6 Febbraio 2022 13:00

Come pulire alla perfezione le verdure a foglia larga

Spesso pensiamo che un veloce passaggio sotto l'acqua basti per pulire correttamente la verdura ma quando si tratta di verdura a foglia larga è importante non saltare alcuni semplici passaggi: vediamo come pulirla nel modo giusto.

A cura di Rossella Croce
18
Immagine

In qualunque tipologia di alimentazione la verdura non dovrebbe mai mancare, è infatti un ingrediente essenziale, fonte di vitamine, sali minerali e nutrienti fondamentali per la nostra salute. Lattuga, radicchio, spinaci, cicoria, bietola, verza e cavoli: spesso tendiamo per mancanza di tempo o per pigrizia ad acquistare prodotti già trattati o a dare una veloce sciacquata alle nostre verdure; ma siamo proprio sicuri che basti un po' d'acqua per portare in tavola delle verdure davvero pulite?

La risposta purtroppo è no, ma la buona notizia è che per lavare correttamente le verdure a foglia larga bastano poche e semplici mosse. La pulizia è un passaggio fondamentale che non va trascurato perché è proprio sulla parte esterna della verdura che si annidano sporcizia, residui di terra e nocivi batteri dannosi: gli ortaggi a foglia larga sono probabilmente quelli che necessitano maggiormente di una pulizia minuziosa e accurata. Vediamo come procedere per assicurare alle nostre preparazioni delle verdure pulite alla perfezione.

Come pulire le verdure a foglia

Pulire accuratamente le verdure a foglia è davvero semplicissimo e per farlo vi occorrono soltanto una ciotola, un coltello e uno scolapasta. Una volta pulite le mani, vi basterà eseguire queste facili operazioni:

  • Eliminate le foglie esterne più rovinate o ingiallite quindi con il coltello tagliate via le estremità dei gambi (il nostro consiglio è di eliminare circa 2 centimetri della base);
  • riempite una ciotola con acqua fredda corrente e aggiungete un pizzico di bicarbonato;
  • riponete la verdura nella ciotola e con le mani fate una leggera pressione verso il basso così che tutte le foglie siano sommerse dall'acqua, quindi lasciate in ammollo per un minuto;
  • scolate la verdura con l'aiuto di uno scolapasta fino a quando non avranno perso tutta l'acqua in eccesso;
  • a questo punto passate nuovamente ogni foglia sotto acqua corrente strofinando bene con il palmo delle mani;
  • in ultimo asciugate delicatamente le foglie, una alla volta, con della carta assorbente;
  • a questo punto la vostra verdura a foglia larga è pronta per essere gustata in modo del tutto sicuro.

Come cucinare le verdure a foglia larga

Se non sapete come cucinare le verdure a foglia larga, ecco qualche piccolo suggerimento: ricette semplici e veloci ma allo stesso tempo invitanti, ideali per fare il pieno di benefici.

1. Gazpacho di lattuga: la ricetta della zuppa fresca e leggera
gazpacho di lattuga

Il gazpacho di lattuga è una variante del celebre piatto spagnolo, tipico della tradizione andalusa. Si tratta di una zuppa fresca e dalla consistenza vellutata, perfetta da servire come antipasto di una cena estiva o pasto leggero, accompagnato da pane tostato e una fonte proteica, per le giornate più afose in cui si ha poca voglia di mettersi ai fornelli. L'aggiunta dello yogurt greco naturale renderà la pietanza particolarmente cremosa, mentre il basilico le regalerà un profumo eccezionale. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra semplice ricetta.

Leggi tutta la ricetta
2. Involtini di radicchio: la ricetta del piatto gustoso e filante
involtini di radicchio

Gli involtini di radicchio sono un secondo piatto facile e gustoso, perfetto da servire per un pranzo in famiglia o una cena informale tra amici. Le foglie di radicchio vengono scottate in acqua, farcite con un morbido ripieno a base di patate lesse e fontina, quindi chiuse a rotolino e poi passate in forno a gratinare con una spolverizzata di parmigiano grattugiato. Il risultato, filante e dal cuore morbido, conquisterà grandi e piccini.

Leggi tutta la ricetta
3. Cavolo cappuccio stufato: la ricetta del contorno ricco e gustoso
Immagine

Il cavolo cappuccio stufato è un contorno ricco e sfizioso, ideale da gustare ben caldo e appena spadellato durante una fredda serata di fine autunno. Utilizzato solitamente per preparare i crauti, il cavolo cappuccio si dimostra una verdura versatile e dalle mille sfaccettature: qui viene tagliata a listerelle sottili, fatta rosolare in padella con pancetta e cipolla e poi stufata dolcemente aggiungendo man mano del brodo vegetale fatto in casa. Il risultato finale sarà una preparazione dalla consistenza piacevolmente croccante, profumata e molto gustosa, perfetta per accompagnare un secondo di carne bianca o rossa, oppure delle uova. Ottima anche come piatto unico leggero e ben bilanciato da servire con delle fettine di pane tostato a parte. Scoprite come realizzarla alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Leggi tutta la ricetta
4. Verza alla salentina: la ricetta del contorno semplice e gustoso
verza alla salentina

La verza alla salentina è un contorno tipico della cucina pugliese. Semplice e gustoso, è perfetto per accompagnare qualunque secondo di carne o di pesce; potete anche gustarla su fettine di pane casereccio tostato, insieme a un formaggio spalmabile o a qualche fettina di prosciutto crudo, per un pasto veloce o un aperitivo sfizioso. Veloce e di facile esecuzione, la verza viene stufata in padella con un fondo di olio e cipolla rossa, quindi arricchita con peperoncino e pomodori freschi, per un risultato finale fragrante e dalla nota piacevolmente piccante, ideale da accostare, per esempio, a uno stufato di costine di maiale. Una ricetta rustica, appartenente alla tradizione contadina, che stuzzicherà anche i palati più esigenti.

Leggi tutta la ricetta
5. Catalogna gratinata: la ricetta del contorno ricco e sfizioso
Immagine

La catalogna gratinata è un contorno ricco e sfizioso, l'idea furba per far mangiare questa meravigliosa verdura anche ai più piccoli di casa. Conosciuta anche come cicoria asparago, la catalogna è una varietà di cicoria autunnale dal gusto lievemente amarognolo e dalle innumerevoli proprietà benefiche. Nella nostra ricetta le foglie più tenere e interne vengono sbollentate in acqua e poi passate in forno con l'aggiunta di provola fresca e di una ricca panatura alle alici, per un risultato finale super filante e irresistibile. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo le nostre indicazioni e servitela in occasione di una cena in famiglia, come accompagnamento di un secondo a base di carne o formaggi. Il successo sarà assicurato.

Leggi tutta la ricetta
18
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
18