ingredienti
  • Limoni 5-6 • 600 kcal
  • Zucchero 250 gr • 146 kcal
  • Acqua 50 ml • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La base per la limonata è una soluzione concentrata a base di limoni freschi, zucchero e acqua. Semplice ed estremamente versatile, è la base di partenza perfetta per realizzare una bevanda fresca e dissetante, ideale per le giornate calde, semplicemente allungandola con acqua, acqua frizzante o soda; ma potete anche usarla per dessert golosi e genuini come ghiaccioli, granite e sorbetti. Vediamo insieme come preparare la base per la limonata, conservarla e utilizzarla al meglio.

Come preparare la base per limonata

sciroppo di limone

Lavate accuratamente i limoni e asciugateli con un panno da cucina. Tagliateli a metà e, aiutandovi con lo spremiagrumi, ricavatene il succo: ve ne serviranno 250 ml (1). Filtratelo per eliminare eventuali semini.

sciroppo di limone

Raccogliete lo zucchero in un pentolino e unite il succo di limone (2).

sciroppo di limone

Versate anche l’acqua nel pentolino (3).

sciroppo di limone

Mettete il pentolino sul fuoco e mescolate con un cucchiaio di legno (4). Intanto ricavate qualche scorzetta di limone, facendo attenzione a non includere la parte bianca sotto la buccia, e unite anche queste allo sciroppo in cottura.

sciroppo di limone

Fate cuocere, mescolando in continuazione, finché il composto non inizierà ad addensarsi e compariranno delle belle bolle (5).

sciroppo di limone

Filtrate la vostra base attraverso un colino a maglie fitte e versatelo in una bottiglietta sterilizzata (6).

sciroppo di limone

Mescolate 1 parte di base per limonata e 4 di acqua (7), quindi chiudete e trasferite in frigorifero fino a raffreddamento.

sciroppo di limone

Versate la limonata fresca nei bicchieri individuali, guarnite a piacere con qualche spicchio di limone e servite (8).

Consigli

Ricordatevi di utilizzare esclusivamente limoni biologici, quindi non trattati chimicamente. Sceglieteli succosi, profumati e con la scorza spessa. Lavateli accuratamente e tamponateli con un panno da cucina o un foglio di carta assorbente da cucina.

Ricavate la scorza di limone aiutandovi con l'apposito strumento, chiamato rigalimoni, e facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca del frutto: leggermente amarognola, comprometterebbe il risultato finale.

Sterilizzate sia le bottigliette sia i tappi, quindi versate lo sciroppo ancora caldo, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi chiudete ermeticamente. Etichettate sempre le vostre conserve con nome e data di preparazione.

Per ottenere una limonata fresca e dissetante, basta stemperare 1 parte di sciroppo in 4 parti di acqua ghiacciata. A piacere, potete aggiungere anche un goccio di sciroppo di menta, orzata o tamarindo.

Con questa base è possibile preparare anche dei golosi ghiaccioli o una rinfrescante granita al limone, da accompagnare – come tradizione siciliana comanda – con la brioche col tuppo.

Conservazione

Con queste dosi otterrete circa 500 ml di base per limonata. Potete prepararne in quantità, versarla in bottigliette, precedentemente sterilizzate, e tenerla in frigorifero: si conserva fino a 1 mese.