Per rendere i vostri dolci spettacolari, per colorare quella t-shirt che non mettete da un po' a cui volete dare nuova vita o, semplicemente, per giocare con i più piccoli con paste di sale dai colori sgargianti: i motivi per cimentarsi in cucina con i coloranti possono essere tantissimi, proprio come i modi per realizzarli facilmente in casa. Mai pensato di usare del cavolo per colorare di rosa la vostra panna? E con lo zenzero, quante tonalità di giallo si possono ottenere?

In base al colore di cui abbiamo bisogno per la nostra ricetta o per la nostra decorazione, possiamo scegliere tra una o più soluzioni del tutto naturali ed evitare così prodotti chimici e industriali. Come fare? Come tingere tessuti con prodotti naturali? Come fare in casa coloranti vegetali per dolci? Scopriamolo insieme.

1. Rosso

Per ottenere naturalmente un colorante rosso possiamo utilizzare dei semplici pomodori, frullandoli ed eliminando tutti i semi, oppure delle fragole che dovremmo cuocere per qualche minuto in acqua bollente, schiacciare e poi colare con un colino a maglie medio larghe, così da ottenere solo il succo. Per un colore rosso intenso, vi consigliamo di frullare delle ciliegie oppure del cavolo rosso, frullato e passato con un colino.

2. Verde

Produrre un colorante verde in modo del tutto naturale è davvero semplicissimo e in questo caso le verdure possono rivelarsi dei veri e propri assi nella manica. In particolare:

  • Alghe: l'alga nori e l'alga spirulina sono dei coloranti naturali molto efficaci, la prima può essere semplicemente pestata, mentre la seconda può essere aggiunta agli ingredienti della vostra ricetta sotto forma di polvere. Attenzione a non eccedere con le quantità per evitare che incidano sul sapore della vostra preparazione;
  • menta: prendete delle foglioline fresche e frullatele aggiungendo uno o due cucchiai di acqua fino a ottenere una consistenza omogenea e senza grumi;
  • prezzemolo: pestato al mortaio o frullato il prezzemolo produrrà un colore verde brillante;
  • spinaci: lavate e bollite per qualche minuto gli spinaci, quindi frullateli e scolateli per eliminare i liquidi in eccesso;
  • tè matcha: come la spirulina, il tè matcha può essere acquistato ed utilizzato in polvere, in piccole quantità.

3. Nero

Come rendere le vostre pietanze di colore nero senza alterarne il sapore? Avete due scelte: la prima è utilizzare della povere di carbone vegetale, molto apprezzato anche nella panificazione. La seconda opzione prevede l'utilizzo di semi di papavero neri: non dovrete far altro che macinarli fino a ridurli in polvere e poi aggiungerli alla vostra ricetta.

4. Giallo

Per ottenere naturalmente un colorante giallo da utilizzare nei vostri piatti o per decorare le vostre preparazioni potete scegliere tra diverse soluzioni, più o meno semplici da realizzare:

  • Zafferano: potete usare la polvere di zafferano facendo attenzione a non esagerare con le dosi, per evitare che il sapore incida troppo e modifichi il gusto del vostro piatto; in alternativa potete usare i pistilli, avendo cura di metterli in acqua così che rilascino tutto il colore;
  • peperoni: prendete un peperone giallo, spellatelo, frullate la polpa e lasciatela cuocere in padella per qualche minuto, con un cucchiaio di acqua per farla asciugare e addensare.

5. Rosa

Il modo migliore per ottenere un colore rosa brillante utilizzando ingredienti naturali è mescolare cavolo rosso e limone. Pulite e tagliate mezzo cavolo rosso, fatelo bollire per qualche minuto quindi frullatelo aggiungendo poco a poco del succo di limone: la reazione tra questi due elementi produrrà una crema di colore rosa, quasi tendente al fucsia.

6. Viola

Come possiamo realizzare un colorante viola? In questo caso avete due scelte, una dolce e una salata. Per colorare un piatto rustico vi consigliamo di lessare, schiacciare e poi lessare della barbabietola: in pochi minuti otterrete un colore viola bordeaux intenso, così intenso che è preferibile usare dei guanti. Per decorare o colorare torte e dolci di ogni tipo meglio usare dei frutti di bosco: l'ideale è frullare delle more fresche oppure un mix di diverse varietà (in base all'intensità di viola che cercate) e poi farle cuocere per qualche minuto così da ottenere un composto omogeneo e denso al punto giusto.

7. Blu

Come nel caso del viola, per ottenere il colore blu possiamo scegliere tra due opzioni. Il modo più semplice è sicuramente frullare dei mirtilli freschi, otterrete un composto che donerà non solo colore, ma anche sapore ai vostri piatti. Se l'idea è di colorare o decorare un piatto salato, meglio optare per un mix di cavolo rosso e bicarbonato: frullate e filtrate il cavolo, prendete solo la parte liquida e aggiungete mescolando poco alla volta del bicarbonato di sodio fino a che il composto non diventerà blu.

8. Arancione

Il colorante arancione è incredibilmente semplice da fare in casa e, in base alla preparazione che avete in mente, potete scegliere tra opzioni dolci o salate. Se state pensando a un dolce, magari una torta dalle note fruttate, prendete della scorza di arancia e frullatela aggiungendo dell'acqua fino a ottenere una crema liscia e senza grumi; per piatti rustici o per decorare composti salati, optate per della semplice curcuma in polvere o per delle carote: vi basterà sbollentarle per qualche minuto, frullarle e ricavarne il succo senza però filtrarlo.

9. Marrone

Per ottenere il marrone potete usare della polvere di caffè o della polvere di cacao amaro: in questo caso però vi consigliamo di fare molta attenzione alle quantità per evitare che gli ingredienti in questione modifichino sensibilmente il gusto dei vostri piatti. Il colorante marrone ottenuto con caffè o cacao è più indicato per decorare, magari qualche impasto per giocare con i più piccini.