ricetta

Insalata con songino: la ricetta del piatto fresco e colorato

Preparazione: 25 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Eleonora Furlani
54
Immagine
ingredienti
Lattuga
300 gr
Songino
300 gr
Pomodorini gialli
50 gr
Pomodorini rossi
50 gr
Cetriolo
1
Olive nere
30 gr
Melone bianco e arancione
150 gr
Semi di girasole
q.b.
Noci
q.b.
Nocciole
q.b.
Pomodorini secchi
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.

L'insalata con songino è un piatto fresco e leggero, perfetto per chi ha voglia di qualcosa di appagante e che non appesantisca la digestione, soprattutto durante la stagione più calda. Appartenente alla famiglia delle Valerianacee, il songino, conosciuto anche come soncino o valerianella, è un'insalatina molto delicata, benefica e dalla consistenza carnosa, qui arricchita con ortaggi, frutta di stagione e semi oleosi, per un risultato finale ricco di gusto e colore. Potete gustarla come contorno di un secondo alla griglia oppure, completata con un buon formaggio caprino e qualche fettina di pane, può rappresentare anche un piatto unico ricco ed equilibrato. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare l'insalata con songino

Lavate il songino, asciugatelo delicatamente e trasferitelo in un'insalatiera capiente 1.

Lavate i pomodorini, mondate la lattuga e sciacquatela per bene. Tagliate a dadini il melone, quindi sbucciate il cetriolo e tagliatelo a rondelle 2.

Aggiungete la frutta e la verdura nella ciotola con il songino, completate con le olive nere 3 e mescolate per bene il tutto.

Miscelate i semi di girasole con la frutta secca e i pomodorini secchi, tritati finemente 4.

Aggiungete i semi nell'insalata e mescolate ancora 5.

Distribuite l'insalata nei piatti individuali, condite con un filo di olio e un pizzico di sale e servite immediatamente 6.

Consigli

Per un risultato impeccabile, asciugate accuratamente sia l'insalatina sia gli altri ortaggi che andranno a completarla. Si consiglia di condirla solo al momento di portarla in tavola, per evitare che il sale possa farla macerare e che quindi perda di consistenza e croccantezza.

A piacere, potete arricchire la vostra insalata anche con i semi di zucca, canapa o lino, che, oltre ad essere gustosi e piacevolmente croccanti, sono ricchi di proteine e acidi grassi omega-3. Se utilizzate i semi di lino, abbiate l'accortezza di tritarli finemente con un macinino da caffè prima di aggiungerli a qualunque pietanza.

Per un gusto originale e speziato, potete aggiungere anche qualche seme di cardamomo, leggermente pestato nel mortaio in modo tale che sprigioni tutta la sua fragranza.

In sostituzione o come completamento del classico condimento a base di olio e sale, potete aggiungere una salsa allo yogurt o qualche cucchiaio di maionese all'avocado.

Per conferire all'insalata un piacevole tocco acidulo, spruzzatela con qualche goccia di succo di limone, di lime o di aceto di melagrana.

Servite l'insalata come contorno di un filetto di salmone gratinato alle mandorle o degli spiedini di pollo alla griglia. Se volete ottenere un piatto unico leggero ed equilibrato, potete aggiungere delle uova sode, qualche scaglietta di grana o dei cubetti di tofu, saltati in padella con un filo di olio e un goccio di salsa di soia.

Conservazione

L'insalata scondita può essere conservata in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1 giorno.

54
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
54