ingredienti
  • Riso carnaroli 320 gr • 45 kcal
  • Asparagi 1 mazzetto • 45 kcal
  • Gamberi 20-25 • 85 kcal
  • Vino bianco secco 1/2 bicchiere • 380 kcal
  • Zafferano 1 bustina • 310 kcal
  • Brodo vegetale q.b. • 43 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Burro 30 gr • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto asparagi, gamberi e zafferano è una preparazione semplice ma che vi conquisterà per il suo gusto raffinato. Gli asparagi, ortaggio simbolo della stagione primaverile, vengono saltati in padella con un filo di olio e poi uniti a un riso della varietà Carnaroli, per un risultato finale super cremoso e impeccabile. La dolcezza dei crostacei, scottati a parte e aggiunti a cottura ultimata, e la fragranza speziata dello zafferano regaleranno un sapore e un aroma assolutamente unici. Una ricetta facile e veloce, ideale da servire come primo di un pranzo a base di pesce o come piatto unico di una cena in famiglia. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il risotto asparagi, gamberi e zafferano

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Pulite gli asparagi eliminando la parte finale più dura e coriacea: vi basterà spezzarli con le mani e troverete il punto giusto in automatico (1).

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Tagliate a rondelle i gambi (2) e tenete da parte le punte.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Mettete sul fuoco un pentolino pieno di acqua e portate a ebollizione, quindi tuffate le punte degli asparagi (3) e sbollentatele per qualche minuto. Scolatele e tenetele da parte.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Fate scaldare un filo di olio in una padella, aggiungete i gambi a rondelle e fateli saltare velocemente; versate il riso (4) e tostatelo, finché i chicchi non saranno translucidi.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Bagnate con il vino bianco (5) e lasciate sfumare a fiamma vivace.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Coprite con il brodo vegetale caldo, aromatizzate con lo zafferano (6) e portate a cottura il risotto, mescolando di tanto in tanto (se necessario, aggiungete altro brodo).

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Pulite i gamberi, eliminando il carapace (7) e il filamento scuro dell'intestino.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Fateli scottare in una padella rovente con un filo di olio (8). Aggiustate di sale e tenete da parte.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

A cottura ultimata, spegnete e mantecate il risotto con il burro (9).

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Unite le punte degli asparagi (10) e mescolate. Aggiustate di sale.

Risotto gamberi, asparagi e zafferano

Distribuite il risotto nei piatti individuali, completate con i gamberi e servite immediatamente (11).

Consigli

Per un risultato eccezionale, è fondamentale che gli ingredienti utilizzati siano freschissimi e di ottima qualità. Acquistate i gamberi in una pescheria di fiducia, assicurandovi che siano né surgelati né decongelati, e scegliete degli asparagi turgidi e di un bel colore verde brillante.

Le qualità migliori per i risotti sono il Carnaroli, il Vialone nano e l’Arborio; il Carnaroli, utilizzato per questa ricetta, nasce da un incrocio tra il Vialone e il Leoncino, ha chicchi grossi e affusolati, molto consistenti, in grado di assorbire facilmente gli odori e legarsi al meglio agli ingredienti. Ricco di amido, tiene bene la cottura e conserva una consistenza soda.

Una volta tostato il riso, abbassate la fiamma e iniziate la cottura vera e propria, aggiungendo poco brodo alla volta, man mano che viene assorbito. Il brodo deve essere tenuto sul fuoco in continua ebollizione: questo metodo permette di mantenere una temperatura di cottura costante. Per questa ricetta il consiglio è di utilizzare un buon brodo vegetale fatto in casa.

Se desiderate ottenere una piacevole nota croccante, evitate di sbollentare le punte degli asparagi: unitele crude in padella e proseguite la cottura per appena 1 minuto, giusto il tempo di farle ammorbidire. Per una consistenza ancora più cremosa, frullate una parte degli asparagi ormai cotti e poi aggiungetela al risotto.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il risotto asparagi e stracchino e quello asparagi e salsiccia.

Conservazione

Si consiglia di cuocere il risotto e gustarlo caldo al momento; nel caso in cui vi fosse avanzato, potete conservarlo in frigorifero, all'interno di un apposito contenitore ermetico, per massimo 1 giorno.