ricetta

Zuppa di cavolo nero: la ricetta del piatto toscano sano e corroborante

Preparazione: 30 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
101
Immagine
ingredienti
fagioli cannellini già lessati e scolati
400 gr
Acqua calda
1,5 l
Cavolo nero
1 cespo
Carota
1
Costa di sedano
1
Cipolla
1
Alloro
1 foglia
Prezzemolo
1 mazzetto
Olio extravergine di oliva
q.b.
olio al peperoncino (facoltativo)
q.b.
Pane tostato
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

La zuppa di cavolo nero è un primo piatto nutriente e corroborante, perfetto per trovare ristoro nelle giornate più fredde. Appartenente alla cucina toscana, vede protagonista il cavolo nero, ortaggio tipico della stagione, dalle moltissime virtù benefiche. Un classico soffritto di cipolla, carota e sedano è la base in cui insaporire i fagioli cannellini, precedentemente lessati, per poi aggiungere il cavolo nero sminuzzato e farlo cuocere dolcemente finché non diventerà tenero e cedevole. Semplice e dal sapore rustico, questa zuppa può essere anche servita come piatto unico, completata con qualche fetta di pane tostato, un pugno di pasta corta o una manciata di riso.

Si tratta di una ricetta della tradizione popolare che richiede dei tempi di preparazione piuttosto lunghi per via dell'ammollo dei legumi e per la cottura della zuppa stessa. Se sei di fretta, puoi optare per dei cannellini già lessati: in questo caso scolali accuratamente sotto l'acqua corrente fredda e preferisci quelli conservati in vasetti di vetro piuttosto che in confezioni di alluminio. Esistono anche altre versioni della zuppa toscana in cui è possibile aggiungere della passata di pomodoro, le patate o in cui si utilizza il porro al posto della cipolla.

Appartenente al grande gruppo delle Crucifere, il cavolo nero, a differenza di cavolfiore e broccolo, non sviluppa una testa centrale, ma si caratterizza per le foglie lunghe, croccanti e arricciate, di colore verde scuro con sfumature bluastre. Oltre a essere gustoso e versatile, è anche un concentrato di sostanze salutari: fonte preziosa di sali minerali e vitamine, vanta proprietà decongestionanti, depurative e antiossidanti. Puoi provarlo anche nella classica ribollita di cavolo nero insieme a cannellini, verza e bietoline, puoi realizzare un gustoso pesto o ancora delle sfiziose chips da gustare all'ora dell'aperitivo.

Scopri come preparare la zuppa di cavolo nero seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la zuppa di cavolo nero

Sciacqua le foglie di cavolo e, con un coltello affilato, incidile al centro e alla base rimuovendo le coste più doppie e dure 1.

Monda la carota, il sedano e la cipolla 2, quindi tritali in maniera non troppo fine.

Trasferisci gli odori in una casseruola capiente 3 e falli dorare con un giro di olio. Fai insaporire.

Aggiungi i fagioli ben scolati 4 e mescola per un paio di minuti.

Aggiungi l'acqua calda 5 e porta a bollore.

Profuma con l'alloro e il prezzemolo, quindi cuoci per circa 15 minuti 6.

Sminuzza al coltello le foglie di cavolo, poi rimuovi l'alloro e il prezzemolo, quindi aggiungi il cavolo alla zuppa 7.

Aspetta che inizino ad appassire, mescola e aggiusta di sale e di pepe 8. Quindi copri con un coperchio e fai cuocere al minimo per circa 40 minuti.

Quando la zuppa apparirà ben cotta e il fondo di cottura ridotto, servila calda completando con un filo di olio al peperoncino e pane tostato 9.

Conservazione

101
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
101