ingredienti
  • catalogna 400 gr
  • Alici sott’olio 4
  • Provola fresca 200 gr
  • Pecorino romano 30 gr
  • Mollica di pane raffermo q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine di oliva • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La catalogna gratinata è un contorno ricco e sfizioso, l'idea furba per far mangiare questa meravigliosa verdura anche ai più piccoli di casa. Conosciuta anche come cicoria asparago, la catalogna è una varietà di cicoria autunnale dal gusto lievemente amarognolo e dalle innumerevoli proprietà benefiche. Nella nostra ricetta le foglie più tenere e interne vengono sbollentate in acqua e poi passate in forno con l'aggiunta di provola fresca e di una ricca panatura alle alici, per un risultato finale super filante e irresistibile. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo le nostre indicazioni e servitela in occasione di una cena in famiglia, come accompagnamento di un secondo a base di carne o formaggi. Il successo sarà assicurato.

Come preparare la catalogna gratinata

Pulite la catalogna eliminando l’estremità inferiore con un coltello (1).

Eliminate le foglie più esterne e ricavate le cime migliori e più tenere (2); lavatele accuratamente sotto l'acqua corrente fredda.

Tagliate le coste a metà incidendole con la punta di un coltello (3).

Portate a bollore in una pentola abbondante acqua, leggermente salata, quindi versate le coste di catalogna (3) e sbollentatele per qualche minuto. Scolatele e tenetele da parte.

Nel frattempo, raccogliete in un mixer da cucina il pane raffermo, le alici e il pecorino, miscelato con un pizzico di pepe nero (4), e frullate fino a ottenere una panatura grossolana.

Disponete le coste di catalogna in una pirofila di ceramica, mettendole in maniera ordinata (5), quindi condite con un filo di olio e aggiustate di sale.

Tagliate la provola a cubetti (6).

Distribuite i cubetti di provola sopra la catalogna e poi cospargete con la panatura alle alici (7). Terminate con un altro po' di provola e infornate a 180 °C per circa 30 minuti, o comunque fino a doratura.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate la catalogna, impiattatela e servitela ancora calda (8).

Consigli

Una volta eliminate le foglie più esterne, non buttatele; piuttosto, utilizzatele per realizzare un brodo vegetale, una vellutata, per arricchire un risotto o una frittatona di uova.

In sostituzione della provola fresca, potete utilizzare anche quella affumicata o della scamorza; se non amate il sapore troppo deciso del pecorino, invece, aggiungete al suo posto delle scaglie di cacioricotta o del parmigiano grattugiato. Potete completare la preparazione anche con qualche oliva nera e dei pomodorini secchi, tagliati a listerelle.

Se desiderate ottenere una panatura più fine, potete utilizzare il pangrattato al posto della mollica di pane raffermo. Per una versione adatta a celiaci e intolleranti al glutine, potete utilizzare un preparato apposito, una farina di mais integrale o ancora un trito di mandorle.

Se amate le preparazioni gratinate, provate anche il cavolfiore gratinato e il broccolo romano gratinato.

 Conservazione

La catalogna gratinata può essere conservata in frigorifero per 2-3 giorni, in un apposito contenitore con chiusura ermetica.