ingredienti
  • Farina tipo 0 500 gr • 349 kcal
  • Latte 230 gr • 42 kcal
  • Zucchero semolato 150 gr • 146 kcal
  • Strutto 50 gr • 892 kcal
  • Uva passa 50 gr
  • Lievito di birra fresco 10 gr • 750 kcal
  • Semi di anice 2 cucchiaini
  • uovo 1 • 750 kcal
  • Sale 1 pizzico • 286 kcal
  • per lucidare
  • Zucchero semolato 2 cucchiai • 146 kcal
  • Acqua 2 cucchiai • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il buccellato di Lucca è un pane dolce tipico dell'omonima città toscana. Si tratta di un prodotto da forno dalle origini molto antiche, con una caratteristica forma circolare e ad anello che di recente ha lasciato il posto a versioni ovali più comode da confezionare e trasportare. Il buccellato lucchese è un dolce umile, a base di ingredienti poveri e semplici: si presenta con una crosta lucida e dorata che racchiude un interno compatto e morbido ricco di uvetta e semi di anice. Profumato e goloso, è perfetto per essere inzuppato in una tazza di tè o di caffellatte al mattino a colazione, oppure da servire a fine pasto con un vino o un bicchierino di liquore all'anice. Scoprite come prepararlo con la nostra ricetta spiegata passo passo.

Come preparare il buccellato di Lucca

preparare l'impasto

Raccogliete nel boccale della planetaria la farina, l'uovo, lo zucchero e il sale. Sciogliete il lievito nel latte a temperatura ambiente, quindi versatelo sugli altri ingredienti (1) e iniziate a impastare con il gancio aggiungendo lo strutto in fiocchi.

aggiungere i semi di anice

Appena il composto apparirà elastico, aggiungete l'uvetta, precedentemente ammollata in acqua tiepida e ben strizzata, e i semi di anice (2). Lavorate ancora fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo.

lievitazione

Formate una palla, trasferitela in una ciotola (3) e lasciatela lievitare, coperta con pellicola trasparente, per circa 1 ora e mezza.

stendere

Trascorso il tempo di riposo, rimuovete la pellicola, trasferite l'impasto su un piano infarinato e stendetelo in modo da formare un cordone (4).

formatura

Disponete il cordone su una leccarda, foderata con carta forno, formando un anello. Posizionate al centro un bicchierino in modo da mantenere il buco (5), quindi coprite e fate lievitare per 1 ora.

incidere

Rimuovete delicatamente il bicchiere e poi, con rotella dalla lama affilata, incidete il buccellato al centro (6).

spennellare

Fate cuocere in forno statico a 190 °C per circa 40 minuti, o comunque fino a doratura. Una volta cotto, sfornate il buccellato e spennellatelo immediatamente con una miscela a base di acqua e zucchero (7).

servire

Fate raffreddare completamente e servite il buccellato a fette (8).

Consigli

Per rendere il dolce ancora più profumato e dal gusto intenso, potete aggiungere all'impasto anche un cucchiaio di liquore all'anice.

Dolce tipico lucchese, il buccellato si prepara tradizionalmente durante le manifestazioni della Esaltazione della Santa Croce e del Palio della Balestra, che avvengono a settembre, ma è talmente buono e semplice che è possibile trovarlo nelle pasticcerie locali in qualunque periodo dell'anno.

Una volta cotto e fatto ben raffreddare, potete servire il buccellato come ghiotto fine pasto, in accompagnamento al caffè oppure a un bicchiere di vino liquoroso. A Lucca, quando non è più fresco, si fa scaldare in forno e si gusta a colazione inzuppato nel caffellatte; in alternativa, potete utilizzarlo come base per realizzare un delizioso dolce al cucchiaio simile alla zuppa inglese.

Se amate i dolci della tradizione toscana, provate anche i celebri cantucci e i ricciarelli di Siena.

Conservazione

Il buccellato di Lucca si conserva morbido e fragrante sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore per almeno 3-4 giorni.