ricetta

Castagnole salate: la ricetta sfiziosa per prepararle fritte e al forno

Preparazione: 45 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
28
Immagine

Le castagnole salate sono un finger food veloce e sfizioso, perfetto da servire per il buffet o l’aperitivo di Carnevale, in occasione del giovedì o del martedì grasso: la versione rustica e gourmet delle classiche castagnole, dalle quali differiscono per l'utilizzo nell'impasto di parmigiano al posto dello zucchero e di vino bianco invece del liquore. Si tratta di palline morbide e squisite, che si sciolgono letteralmente in bocca, ottime anche come salva cena dell'ultimo munito, magari accompagnate da formaggi, salumi e salse.

Soffici al cuore e dall'esterno sottile e croccante, le prepariamo in pochissimo tempo: formiamo un panetto con farina, uovo, parmigiano, vino bianco, sale, lievito per torte salate, burro e, se vuoi ottenere un sapore più deciso, aggiungiamo spezie come paprika e curry o erbe aromatiche come rosmarino ed erba cipollina. Se desideri ottenere delle castagnole ancora più morbide, puoi omettere il burro e aggiungere 200 grammi di ricotta nell'impasto. Lasciamo riposare il panetto una decina di minuti: questo passaggio lo renderà più elastico e ne favorirà la morbidezza. Infine, creiamo le nostre palline e scegliamo se friggerle in olio bollente, come da tradizione, o in alternativa cuocerle in forno.

Nella nostra ricetta le abbiamo farcite con un'avvolgente crema alla zucca ma, se preferisci, puoi anche aggiungere all'interno un tocchetto di provola o scamorza prima di friggerle, per un risultato filante e scioglievole al morso, in grado di conquistare grandi e piccini.

Scopri come fare le castagnole salate di Carnevale, sia fritte che al forno, seguendo passo passo il nostro procedimento, e prova anche altre ricette rustiche di Carnevale come le fragranti chiacchiere salate e il migliaccio salato.

ingredienti
Per 25-30 castagnole salate
Farina 00
200 gr
Parmigiano grattugiato
40 gr
Burro morbido
40 gr
Vino bianco
10 gr
Uova
2
lievito per torta salate
8 gr
Sale
2 pizzichi abbondanti
Per friggere
Olio di semi di arachide
q.b.
Per il ripieno
Zucca
125 gr
Pecorino romano
30 gr
Mascarpone
20 gr
Aglio
1 spicchio
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Olio extra vergine d’oliva
q.b.

Con le dosi indicate otterrai in tutto circa 30 castagnole. Per una frittura impeccabile, utilizza l'olio di semi di arachide: caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, è tra gli oli che alterano meno il gusto dei cibi. Se lo desideri, puoi sostituire il burro con 30 grammi di olio di semi, più delicato. Per le castagnole, utilizziamo il lievito per torte salate, il corrispondente rustico del lievito per dolci, facilmente reperibile in bustine.

Come preparare le castagnole salate

Per preparare le castagnole salate, inizia raccogliendo la farina in una ciotola. Quindi, unisci il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e il lievito in polvere 1.

Crea uno spazio al centro per formare la classica fontana, e aggiungi il burro a cubetti leggermente ammorbidito. Unisci le uova e inizia a impastare 2, partendo dal centro e amalgamando bene gli ingredienti. Se vuoi ottenere delle castagnole salate ancora più soffici, sostituisci il burro con 200 grammi di ricotta.

Versa il vino bianco e lavora per bene con le mani fino a ottenere un composto omogeneo. Trasferisci l'impasto su un piano di lavoro e forma un panetto morbido e liscio 3. Copri e lascia riposare per 10 minuti: in questo modo l'impasto si rilasserà e diventerà ancora più soffice in cottura.

Trascorso il tempo di riposo, forma tante piccole palline da 13-14 grammi ciascuna 4. Disponile su un piatto e tienile da parte.

Nel frattempo, dedicati al ripieno: pulisci la zucca e tagliala a cubetti. Quindi, mettila in una padella con un filo d'olio e lasciala rosolare per qualche minuto. Aggiusta di sale e di pepe, aggiungendo 1/2 bicchiere di acqua per velocizzarne la cottura. Lascia cuocere finché il fondo non si sarà asciugato per bene 5.

Una volta pronta, frulla la zucca ancora calda insieme al pecorino grattugiato e aggiungi il mascarpone 6, mescolando per bene. Lascia raffreddare la crema di zucca in frigorifero per qualche minuto, quindi trasferiscila in un sac à poche con bocchetta a siringa. Mentre il ripieno raffredda in frigo, dedicati alla cottura delle castagnole. Se desideri ottenere cuore filante basta aggiungere un pezzetto di scamorza o provola all'impasto, per poi richiudere e formare le palline.

Predisponi una casseruola o un wok con abbondante olio di semi e aspetta che quest'ultimo arrivi alla giusta temperatura, intorno ai 170 °C. Durante questa fase, munisciti di un termometro da cucina o utilizza uno dei metodi alternativi per monitorare la temperatura dell'olio. Mantieni costante la temperatura dell'olio, friggendo al massimo 5-6 castagnole per volta, girandole più volte fino a doratura. Man mano, scola le castagnole e mettile su un foglio di carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso 7.

Lasciale intiepidire, poi pratica un piccolo foro in ciascuna castagnola e farciscila con la crema di zucca 8.

Le castagnole salate sono pronte per essere gustate come sfizioso finger food, da servire come aperitivo o antipasto per il menù del martedì grasso 9.

Come preparare le castagnole salate al forno

Una volta formate le castagnole, puoi anche cuocerle in forno, per un risultato più leggero e altrettanto morbido. Preriscalda il forno a 180 °C in modalità statica. Disponi le castagnole sulla carta forno, irrorale con un filo d'olio d'oliva e falle cuocere per 15/2o minuti. Una volta pronte, aspetta che si raffreddino e farciscile come preferisci.

Variante: castagnole salate con ricotta

Per preparare delle castagnole salate ancora più soffici e leggere, puoi omettere il burro, aggiungere solo 20 grammi di olio e unire 200 grammi di ricotta o, in alternativa, la stessa quantità di yogurt greco. Per realizzarle, puoi anche seguire la nostra ricetta delle castagnole di ricotta dolci, utilizzando il parmigiano al posto dello zucchero e aggiungendo il vino bianco e il sale.

Consigli

Per l'impasto delle castagnole, al posto del vino bianco, puoi aggiungere la grappa o un altro liquore a piacere. Per un sapore più deciso, puoi sostituire il parmigiano con un pecorino stagionato. Puoi arricchire l'impasto anche con olive denocciolate a pezzetti, pomodori secchi o prosciutto a cubetti.

Se la crema di zucca risultasse troppo liquida, aggiungi ancora un po' di formaggio per aggiustarne la consistenza. Puoi insaporirla anche con altri tipi di formaggi: ti consigliamo di provare anche la versione con il Castelmagno, formaggio a pasta semidura dal gusto deciso e caratteristico.

Conservazione

Le castagnole salate al forno si conservano in frigo per 2/3 giorni, ben chiuse all’interno di un contenitore ermetico. Al momento del consumo, scaldale leggermente in microonde prima di servirle. Le castagnole salate fritte, invece, sono ideali da mangiare tiepide, poco dopo la cottura. Se proprio dovessero avanzare, puoi riporle in frigo, coperte con la pellicola trasparente, per 1 giorno al massimo.

28
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
28