ingredienti
  • per la frolla
  • Farina tipo 00 300 gr • 750 kcal
  • Burro morbido 120 gr
  • Zucchero semolato 120 gr • 350 kcal
  • Uova 2 • 15 kcal
  • Sale 1 cucchiaino • 21 kcal
  • Lievito per dolci 1 cucchiaino • 50 kcal
  • Scorza di limone q.b. • 43 kcal
  • per il ripieno
  • Zucchero semolato 120 gr • 350 kcal
  • riso originario 100 gr
  • Cioccolato fondente 80 gr • 600 kcal
  • Uvetta 50 gr • 317 kcal
  • Cacao amaro in polvere 50 gr
  • Arancia e cedro canditi 50 gr
  • Liquore Strega 2 cucchiai
  • Uova 2 • 15 kcal
  • Noce moscata q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta coi bischeri – conosciuta come torta co' bischeri – è un dolce da credenza antico, tipico della tradizione toscana e più precisamente della provincia di Pisa. Un guscio di pasta frolla friabile e burrosa abbraccia al suo interno un ripieno a base di riso, cioccolato, aromi e canditi, per un risultato intenso e aromatico. La sua caratteristica peculiare sta nella forma del bordo che, realizzato con i tipici "bischeri" (da qui il nome), sembra la merlata di un castello medioevale. Semplice e golosa, è perfetta da servire a fine pasto, in accompagnamento a un bicchierino di vinsanto, o da gustare a merenda insieme a un infuso caldo. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la torta coi bischeri

ingredienti della frolla

Raccogliete nel boccale della planetaria le uova, lo zucchero, il burro morbido a cubetti, il lievito, la scorza di limone grattugiata e la farina; aggiungete il sale (1) e lavorate brevemente con la foglia, fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo.

fare impasto frolla

Formate una palla di impasto (2) e poi compattatela con le mani.

avvolgere con pellicola

Avvolgete l'impasto con un foglio di pellicola trasparente (3), quindi mettetelo in frigorifero per almeno 30 minuti.

cuocere il riso

Raccogliete il riso crudo in un pentolino (4), in cui avrete versato 200 gr di acqua fredda, e portate a bollore; incoperchiate, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per una decina di minuti, o comunque fino a completo assorbimento.

aggiungere il cioccolato

Spegnete il fuoco e aggiungete il cioccolato a scaglie nel riso ancora caldo (5); profumate con una grattugiata di noce moscata e poi unite il cacao amaro e lo zucchero, quindi mescolate fino a completo scioglimento. Conservate in frigorifero.

fare il guscio di frolla

Stendete poco più della metà di pasta frolla su un foglio di carta forno, fino a formare un disco, e poi capovolgetelo in uno stampo, imburrato e infarinato, da 22-24 cm di diametro (6).

formare i bischeri

Ritagliate l'impasto in eccesso e poi con un coltello a lama liscia praticate dei tagli obliqui sul bordo, quindi ripiegate man mano l'impasto formando dei triangoli (7).

fare il ripieno

Aggiungete al ripieno ormai freddo i canditi tritati, l'uvetta (8) e il liquore; incorporate le uova e amalgamate perfettamente.

farcire la frolla

Versate il ripieno nel guscio di frolla (9) e livellatelo con una spatola.

decorare

Cospargete la superficie del dolce con i pinoli; stendete la frolla restante, ricavate delle striscioline e realizzate la classica griglia (10).

cuocere la torta

Fate cuocere la torta in forno statico preriscaldato a 180 °C per 40-45 minuti, monitorando il livello di doratura. Poi sfornate (11) e lasciate intiepidire.

Torta coi bischeri

Con un coltello a lama sottile liberate il bordo della torta e sformatela delicatamente. Trasferitela in un piatto da portata, fatela raffreddare completamente e poi servite (12).

Consigli

Nel caso in cui non disponiate di una planetaria o un robot da cucina, potete lavorare la frolla anche a mano, avendo l'accortezza di amalgamare gli ingredienti molto velocemente, per evitare che il calore delle mani possa surriscaldare l'impasto.

Si consiglia di preparare la torta coi bischeri e consumarla il giorno successivo: essendo un dolce particolarmente ricco di sapori e aromi, il riposo consentirà ai vari elementi di fondersi perfettamente.

Per un risultato impeccabile, si consiglia di utilizzare un riso Originario o di tipo comune: dai chicchi piccoli e dalla forma tondeggiante, si caratterizza per la scarsa tenuta di cottura e l'elevata collosità e capacità di assorbimento; per queste sue caratteristiche si presta alla preparazione di dolci, ma anche minestre, timballi e crocchette.

A piacere, potete aromatizzare il ripieno anche con un pizzico di vaniglia o di cannella in polvere.

Se amate i dolci con il riso, ecco otto ricette con protagonista il delicato e versatile cereale.

Conservazione

La torta coi bischeri si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore ermetico, per almeno 3-4 giorni.