche il minestrone può diventare un piatto sfizioso e invitante? Come possiamo rendere più saporito il minestrone? Ripensando i grandi classici e giocando con equilibri e tradizioni, vediamo come trasformare il minestrone in un piatto invitante.

1. Bilanciare le verdure

Immagine

Quante verdure servono per preparare un buon minestrone? Non esiste una risposta univoca a questa domanda ma infinite possibili versioni con cui rendere appetitoso il minestrone. Per chi ama la semplicità, consigliamo il minestrone di patate la cui nota cremosa può fare davvero la differenza, se invece siete devoti ai sapori decisi, il minestrone di cavolo nero non potete proprio perderlo.

Il minestrone è solo di verdure: vero, ma non verissimo. Per renderlo sfizioso, al nostro minestrone abbiamo provato ad aggiungere una proteina (animale) e il risultato ci ha convinto: calda, nutriente e profumata, la minestra di pollo e verdure ha lasciato tutti senza parole, grandi e piccini.

2. Giocare con legumi e cereali

Immagine

Una buona idea per impreziosire il vostro minestrone è aggiungere e giocare con legumi e cereali. Se, per esempio, avete poco tempo ma non volete rinunciare a un piatto caldo e nutriente, potete preparare un delizioso minestrone di legumi, con pasta corta e fagioli borlotti: una versione più veloce del minestrone classico e della tradizionale pasta e fagioli, un modo semplice per dare un nuovo abito al comfort food invernale per antonomasia.

La pasta non è proprio nelle vostre corde? Avete solo l'imbarazzo della scelta: tra tutte le possibili varianti, noi vi consigliamo di provare il minestrone d'orzo e verdure, una ricetta semplice, genuina ed equilibrata che vi farà provare consistenze nuove ed equilibri inaspettati.

3. Guardare alla tradizione

Immagine

Regione che vai, minestrone che trovi: quando si parla di un piatto come questo, la stagionalità e la tradizione giocano un ruolo importante e, per renderlo appetitoso e invitante, possiamo chiedere consiglio alla cucina regionale italiana. Mai pensato di aggiungere del pesto alla vostra ricetta? In Liguria il minestrone lo fanno proprio così: tra una patata e un fagiolo cannellino, passando per della bieta e qualche pomodorino, il minestrone alla genovese vi lascerà senza parole, con un profumo di pesto e una cremosità che non vi aspettate.

Ok le possibili varianti ma non dimentichiamo dei grandi classici: anche il più scettico, una volta nella vita, ha provato il minestrone nella sua forma più semplice e tradizionale, quello cotto lentamente che profuma di famiglia. Anche se vi piace giocare, non sottovalutate il potere della semplicità.

96
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
96