ricetta

Castagnole di ricotta: la ricetta della variante soffice e golosa

Preparazione: 50 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
120
Immagine
ingredienti
Ricotta vaccina
240 gr
Farina tipo 0
150 gr
Zucchero semolato
60 gr
Lievito istantaneo per dolci
6 gr
uovo
1
Scorza di limone
q.b.
Scorza di arancia
q.b.
Zucchero a velo
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.

Le castagnole di ricotta sono una variante soffice e aromatica delle classiche castagnole di Carnevale; rispetto a queste si caratterizzano per la consistenza più morbida, simile a quella di una frittella, proprio grazie alla presenza del delicato latticino. Il loro impasto è davvero semplice e si realizza velocemente con ricotta, zucchero, uova, farina e lievito per dolci; l'aggiunta di abbondante scorza grattugiata di agrumi – limone e arancia – regalerà un risultato davvero aromatico.

Proprio come la versione originale, anche le castagnole di ricotta si friggono in abbondante olio ben caldo, finché non risulteranno ben dorate; una volta asciugate con carta assorbente da cucina, vengono cosparse con lo zucchero a velo e infine gustate. Golose e irresistibili come le castagnole ripiene, sono perfette da offrire a fine pasto, a merenda o da preparare in occasione di una festicciola di Carnevale.

Vista la consistenza morbida e appiccicosa dell'impasto, vi consigliamo di utilizzare due cucchiaini per formare una nocciolina di composto, passandola poi nella farina e infine tra i palmi delle mani, conferendole così una forma tondeggiante. Per quanto riguarda la frittura, assicuratevi che la temperatura dell'olio non sia troppo violenta: prima scaldatelo su fuoco vivace, poi abbassate leggermente la fiamma e mantenetela costante. In questo modo eviterete di lasciare le castagnole crude al centro e troppo colorite all'esterno. Vi consigliamo di acquistare la ricotta almeno 1 o 2 giorni prima, conservandola in frigo, in modo che sia più asciutta.

Scoprite come preparare le castagnole alla ricotta seguendo passo passo procedimento e consigli. Se desiderate cucinare gli altri dolci del periodo, provate anche le chiacchiere, graffe o i bomboloni di Carnevale.

Come preparare le castagnole di ricotta

Scolate bene la ricotta e raccoglietela in una ciotola capiente, poi aggiungete lo zucchero 1 e amalgamate.

Aggiungete al composto l'uovo e una generosa grattugiata di scorza di limone 2 e di arancia.

Unite anche la farina insieme al lievito e amalgamate con una forchetta 3.

Aiutandovi con due cucchiaini, come a formare una quenelle, prelevate una nocciolina di impasto per volta e lasciatelo cadere in una ciotola con poca farina 4.

A questo punto roteate la castagnola tra i palmi delle mani in modo da formare una pallina e disponete man mano su un tagliere 5. Procedete in questo modo fino a terminare l'impasto.

Riempite per circa la metà una padella non troppo grande con dell'olio di semi di arachide 6, quindi mettete sul fuoco e scaldate.

Appena l'olio sarà ben caldo, immergete poche castagnole per volta aiutandovi con un cucchiaio 7.

Aspettate che inizino a gonfiarsi, quindi giratele delicatamente in modo da farle dorare anche dall'altro lato 8.

Scolate le castagnole di ricotta su carta assorbente da cucina man mano che le togliete dal fuoco 9.

Cospargetele con un po' di zucchero a velo e servitele quando sono ancora calde 10.

Conservazione

Una volta fritte, vi consigliamo di consumare subito le castagnole di ricotta. Se dovessero avanzare, conservatele per 1-2 giorni a temperatura ambiente ben coperte, e poi scaldatele in forno: saranno di nuovo morbide.

120
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
120