ingredienti
  • Mandorle pelate 250 g
  • Farina tipo 00 200 g • 750 kcal
  • Albumi 1 • 43 kcal
  • Zucchero 220 g • 21 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
  • Acqua 15 ml • 21 kcal
  • Zucchero di canna 20 g • 380 kcal
  • Scorza di arancia q.b. • 470 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I Ricciarelli di Siena sono biscotti tipici toscani dalla forma a chicco di riso: una ricetta fatta con una pasta simile al marzapane, che viene arricchita con canditi e vaniglia. Gli ingredienti di base sono semplici – mandorle, zucchero, albume d'uovo – ma il risultato è eccezionale: sono un classico dolce natalizio che viene mangiato accompagnato dal vin santo o comunque con un vino dolce locale. Sono stati il primo prodotto dolciario italiano a ottenere l'Indicazione geografica protetta (IGP). Una specialità antica: secondo una leggenda, furono introdotti da Ricciardetto Della Gherardesca appena rientrato delle crociate. Farli è facilissimo, basta seguire la nostra ricetta passo passo.

Come preparare i ricciarelli di Siena

Mettete le mandorle pelate (1), lo zucchero (2) e la scorza grattugiata di arancia in un mixer (3)e avviatelo.

Frullate gli ingredienti, fino ad ottenere una consistenza farinosa (4). A parte mettete lo zucchero di canna in un pentolino (5) insieme all'acqua: accendete il fuoco e portate a ebollizione. Trasferite il composto sbriciolato in un recipiente ed aggiungete la farina (6).

Versate il liquido caramellato ottenuto sul composto (7) e fate assorbire (8). Lasciate riposare l'impasto per circa 8 ore coperto da pellicola.

Quando sarà trascorso il tempo di riposo, montate l'albume di un uovo (9): aggiungetelo al composto e lavorate con le mani (10). Aggiungete anche lo zucchero a velo per asciugare e farina se necessario (11). Forate i ricciarelli con le mani e riponete in una teglia ricoperta da carta da forno (12). Infornate a 180° per 20 minuti e, una volta pronti, toglieteli dal forno senza toccarli con le mani, facendoli raffreddare. Servite i Ricciarelli con una spolverata di zucchero a velo.

Consigli

Alcune ricette toscane prevedono la scorza di limone nell'impasto: se vi piace aggiungetela pure, donerà ai biscotti un'aroma più fresco. Ci sono anche varianti in cui la ricetta è arricchita con cioccolato fondente. Per farli, basta prepararli con lo stesso procedimento aggiungendo all'impasto un cucchiaio di cacao amaro.

Potete anche preparare dei Ricciarelli senza glutine, utilizzando 200 grammi di farina di mandorle. Attenzione però allo zucchero a velo: controllate che ci sia la dicitura "senza glutine" sulla confezione.

Quando cuocete i Ricciarelli, fate attenzione a toglierli dal forno una volta che vedrete delle crepe formarsi sul biscotto. Non lasciateli a lungo neanche nel forno spento, per evitare che si secchino.

Conservazione

I Ricciarelli si conservano in una scatola da latta per 3 giorni al massimo.