ingredienti
  • Capocollo di maiale senza osso circa 1 kg
  • Vino rosso 750 ml • 79 kcal
  • Concentrato di pomodoro 3 cucchiai
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Pepe in grani q.b.
  • Burro q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Bacche di ginepro q.b.
  • polenta a fette q.b.
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il brasato di capocollo è una preparazione ricca e gustosa, perfetta per scaldarsi e ristorarsi durante una gelida domenica invernale. La carne di maiale – disossata e tagliata a bocconcini – viene macerata con vino rosso, odori e spezie, quindi cotta a fuoco dolce, aggiungendo man mano il liquido di marinatura, fino a ottenere una pietanza tenerissima e succulenta. Potete anche prepararla in anticipo e servirla come piatto unico caldo e corroborante insieme a un'ottima polenta di mais. Scoprite come prepararla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il brasato di capocollo

marinare la carne

Tagliate la carne a bocconcini e raccoglieteli in una ciotola; aggiungete le bacche di ginepro, il pepe in grani e la cipolla, sbucciata e affettata (1).

immergere nel vino

Versate il vino rosso (2), coprite con un foglio di pellicola trasparente e lasciate marinare per almeno 8 ore.

filtrare la marinatura

Trascorso il tempo di riposo, filtrate il liquido della marinatura (3) e tenetelo da parte.

soffriggere

Fate scaldare in una casseruola capiente un paio di cucchiai di olio e una generosa noce di burro (4). Aggiungete la carne, ben scolata dal liquido di marinatura, e lasciatela rosolare. Aggiustate di sale.

aggiungere il vino

Aggiungete qualche fettina di cipolla e il liquido di marinatura filtrato (5); mettete sul fuoco, coprite con un coperchio, lasciando uno sfiato, e fate cuocere per circa un'ora.

aggiungere il concentrato

Levate il coperchio, aggiungete il concentrato di pomodoro (6) e mescolate per bene. Rimettete su fuoco basso e lasciate restringere il fondo di cottura per circa 30 minuti.

impiattare

Appena la carne apparirà tenera, spegnete e fate riposare per 10 minuti. Sistemate le fette di polenta e la carne in un vassoio da portata (7).

Brasato di capocollo

Servite il brasato di capocollo ancora caldo insieme a un buon bicchiere di vino rosso (8).

Consigli

Utilizzate un vino rosso secco e non frizzante. Se il liquido di marinatura non fosse sufficiente, coprite la carne con altro vino rosso, quindi mettete sul fuoco e procedete alla cottura come da ricetta.

Oltre alla cipolla, potete aggiungere anche altre verdure come le carote e il sedano; potete profumare la preparazione con le erbette aromatiche che più vi piacciono: le più indicate sono il rosmarino, l'alloro e la salvia.

Potete servire il vostro brasato con la polenta di mais, fatta semplicemente raffreddare e poi tagliata a fette; in alternativa, potete grigliarla: ungete una piastra con un filo di olio e poi mettetela sul fuoco a scaldare, quindi disponete le fette di polenta e fatele cuocere su entrambi i lati fino a doratura. Potete anche accompagnare la carne con le patate arrosto oppure un contorno di verdure e dei crostini di pane.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il brasato ai funghi e quello al Barolo.

Conservazione

Il brasato di capocollo si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni.