Appartiene alla nobile famiglia delle Liliaceae, i suoi parenti più prossimi sono la cipolla, l'aglio, il porro e lo scalogno: parliamo di erba cipollina, un'erba aromatica che meriterebbe un posto speciale nelle nostre cucine. Pianta aromatica perenne dal gusto deciso e a dir poco particolare, molto semplice da coltivare anche in casa, l'erba cipollina è un vero e proprio concentrato di benefici per la nostra salute e in cucina può davvero stupirci e darci grandi soddisfazioni: vediamo come e perché.

Proprietà

L'erba cipollina si presenta sotto forma di fitti cespugli, con foglie sottili e lunghe circa 20-25 centimetri e fiori sferici di color rosa tenue. Pianta decisamente ipocalorica (100 grammi di prodotto edibile apportano appena 30 kcal), l'erba cipollina è ricca di vitamine, in particolare vitamina A, vitamina B, vitamina K e vitamina C. Non mancano i sali minerali: magnesio, sodio, ferro, potassio, zinco e calcio; non troviamo praticamente grassi e anche il colesterolo è pari a zero.  Come la cipolla, l'erba cipollina contiene flavonoidi e quercetina, elementi che sul nostro corpo hanno un effetto antiossidante e antipertensivo, ottimi per contrastare l'invecchiamento cellulare e garantire il normale funzionamento del sistema cardiocircolatorio.

Benefici dell'erba cipollina

La composizione dell'erba cipollina rende questo ingrediente un vero e proprio alleato della nostra salute: non solo depurativa e diuretica, afrodisiaca e antiossidante, ecco nel dettaglio i numerosi benefici:

  • Depurativa: l'erba cipollina ha un forte potere depurativo, aiuta a eliminare i liquidi in eccesso e con essi le tossine presenti nel nostro corpo; un consumo eccessivo può avere anche effetti lassativi, ma è ottima contro stipsi e costipazioni;
  • amica dei reni: le doti depurative e, in alcuni casi, lassative, rendono l'erba cipollina un ingrediente fondamentale per garantire il normale funzionamento dei reni;
  • saziante: la presenza di fibre e sali minerali garantisce all'erba cipollina un alto potere saziante, ottima quindi anche nelle diete ipocaloriche e dimagranti;
  • le fibre sono in grado di aumentare la secrezione gastrica e stimolare il senso di fame, per questo stesso motivo però l'erba cipollina è poco indicata per chi soffre di forme di gastrite
  • antiossidante: flavonoidi e altri elementi come l'acido glicolico sembrerebbero avere un effetto antiossidante, rendendo così l'erba cipollina capace di contrastare i radicali liberi e l'invecchiamento cellulare;
  • afrodisiaca: sembra che l'erba cipollina sia in grado di stimolare l'irrorazione sanguigna e che per questo motivo, già dall'antichità, le sia stato attribuito un effetto afrodisiaco;
  • amica del cuore: grazie ai flavonoidi, l'erba cipollina è in grado di regolarizzare la pressione sanguigna;
  • colesterolo: la presenza di allicina le permette di tenere sotto controllo i valori di colesterolo nel sangue e con essi la salute dell'intero sistema cardiocircolatorio;
  • ottima durante la gravidanza: l'erba cipollina è particolarmente indicata durante il periodo di gestazione grazie alla presenza di vitamina B9 e acido folico, ottimi per lo sviluppo del feto.

Usi in cucina

Abbiamo visto i motivi per cui consumare l'erba cipollina è consigliabile per il palato e per la salute, resta però la domanda: come usarla in cucina? Purché consumata fresca, l'erba cipollina può essere un semplice quanto efficace sostituto di aglio e cipolla nella preparazione di deliziosi soffritti e basi per piatti anche complessi: la cosa importante è non farla cuocere a fiamma troppo alta, per evitare di disperderne i profumi.

Se tagliata finemente può arricchire una leggera insalata di patate, delle verdure grigliate, profumare degli gnocchi tirolesi (mai sentito parlare degli Spätzle?). Perfetta per arricchire antipasti, finger food e tartellette, donando non solo aroma e gusto ma anche un tocco di colore in più: ad esempio, se l'avete in casa e non sapete come usarle, potete anche preparare degli sfiziosi grissini con parmigiano e sesamo o delle fresche crepes con salmone e caprino.