ingredienti
  • Fegatini di pollo 350 gr
  • Cipolla 1/2 • 21 kcal
  • Acciughe sott’olio 2 filetti
  • Capperi dissalati 1 manciata
  • Burro 20 gr • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • salvia fresca qualche foglia
  • Vino rosso 1/2 bicchiere • 79 kcal
  • pane casereccio qualche fettina
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Brodo q.b. • 661 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I crostini di fegatini sono uno degli antipasti più famosi e tipici della tradizione gastronomica toscana. Si tratta di una preparazione povera e di origine contadina, nata per recuperare le frattaglie e trasformarle in una specialità davvero sublime. I protagonisti della ricetta sono i fegatini di pollo che, rosolati insieme a cipolla, acciughe e capperi, vengono frullati finemente fino a ottenere un pâté cremoso e avvolgente. Da spalmare su fettine di pane casereccio – o sciapo – abbrustolite da un lato e leggermente bagnate nel brodo dall'altro, sono ideali da servire come aperitivo, insieme a salumi e formaggi locali, in occasione di un pranzo o una cena tra amici. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo tutti i nostri consigli.

Come preparare i crostini di fegatini

1_rosolare la cipolla_crostini di fegatini @gooduria lab

Scaldate il burro e l’olio in un tegame, aggiungete la cipolla tritata (1) e fatela appassire dolcemente per qualche minuto.

2_aggiungere fegatini_crostini di fegatini @gooduria lab

Aggiungete la salvia tritata e i fegatini, puliti e lavati per bene (2), e fate insaporire a fuoco vivace per qualche istante.

3_sfumare vino_crostini di fegatini @gooduria lab

Versate il vino (3) e poi sfumate, quindi proseguite la cottura per circa 15 minuti. Se necessario, bagnate con un po’ di brodo caldo.

4_aggiungere capperi e acciughe_crostini di fegatini @gooduria lab

A fine cottura, unite i capperi e i filetti di acciuga spezzettati (4), quindi lasciate insaporire brevemente. Aggiustate di sale e di pepe.

5_frullate i fegatini_crostini di 5_fegatini @gooduria lab

Aiutandovi con un mixer da cucina, frullate i fegatini (5) e riduceteli in una crema grossolana e omogenea.

6_abbrustolire il pane_crostini di fegatini @gooduria lab

Scaldate una padella antiaderente, disponete le fette di pane e tostatele su entrambi i lati (6).

7_crostini serviti_crostini di fegatini @gooduria lab

Inumidite un lato del pane con un pochino di brodo, cospargete l’altro lato con la crema fegatini e servite i crostini ancora tiepidi (7).

Consigli

Se desiderate un sapore più dolce e aromatico, potete sostituire il vino rosso con il cognac o il vinsanto; se preferite che la crema abbia una consistenza ancora più rustica e grossolana, sarà sufficiente sminuzzare tutto a mano, aiutandovi con una mezzaluna, esattamente come esigerebbe l'autentica tradizione toscana.

A piacere, potete profumare il vostro pâté di fegatini anche con altre erbette aromatiche, come il rosmarino, il prezzemolo o il timo. Per rendere la preparazione ancora più ricca e gustosa, il consiglio è di preparare un buon brodo di pollo fatto in casa.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i fagioli al fiasco, la zuppa di cavolo nero e il peposo, piatti tipici della cucina toscana.

Conservazione

Il pâté di fegatini si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 2 giorni. Nel caso dei crostini, invece, il consiglio è di consumarli al più presto per non ammorbidire eccessivamente il pane e compromettere il risultato finale.