video suggerito
video suggerito
ricetta

Nuvole di drago: la ricetta dell’antipasto orientale croccante e sfizioso

Preparazione: 40 Min
Cottura: 130 Min
Riposo: 13 ore
Difficoltà: Media
Dosi per: 4 persone
A cura di Laura Gioia
5
Immagine

ingredienti

gamberetti sgusciati
150 gr
Farina di tapioca
150 gr
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
per accompagnare
Salsa agrodolce
q.b.

Le nuvole di drago sono delle chips bianche a base di farina di tapioca e gamberetti che si sciolgono in bocca, un antipasto tipico della cucina cinese talmente amato e conosciuto che ormai si può trovare anche nei supermercati più forniti come snack. Sottili, friabili e dal sapore delicato di crostacei, in inglese sono conosciute con il nome di prawn crackers.

La loro preparazione, semplice e alla portata di tutti, è piuttosto laboriosa e richiede un po' di pazienza per il riposo e le tre diverse cotture. Una volta sgusciati, i gamberetti vengono tritati finemente e impastati con farina di tapioca e sale, fino a ottenere un composto elastico da modellare in forma di cilindro; questo viene cotto al vapore in una vaporiera o nel tradizionale cestello cinese di bambù, e poi lasciato riposare per una notte in frigo.

Trascorso questo tempo, il panetto viene tagliato a fettine sottili, passate in forno, affinché si asciughino perfettamente, e infine fritte in olio di semi bollente finché non risulteranno dorate e croccanti. Calde e fragranti, le nuvole di drago possono essere accompagnate alla classica salsa agrodolce e servite come stuzzichino di una cena in stile etnico o all'ora dell'aperitivo: conquisteranno il palato dell'ospite anche più esigente.

Scopri come preparare le nuvole di drago seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche altri piatti simbolo della gastronomia cinese, come gli involtini primavera, i toast di gamberi al sesamo, i deliziosi baozi, i wonton fritti e gli xiao mai, i ravioli al vapore ripieni di gamberi.

Come preparare le nuvole di drago

Lava i gamberetti sotto l’acqua corrente e asciugali con carta assorbente da cucina 1.

Tritali finemente su un tagliere con un coltello 2.

Trasferisci il trito di gamberi in una ciotola e aggiungi la farina di tapioca 2.

Amalgama brevemente con le mani e condisci con un pizzico di sale 3 e di pepe.

Impasta per circa 10 minuti 4.

Quando avrai ottenuto un composto omogeneo e perfettamente liscio, trasferiscilo su un piano di lavoro e modellalo per formare un cilindro 5.

Disponi il cilindro in un cestello di bambù per la cottura al vapore 6.

Copri con il coperchio e cuocilo al vapore per circa 1 ora, a fuoco medio 7.

A fine cottura,  lascia raffreddare l’impasto su una gratella 8, quindi avvolgilo in un foglio di pellicola trasparente e mettilo a riposare in frigorifero per 12 ore.

Trascorso il tempo di riposo, estrai il cilindro dal frigorifero e taglialo a fettine molto sottili 9.

Disponi le fette ottenute su una teglia, foderata con carta forno, e, per farle asciugare, cuocile in forno ventilato a 60 °C per 1 ora 10.

Una volta essiccate, sfornale e falle raffreddare completamente. Ci vorrà circa 1 ora 11.

Versa l’olio di semi in un tegame alto o in un wok, accendi il fuoco e fai scaldare, quindi immergi le chips finché non saranno gonfie e friabili 12.

Scolale con una schiumarola e adagiale su un piatto, rivestito con carta assorbente per asciugare l'olio in eccesso 13.

Le tue chips sono pronte per essere gustate, accompagnate da una ciotolina di salsa agrodolce 14.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
5
api url views