ingredienti
  • Brodo vegetale 1 litro • 43 kcal
  • Riso carnaroli 360 gr
  • Salsiccia luganega 3
  • Parmigiano grattugiato 80 gr • 21 kcal
  • Burro 50 gr • 380 kcal
  • Cipolla bianca 1 • 661 kcal
  • Vino bianco 1/2 bicchiere • 21 kcal
  • Zafferano 1/2 bustina • 310 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 21 kcal
  • Timo q.b. • 661 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto alla monzese è un primo piatto tipico della cucina brianzola. A differenza del più famoso risotto alla milanese, la pietanza sarà arricchita con l'aggiunta della luganega, la tipica salsiccia della Brianza dal colore chiaro e dal gusto delicato. La ricetta originale prevede la preparazione del riso in bianco, senza zafferano e senza midollo, ma è possibile aggiungere lo zafferano per donare profumo e colore al piatto. Il tratto distintivo resta comunque l'aggiunta della luganega, che sarà tagliata a pezzi e rosolata con burro, cipolla e sfumata con il vino bianco, donando alla pietanza un gusto inconfondibile. Ma ecco i passaggi per preparare questo piatto tipico lombardo.

Come preparare il risotto alla monzese

Preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo (1). Sciogliete il burro in un tegame, aggiungete la cipolla tritata e fate rosolare mescolando spesso (2). Private la luganega del budello, sbriciolatela (3) e aggiungetela nella pentola con il timo. Fatela rosolare a fuoco vivace, continuando a mescolare.

Aggiungete il riso e tostatelo fino a quando non sarà diventato trasparente. Sfumate con il vino bianco e, non appena sarà evaporato tutto, aggiungete un mestolo di brodo (4) e proseguite con la cottura, aggiungendolo gradualmente man mano che si asciugherà. A metà cottura aggiungete lo zafferano sciolto in un mestolo di brodo e continuate a mescolare. Regolate di sale e pepe, aggiungete il burro a pezzi e il parmigiano e mantecate (5). Il vostro risotto alla monzese è pronto per essere servito (6).

Consigli

Potete sostituire il brodo vegetale con il brodo di carne, se preferite, e utilizzare lo scalogno al posto della cipolla. Nella nostra preparazione abbiamo aggiunto anche il timo, ma potete sostituirlo con la salvia oppure omettere le erbe aromatiche, se non le gradite. Ovviamente potete evitare anche l'aggiunta di zafferano.

Per quanto riguarda la scelta del riso, preferite il Carnaroli o il Vialone Nano, adatti alla preparazione di risotti. L'importante è tostarlo bene prima di aggiungere il brodo: in questo modo il riso rilascerà meno amido in cottura, mantenendo integro il chicco.

Se volete rendere il piatto più scenografico, tagliate a pezzi una luganega senza eliminare il budello, e aggiungetene qualche pezzetto su ogni piatto prima di servire.

Fate attenzione a non aggiungere troppo sale, in quanto la salsiccia rosolata donerà già una certa sapidità a piatto.

Conservazione

Potete conservare il risotto alla monzese in frigo per 1-2 giorni all'interno di un contenitore ermetico.