ingredienti
  • tranci di salmone da 200 gr l’uno 2
  • Pane casereccio raffermo 2 fette
  • mandorle già pelate 40 gr
  • albume 20 gr • 600 kcal
  • Cipollotto 1 • 750 kcal
  • Sale q.b. • 79 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il filetto di salmone gratinato con le mandorle è un secondo piatto sfizioso ma al tempo stesso leggero e delicato, perfetto anche per chi deve seguire un regime alimentare controllato. Nella nostra ricetta i filetti di pesce vengono ricoperti da una panatura a base di mandorle e pane, quindi cotti in forno: il risultato finale sarà una preparazione non solo croccante e gustosa, ma anche molto morbida e succosa. Semplice e veloce, si prepara davvero in pochissimi minuti e vi consentirà di portare in tavola una pietanza appagante con la quale fare un'ottima figura. Accompagnata da un contorno e una fettina di pane, risolverà qualunque cena dell'ultimo minuto. Scoprite come fare seguendo passo passo tutte le nostre indicazioni.

Come preparare il filetto di salmone gratinato con le mandorle

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Raccogliete il pane e le mandorle in un mixer da cucina (1) quindi frullate il tutto fino a ottenere un trito grossolano.

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Trasferite il trito ottenuto in una ciotola, aggiungete l’albume (2) e mescolate per bene.

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Unite il cipollotto, tagliato sottile (3), e amalgamate con cura finché non avrete ottenuto un impasto leggermente appiccicoso.

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Pulite il salmone eliminando le eventuali lische residue (4). Sciacquatelo e tamponatelo con carta assorbente da cucina.

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Trasferite il salmone in un tegame adatto alla cottura in forno, leggermente unto con un filo di olio, e conditelo con un pizzico di sale e di pepe (5).

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Cospargete il salmone con la panatura ottenuta (6) e infornate a 180 °C per 12-13 minuti.

Filetto di salmone gratinato con le mandorle

Trascorso il tempo di cottura, sfornate il salmone gratinato, trasferitelo in un piatto da portata e servite caldissimo (7).

Consigli

Per la riuscita ottimale del piatto, il consiglio è di acquistare un filetto di salmone di ottima qualità, preferibilmente selvaggio e non di allevamento. Per rendere la sua carne ancora più tenera e gustosa, potete marinarlo con del succo di arancia o limone e dello zenzero fresco grattugiato; lasciatelo riposare nel liquido di marinatura per almeno una mezz'ora in frigorifero, quindi scolatelo e procedete secondo ricetta.

In sostituzione delle mandorle, potete utilizzare anche dei pistacchi, delle nocciole e un mix di semini (girasole, zucca e sesamo). Per dare maggiore fragranza al piatto, potete aggiungere alla panatura anche delle erbette aromatiche, tipo del prezzemolo, dell'aneto oppure dell'erba cipollina.

Accompagnate il vostro filetto di salmone gratinato con una croccante insalatina di finocchi e arance e una cremosa salsa allo yogurt.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il filetto di salmone ai pistacchi e quello in padella con pomodorini e olive.

Conservazione

Il filetto di salmone gratinato con le mandorle si conserva in frigorifero per massimo 1 giorno, chiuso in un apposito contenitore ermetico.