ingredienti
  • Per la pasta choux
  • Farina di riso 85 gr • 360 kcal
  • amido di mais senza glutine 35 gr
  • Burro 40 gr • 380 kcal
  • tuorlo 1 • 21 kcal
  • Acqua 150 gr • 146 kcal
  • Sale 1 pizzico • 286 kcal
  • Uova 2 • 15 kcal
  • Per la crema pasticciera
  • Latte 250 gr • 79 kcal
  • Zucchero semolato 65 gr • 350 kcal
  • Tuorli 3 • 63 kcal
  • Amido di mais 30 gr • 380 kcal
  • Stecca di vaniglia 1 • 600 kcal
  • Per la decorazione
  • Amarene sciroppate q.b. • 150 kcal
  • zucchero a velo senza glutine q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le zeppole di San Giuseppe senza glutine sono la variante altrettanto golosa, ma adatta a tutti, anche a celiaci e intolleranti, delle classiche zeppole, dolce tipico della Festa del papà. Nella versione originale, di tradizione campana, questi deliziosi bignè di pasta choux vengono fritti in olio bollente e poi farciti con crema pasticciera e amarene sciroppate. Nella nostra ricetta la farina 00 viene sostituita con quella di riso e la cottura avviene in forno, per un risultato più leggero e soffice. Farcitura e decorazione finale, con tanto di zucchero a velo, non possono invece mancare. Scoprite come realizzarle seguendo passo passo procedimento e consigli, e servitele a fine pasto in occasione di un pranzo di festa insieme a tutta la famiglia: siamo certi che nessuno rimpiangerà le originali.

Come preparare le zeppole di San Giuseppe senza glutine

unire zucchero ai turoli

Preparate la crema pasticciera: raccogliete i tuorli in una ciotola, unite lo zucchero (1) e sbattete per bene con una frusta.

aggiungere amido di mais

Aggiungete l’amido (2) e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

stemperare tuorli

Scaldate il latte con i semi della bacca di vaniglia, senza portarlo al bollore; versatene un mestolo sui tuorli (3) e stemperate per bene.

unire i tuorli al latte

Versate il composto a base di tuorli nel latte (4), mettete sul fuoco e fate cuocere, mescolando in continuazione, fino ad addensamento.

riversare crema pasticcera in un contenitore

Versate la crema in un contenitore (5), copritela con un foglio di pellicola trasparente a contatto e lasciate raffreddare in frigorifero per un'oretta.

unire burro all'acqua

Preparate la pasta choux: raccogliete il burro a cubetti in una pentola (6), versate l’acqua e aggiungete un pizzico di sale; mettete sul fuoco e fate sciogliere per bene il burro.

aggiungere farina

Levate la pentola dal fuoco, versate la farina di riso (7) e mescolate energicamente con una frusta.

aggiungere amido di mais

Aggiungete anche l’amido (8) e amalgamate ancora fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Rimettete la pentola sul fuoco e lasciate asciugare l’impasto per circa 1 minuto.

aggiungere uovo

Trasferite l'impasto in una planetaria e lavoratelo con la foglia finché non si sarà ben raffreddato; a questo punto incorporate le uova, inserendone uno alla volta (9), e aggiungete infine anche il tuorlo.

formare dischi

Trasferite la pasta choux in un sac à poche con bocchetta rigata e realizzate dei cerchietti da 8 cm di diametro in una teglia, foderata con un foglio di carta forno (10). Infornate a 200 °C e fate cuocere per circa 20 minuti.

aggiungere amarene

Trascorso il tempo di cottura, sfornate le zeppole e lasciatele raffreddare. Trasferite la crema pasticciera in un sac à poche e farcite le zeppole ormai fredde. Aiutandovi con una pinza, sistemate al centro di ciascuna un'amarena (11).

zeppole di san giuseppe senza glutine

Spolverizzate le zeppole con abbondante zucchero a velo e servite (12).

Consigli

Con le dosi indicate in ricetta otterrete 9-10 zeppole.

Quando versate la farina di riso nell’acqua bollente, per la preparazione della pasta choux, abbiate l'accortezza di spegnere prima il fuoco e poi incorporare la polvere; unite poi le uova, mettendone uno alla volta, facendo attenzione a non aggiungere il successivo finché il precedente non sia stato perfettamente assorbito.

Coprite la vostra crema pasticciera con un foglio di pellicola trasparente, facendo in modo che questa sia perfettamente a contatto con la crema: questo trucchetto eviterà la formazione della fastidiosa pellicina in superficie.

Potete farcire le zeppole anche con la crema pasticciera al cioccolato: vi basterà aggiungere 50 gr di cioccolato fondente al composto ancora caldo e amalgamare accuratamente.

Al posto delle amarene, potete utilizzare le ciliegie candite o sciroppate.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le zeppole siciliane di San Martino e quelle salate.

Conservazione

Le zeppole di San Giuseppe si conservano per circa 2 giorni in frigorifero, chiuse in un apposito contenitore ermetico.