ricetta

Bombe fritte alla crema: la ricetta veloce per farle soffici

Preparazione: 45 Min
Cottura: 10 Min
Lievitazione: 3 ore
Difficoltà: Media
Dosi per: 12 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Genny Gallo
31
Immagine

Le bombe fritte sono dei soffici dolci lievitati dalla forma tonda, fritti, farciti e ricoperti di zucchero semolato.

Vengono preparate con un impasto a base di farina, lievito di birra, latte, zucchero, uova, burro, zucchero semolato e buccia d’arancia, molto simile a quello dei krapfen e dei bomboloni: sono indubbiamente tra i fritti più amati della pasticceria italiana ed è molto facile prepararli a casa.

Solitamente vengono realizzati durante il periodo di Carnevale, ma non è difficile trovarli tutto l’anno nelle vetrine dei bar e delle pasticcerie perché sono ottimi da gustare per la prima colazione.

Preparare le bombe fritte è molto semplice ma occorre del tempo a disposizione per la doppia lievitazione, indispensabile per ottenere dei dolci dall’impasto perfettamente alveolato, soffici e che si sciolgono in bocca.

Per quanto riguarda il procedimento, abbiamo lavorato gli ingredienti dell’impasto a mano, senza utilizzare la planetaria; abbiamo poi creato una palla, l'abbiamo riposta in una ciotola coperta con della pellicola trasparente e abbiamo aspettato il tempo necessario per la prima lievitazione; abbiamo poi steso l’impasto e, con l’aiuto di un coppapasta, abbiamo ricavato dei dischi, che abbiamo disposto su una teglia rivestita con carta forno e fatto lievitare nuovamente in forno spento con luce accesa. Dopo la seconda lievitazione, abbiamo fritto le bombe in abbondante olio bollente, le abbiamo farcite e ricoperte, ancora calde, di zucchero semolato.

Per la farcitura abbiamo scelto la crema pasticciera ma, se preferisci, puoi optare per la marmellata o per la crema spalmabile alle nocciole.

Scopri la ricetta delle bombe fritte: puoi prepararle insieme agli altri dolci tipici del Carnevale, come le graffe, le chiacchiere o le castagnole, e gustarle calde al mattino o a merenda, insieme ai bambini.

ingredienti
Per circa 20 bombe da 10 cm di diametro
Farina 00 o altra farina forte
500 gr
Latte
250 gr
Burro morbido
60 gr
Zucchero semolato
40 gr
uovo
1
Lievito di birra disidratato
5 gr
Buccia d’arancia
1
Per la crema pasticciera
Latte
400 ml
Zucchero semolato
70 gr
Tuorli
4
Amido di mais
20 gr
Vaniglia in polvere
1 cucchiaino
Per friggere e decorare
Olio di semi di arachide
q.b.
Zucchero semolato
q.b.

Con queste dosi otterrai circa 20 bombe fritte da 10 cm di diametro. Per un risultato impeccabile, utilizza una farina piuttosto forte (280 W) o, in alternativa, andranno bene anche 250 grammi di manitoba e 250 grammi di farina 00.

Come preparare le bombe fritte alla crema

Per preparare le bombe fritte inizia facendo sciogliere il lievito nel latte tiepido, non troppo caldo. In una ciotola dai bordi alti, metti la farina e lo zucchero, quindi profuma con la scorza dell'arancia grattugiata 1.

Aggiungi l’uovo, versa il composto di latte e lievito 2 e inizia a impastare a mano.

Quando il composto sarà diventato omogeneo, aggiungi il burro morbido tagliato a tocchetti 3 e prosegui a impastare il tutto fino a che il burro non sarà nel tutto assorbito. Forma una palla, metti l'impasto nella ciotola, coprilo con la pellicola e lascialo riposare per circa 1 ora 30 minuti, fin quando non avrà raddoppiato il volume.

Mentre l'impasto lievita, dedicati alla preparazione della crema pasticciera: mescola in una ciotola i tuorli con lo zucchero e la farina 4, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Stempera con il latte, precedentemente scaldato con la vaniglia in polvere 5, metti sul fuoco e fai cuocere fino ad addensamento. Spegni e lascia raffreddare, coprendo la crema con pellicola a contatto.

Trascorso il tempo della prima lievitazione, stendi l’impasto dello spessore di circa 5 mm e ricava dei dischi, aiutandoti con un coppapasta dal diametro di 10 cm 6. Procedi adesso con la seconda lievitazione: lascia riposare i dischi per circa 1 ora e 30 minuti (fino al raddoppio di volume) in forno spento con la luce accesa: in questo modo, si creerà una sorta di camera di lievitazione, la cui temperatura si aggirerà intorno ai 28 °C.

Quando le bombe avranno lievitato, fai scaldare l'olio di semi in una padella: controlla che la temperatura si mantenga costante sui 170 °C. Durante questa fase, utilizza un termometro da cucina, indispensabile per monitorare la temperatura dell'olio, che deve mantenersi costante. In alternativa, puoi utilizzare un pezzetto degli scarti d'impasto e immergerlo nell'olio: se crea delle bolle intorno, l'olio è pronto; se, al contrario, il pezzetto affonda, la temperatura dell'olio è ancora troppo bassa; qualora, infine, dovesse scurirsi troppo in fretta, sposta la pentola dal fornello e fai raffreddare l'olio. Tuffa le bombe 7 e friggine poche alla volta, rigirandole di tanto in tanto. Una volta ben gonfie e dorate, scolale su carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso.

Cospargi le bombette ancora calde con lo zucchero semolato, in modo che quest'ultimo si sciolga un po' attaccandosi alla superficie dei dolci 8.

Metti la crema in un sac à poche, quindi pratica un piccolo taglio sul lato della bombetta e farcisci 9.

Trasferisci i dolci su un vassoio e servi immediatamente: le bombe fritte sono pronte per essere gustate 10.

Consigli

Se preferisci, puoi preparare le bombe fritte anche con un impasto senza uova, aumentando la quantità di burro da 60 grammi a 100 grammi. In più, puoi aromatizzarlo con vaniglia in polvere o scorza di limone grattugiato.

Puoi realizzare le bombe anche di piccole dimensioni, utilizzando un coppapasta di 5-6 cm di diametro.

Conservazione

Le bombe fritte vanno consumate al momento, possibilmente ancora tiepide. Puoi congelare le bombe ancora crude, prima dell'ultima lievitazione e conservarle fino a un massimo di 6 mesi. Quando dovrai scongelarle, lasciale in frigo per una notte, falle lievitare il mattino seguente fino al raddoppio e friggile come da ricetta.

La crema pasticciera, invece, si conserva in frigo per 3-4 giorni, ben coperta con pellicola trasparente.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
31