ingredienti
  • Farina di castagne 220 gr • 325 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 6 gr • 600 kcal
  • Acqua calda 300 ml
  • Sale fino 1 pizzico • 21 kcal
  • Uvetta 60 gr • 317 kcal
  • Pinoli 30 gr • 595 kcal
  • Olio di semi d’arachide q.b. • 690 kcal
  • Zucchero a velo per guarnire q.b. (facoltativo)
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le frittelle di castagne sono dei dolcetti invernali sfiziosi e saporiti. L'ingrediente principale è la farina di castagne, che sarà lavorata con lievito in polvere e acqua, fino a realizzare una pastella liscia e densa. Al composto saranno poi aggiunti uvetta e pinoli e il tutto sarà fritto a cucchiaiate. Una volta pronte, potete gustare le frittelle di castagne, soffici e profumate, semplicemente con zucchero a velo, oppure con sciroppo d'acero o con la crema che preferite. Gustatele per la colazione o la merenda, accompagnate da una tazza di tè.

Come preparare le frittelle di castagne

Mettete in ammollo l'uvetta in acqua calda per circa 15 minuti. Nel frattempo, setacciate la farina in una ciotola con il lievito e aggiungete l'acqua calda nella quale avrete sciolto il sale. Amalgamate il tutto, fino ad ottenere una pastella liscia e densa, e fatela riposare. A questo punto scolate l'uvetta e asciugatela con la carta da cucina.

Aggiungetela al composto insieme ai pinoli e mescolate per amalgamarli bene. Coprite il fondo di una padella con olio di semi, versate l'impasto a cucchiaiate e lasciatele stendere nell'olio. Non appena il primo lato sarà dorato, giratele e lasciatele cuocere sull'altro lato, fino a doratura. Sollevate le frittele con una schiumarola, e adagiatele su un piatto rivestito con carta da cucina. Le vostre frittelle di castagne sono pronte per essere servite calde o fredde: saranno comunque buonissime. Aggiungete lo zucchero a velo, se preferite.

Consigli

Per rendere ancora più golose le frittelle di castagne, potete aggiungere al composto 1 cucchiaino di cacao in polvere setacciato. In alternativa, potete spolverarlo sulle frittelle pronte, prima di servirle.

Ricordate che l'olio dovrà coprire solo il fondo della padella. Per la preparazione potete utilizzare anche il padellino da crêpes.

Le frittelle di castagne possono essere servite anche con sciroppo d'acero, come i classici pancakes americani.

In alternativa potete accompagnarle con una squisita creme fraiche, realizzata con panna fresca, yogurt bianco e succo di limone, o con una dolce crema di ricotta: in questo caso potete anche utilizzare la crema per farcire le vostre frittelle di castagne.

Conservazione

Consumate le frittelle di castagne subito dopo averle preparate. Se dovessero avanzare, potete conservarle in una scatola di latta per 2 giorni al massimo, anche se perderanno la loro consistenza soffice.