video suggerito
video suggerito
ricetta

Crostata di patate: la ricetta del rustico originale e filante

Preparazione: 30 Min
Cottura: 75 Min
Riposo: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Simona Ciampi
228
Immagine

ingredienti

Patate
1,2 kg
Scamorza
250 gr
Prosciutto cotto
150 gr
Mozzarella
125 gr
Farina 0
100 gr
Burro
50 gr
Parmigiano grattugiato
50 gr
Uova
2
Noce moscata
q.b.
Sale
q.b.
ti servono inoltre
Burro
q.b.
Pangrattato
q.b.
Basilico
q.b.

La crostata di patate è un rustico goloso e saporito, perfetto per ogni occasione. Si tratta di una sorta di sformato di patate, ma dall’impasto più modellabile e consistente grazie alla presenza della farina tra gli ingredienti, ottimo da proporre come antipasto in apertura di un pranzo di festa, o servire come piatto unico ricco e sostanzioso per una cena in compagnia di amici.

Prepararlo è davvero semplice e richiederà pochissimi minuti: si amalgamano le patate lesse schiacciate con le uova, il burro, il parmigiano grattugiato, la farina e un pizzico di noce moscata. Si traferisce poi parte del composto ottenuto all’interno di uno stampo furbo per crostata e si farcisce quindi il tutto con uno strato di prosciutto cotto a fettine sottili, scamorza e mozzarella a pezzetti. A questo punto non rimarrà che realizzare la “classica griglia” con l’impasto rimanente e cuocere la torta salata in forno fino a doratura.

Una volta pronta, puoi gustarla calda e filante, dopo un brevissimo riposo, oppure puoi infornarla in anticipo e consumarla il giorno dopo a temperatura ambiente: per un pasto veloce e appagante, ottimo anche per l’ufficio.

Se desideri, puoi personalizzare la ricetta secondo il gusto personale e riempire la crostata con quello che c’è in frigo: fontina, asiago, verdure grigliate, tonno sott’olio avanzato, erbette aromatiche, crudo, bresaola… Oppure puoi tagliarla a fette e metterla al centro del tavolo all’ora dell’aperitivo.

Scopri come preparare la crostata di patate seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche la torta di patate in padella.

Come preparare la crostata di patate

Lava le patate, trasferiscile in una casseruola con acqua fredda e lasciale cuocere per una mezz'ora a partire dal bollore. Al termine, scolale, falle intiepidire leggermente e sbucciale; quindi passale a uno schiacciapatate e raccogli la purea ottenuta in una ciotola insieme al burro a pezzetti, le uova, il parmigiano, una grattugiata di noce moscata e un pizzico di sale 1.

Amalgama bene gli ingredienti con i rebbi di una forchetta, unisci quindi la farina 2 e incorporala.

Al termine dovrai ottenere un panetto omogeneo 3 e non appiccicoso.

Preleva 2/3 d'impasto 4 e tieni il rimanente da parte: ti servirà per la guarnizione finale.

Rivesti con il composto di patate la base e i bordi di uno stampo per crostata da 24 cm di diametro 5, precedentemente imburrato e cosparso con il pangrattato.

Farcisci con il prosciutto cotto a fettine, e completa con la scamorza e la mozzarella a pezzetti 6.

Con l'impasto tenuto da parte, realizza tanti filoncini e disponili sulla superficie in modo da realizzare la classica griglia 7. Metti quindi la crostata in forno statico a 180 °C e lascia cuocere per circa 45 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sforna la crostata di patate, lasciala intiepidire leggermente e guarnisci, a piacere, con qualche fogliolina di basilico 8. Porta in tavola e servi.

Consigli

Se desideri, puoi cimentarti con una versione semplificata e realizzare il classico impasto per gateau: da versare direttamente in teglia e ultimare poi, a piacimento, con qualche straccetto di burrata. Oppure puoi recuperare il purè avanzato dalla sera precedente e farcirlo in superficie con gli ingredienti desiderati.

Per una riuscita ottimale, ti suggeriamo di scolare per bene la mozzarella dal siero, così da evitare uno spiacevole effetto annacquato, e di utilizzare le patate a pasta gialla: più farinose e ricche di amido, si prestano perfettamente a essere ridotte in purea.

Conservazione

La crostata di patate si conserva in frigo, in un contenitore ermetico, per 2 giorni massimo. Prima di consumarla ti consigliamo di passarla in forno per qualche minuto: tornerà gustosa e filante come appena fatta.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views