Uramaki: la ricetta per preparare a casa il California roll

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Redazione Cucina
0
Immagine

Gli uramaki sono uno dei cinque tradizionali roll di sushi più amati in tutto il mondo e appartiene alla famiglia dei maki, i classici sushi rolls giapponesi. La ricetta degli uramaki, però, è nata negli Stati Uniti negli anni '70, per questo sono conosciuti anche come "California rolls". Il primo uramaki, infatti, è stato preparato con polpa di granchio e avocado da uno chef giapponese emigrato negli Stati Uniti, per andare incontro al gusto dei clienti americani. A differenza degli hosomaki, gli uramaki si presentano come rotolini di riso all'esterno e all'interno un ripieno di alga nori, pesce e verdure: uramaki, infatti, vuol dire letteralmente "rotolo al contrario".

Si tratta delle preparazione perfetta per chi sta iniziando a conoscere la cucina giapponese e non è abituato all’impatto consistente dell’alga nori all’esterno dei tradizionali sushi roll. Per realizzarlo occorrerà utilizzare il makisu, la nota stuoietta in bambù che serve per arrotolare il riso.

Per preparare gli uramaki a casa basterà seguire passo passo la ricetta e i consigli di chef Michele Ghedini che, grazie alla sua rubrica Sushi Guru, ci insegnerà come realizzare un perfetto uramaki fatto in casa in modo davvero semplice. Nella nostra ricetta realizzeremo gli uramaki con i gamberi, comunemente chiamati “ebiten uramaki”, preparati con gamberi in tempura: noi, però, li abbiamo impanati semplicemente con farina, uovo e panko, prima di friggerli fino a doratura. Abbiamo poi completato la farcitura con l'aggiunta di formaggio spalmabile ed erba cipollina: gli uramaki, infatti, sono più grandi rispetto agli altri sushi roll e si realizzano con un ripieno formato da 2 o 3 ingredienti.  Abbiamo poi utilizzato il carpaccio di salmone come topping, per rendere gli uramaki ancora più invitanti.

Se vuoi provare le altre tipologie di sushi, prepara una quantità maggiore di riso, così da realizzare anche i futomaki, i temaki, i nigiri e gli onigiri.

ingredienti
Riso per sushi
100 gr
Gamberi
2
Formaggio spalmabile
50 gr
Uovo intero
1
Farina
q.b.
Panko
q.b.
Erba cipollina
q.b.
Topping
Carpaccio di salmone
30 gr

Come preparare gli uramaki

Prepara il riso per sushi e lascialo intiepidire coperto con un canovaccio umido 1.

Pulisci i gamberi, togliendo la testa, il carapace e l'intestino 2.

Per non far arricciare i gamberi rompi la fibra stringendo la polpa 3.

Passa i gamberi nella farina, nell'uovo sbattuto e nel panko 4.

Friggi i gamberi in olio ben caldo: cuoci a 180° per 4-5 minuti o fino a quando i gamberi non risulteranno dorati 5.

Rivesti il makisu con la pellicola trasparente, così il riso non si attaccherà al bamboo, e realizza dei buchi nella pellicola con la punta di un coltello per far uscire l'aria 6.

Preleva circa 80/100 gr di riso per sushi e stendilo sull'alga nori 7: il riso non deve risultare troppo spesso, quindi mettine la giusta quantità.

Gira l'alga e metti il riso contro il makisu 8.

Al centro dell'alga metti il formaggio spalmabile, con l'aiuto di un sac à poche, i gambi di erba cipollina e i gamberi 9.

Arrotola il roll con l'aiuto del makisu 10.

Completa la preparazione con carpaccio di salmone in superficie 11. Per mantenere la forma e tagliare meglio, copri con la pellicola trasparente.

Taglia il roll, togli la pellicola e completa la preparazione con ciuffetti di formaggio spalmabile ed erba cipollina 12.

L'uramaki è pronto per essere mangiato in un sol boccone, intinto nella salsa di soia o nella salsa terayaki.

Conservazione

È consigliabile consumare il nigiri subito dopo la preparazione. Puoi invece preparare il riso per sushi in anticipo, al mattino o il giorno prima. Se lo utilizzerai dopo qualche ora, lascialo coperto con un panno umido. Se, invece, vuoi utilizzarlo il giorno dopo, lascialo raffreddare e conservalo in frigo. Tiralo fuori almeno un paio d'ore prima di utilizzarlo, in quanto dovrà essere a temperatura ambiente.

Varianti

Gli uramaki si possono realizzare in tanti modi diversi, a partire dai classici salmone e tonno, ai gamberi – come nella nostra preparazione – fino alla polpa di granchio e al tofu. Ogni ripieno può essere arricchito con avocado, mango, cetriolo, erba cipollina, sedano, zenzero e semi di sesamo in superficie.

  • Uramaki con salmone o tonno: all’interno dell’involtino preparato secondo la ricetta originale poni un filetto di salmone o tonno crudi, abbattuti prima dell'utilizzo, e dell’avocado. Poi arrotola il tutto e servi con salsa di soia, zenzero marinato o wasabi;
  • con granchio: questa è la prima versione dei California roll mai servita. Il ripieno è costituito in questo caso da polpa di granchio cotta e ancora avocado;
  • con tofu: variante vegetariana e vegana. All’interno dell’uramaki posiziona il tofu insieme a sedano, sesamo e zenzero, poi arrotola il tutto prima di tagliare l’involtino in cilindri.
0
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0