ricetta

Melanzane fritte: la ricetta per farle in casa a regola d’arte

Preparazione: 15 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Eleonora Tiso
591
Immagine
ingredienti
Melanzane
1 kg
Sale grosso
q.b.
Sale fino
q.b.
Olio di semi di arachidi
q.b.

Le melanzane fritte sono un contorno veloce e fragrante, perfetto da portare in tavola in abbinamento a secondi di ogni tipo, al posto delle classiche patate, o spiluccare in punta di dita all'ora dell'aperitivo insieme a una ciotolina di tzatziki fatto in casa. Protagoniste del piatto sono le melanzane, gustose e incredibilmente versatili in cucina che, in versione fritta, diventano l'ingrediente principale di innumerevoli ricette della tradizione nostrana: dalla parmigiana, must della stagione estiva, alla caponata di verdure, dalla cotolette panate alla pasta alla Norma

Si tratta di una preparazione molto facile che richiede però il rispetto di pochi e semplici accorgimenti affinché il fritto risulti asciutto, dorato e per nulla unto: a cominciare dalla scelta delle melanzane, da preferire nere tonde, con polpa soda e buccia non troppo sottile, o striate viola, dal sapore più dolce e in grado di assorbire poco olio in cottura. Se opti per le prime, come abbiamo fatto noi, sarà importante poi, dopo averle tagliate a fettine sottili o a dadini regolari, farle spurgare in un colapasta con un pizzico di sale grosso, e coperte con un peso: così facendo perderanno il caratteristico retrogusto amarognolo ed elimineranno in parte l'acqua di vegetazione.

A questo punto non ti rimarrà che tuffare gli ortaggi in abbondante olio di semi portato alla temperatura di 170 °C, e il gioco è fatto: il risultato sarà uno snack croccante fuori e morbido al cuore, da servire subito, ancora bollente, anche come antipasto in apertura di una cena in compagnia di amici.

Se non hai a disposizione un termometro da cucina ti basterà tuffare un cubetto di melanzana nell'olio caldo: se tornerà a galla e si formeranno delle bollicine tutt'intorno, potrai procedere con la frittura. Ricordati inoltre di immergere gli ortaggi pochi pezzi alla volta per evitare che la temperatura dell'olio si abbassi troppo, compromettendo il buon esito finale.

Le melanzane fritte andrebbero consumate ben calde e al momento. Se dovessero avanzare, puoi conservarle in frigo per 1 giorno massimo: al momento del servizio ti suggeriamo di scaldarle per qualche minuto in forno già caldo a 180 °C.

Scopri come prepararle seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche le melanzane in padella o quelle indorate.

Come preparare le melanzane fritte

Lava e asciuga perfettamente le melanzane, quindi spuntale e tagliane qualcuna a fettine 1.

Dovrai ottenere tante rondelle regolari di circa 1/2 cm di spessore 2.

Riduci le melanzane rimanenti a cubetti di 2 cm di lato 3.

Disponi le melanzane a strati in un colapasta, alternandole a un pizzico di sale grosso 4, e lasciale spurgare per almeno mezz'ora in modo da eliminare il retrogusto amarognolo. Trascorso il tempo, tamponale con un foglio di carta assorbente da cucina.

Versa abbondante olio di semi in una casseruola dai bordi alti 5 e scaldalo sul fuoco.

Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura di 170 °C, tuffa le melanzane a cubetti 6 e friggile fino a doratura.

Una volta pronte, prelevale con un mestolo forato 7.

Lasciale scolare su un foglio di carta assorbente da cucina 8.

Friggi anche le melanzane a fettine 9.

Quando saranno dorate e croccanti, prelevale con un paio di pinze da cucina 10.

Trasferiscile su un piatto con carta assorbente 11 e lasciale asciugare.

Disponi quindi le melanzane fritte su un vassoio rivestito con carta paglia 12, salale leggermente in superficie e servile subito, calde e fragranti.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
591