Il latte è un alimento ricco di sostanze nutritive. Oltre ad essere una valida colazione, è spesso utilizzato durante la preparazione di ricette dolci e salate. Serve ad ammorbidire l'impasto e a renderlo più facile da lavorare. In molti, però, sono intolleranti a questo ingrediente: il latte vaccino, infatti, può essere difficile da digerire. In questi casi, si tende a ridurne l'assunzione o a eliminarlo del tutto dalla propria dieta.

Quello che non tutti sanno è che il latte può essere sostituito: in questo modo non sarete costretti a rinunciare ai piatti che vi piacciono solo per il sopraggiungere dell'intolleranza.

Valide alternative al latte vaccino sono l'acqua,  diversi tipi di latte vegetale (latte di soia, latte di mandorla, latte di riso, latte di cocco), il succo di frutta, lo yogurt e addirittura il vino.

Ecco come sostituire il latte nelle ricette dolci e salate.

Sostituti del latte: 6 alternative

Il latte è un ingrediente base di molte ricette, ma ci sono diversi modi per sostituirlo. Ecco alcuni ingredienti che possono essere valide alternative al latte vaccino.

Latte vegetale

Il latte vaccino può essere facilmente sostituito con il latte vegetale, più leggero perché naturale. Quando si parla di latte vegetale si dice tutto e niente, perché ne esistono di vari tipi.

Il più diffuso è il latte di soia, perché il meno calorico, sebbene sia anche quello dal gusto più sgradevole. Il più dolce, invece, è il latte di riso. Più equilibrati nel gusto sono invece il latte di cocco, il latte di mandorla e il latte di avena.

Le quantità di latte vegetale da utilizzare in una ricetta sono le stesse del latte vaccino; se usate il latte di riso, però, premuratevi di ridurre la quantità di zucchero, dove necessario, per evitare che il risultato sia eccessivamente dolce.

Una ricetta salata da preparare con il latte vegetale è il plumcake con prosciutto, piselli e formaggio.

Acqua

L'acqua è il più naturale degli ingredienti; è leggera, inodore e insapore. Proprio per questo, si può pensare di insaporirla aggiungendo una scorza di limone grattugiata, la vaniglia o la cannella. Il risultato saranno impasti soffici e molto morbidi. La quantità di acqua deve essere la stessa del latte.

Tra le ricette che si possono realizzare l'acqua c'è la pasta matta, che si usa per realizzare lo strudel o le torte salate ed è una valida alternativa alla pasta brisèe.

Succo di frutta

Anche il succo di frutta è un valido sostituto del latte. Il succo, però, non è nè inodore, nè insapore; la scelta del gusto, quindi, non può essere del tutto casuale, ma deve essere ponderata in base alla ricetta che si deve realizzare e agli altri ingredienti che comprende. Per quanto riguarda le quantità, potete seguire quelle corrispondenti al latte.

Se volete provare ad utilizzare il succo di frutta in una ricetta, potete provare a preparare la torta di limone e mandorle, che ha come ingredienti principali il succo di limone e la farina di mandorle.

Vino

Forse qualcuno ne sarà stupito, ma anche il vino può essere utilizzato al posto del latte, sia nelle ricette dolci che in quelle salate. Trattandosi di una bevanda dal gusto pronunciato, però, deve essere utilizzata con moderazione. È bene non utilizzarne più 100 milligrammi per ogni ricetta: il rischio è quello di alterarne il gusto.

Inoltre, si consiglia di utilizzare il vino solo nelle ricette dolci: può andar bene, ad esempio, per preparare i biscotti.

Yogurt vegetale

In alternativa al latte vegetale, si può scegliere lo yogurt vegetale. In questo caso, però è necessario prestare attenzione alle dosi. Lo yogurt è più denso e cremoso del latte: per ogni 100 millilitri di latte, quindi saranno necessari 125 millilitri di yogurt. Solitamente, si predilige lo yogurt di soia o di riso.

In genere, lo yogurt viene utilizzato per le ricette dolci: per esempio, lo troviamo nella ricetta dei muffin con mela e cannella.

Panna

L'ultima alternativa al latte vaccino che vi proponiamo è la panna vegetale, di qualsiasi tipo preferiate. Deve essere liquida, non montata. Il risultato sarà un piatto particolarmente soffice. Per le quantità, si può fare riferimento a quelle del latte.

In particolare, la troviamo come ingrediente nelle ricette dolci; per esempio, può essere utilizzata per preparare le frittelle, i soffici bocconcini che in alcune regioni si associano al periodo di Carnevale.