ingredienti
  • Mandorle pelate 350 gr
  • Albumi 30 gr • 750 kcal
  • Zucchero 210 gr • 750 kcal
  • Miele 120 gr • 304 kcal
  • Acqua 60 ml • 750 kcal
  • Ostia alimentare 2 fogli
  • Essenza di limone 1 cucchiaino (facoltativo)
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il torrone di mandorle è un dolce che si prepara con mandorle tostate, miele, zucchero, albumi e ostia alimentare. Il torrone è una specialità diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo e il suo nome deriva dal latino torreo, che significa "tostare", in riferimento alla tostatura della frutta secca che compone il dolce. Nella nostra preparazione abbiamo utilizzato le mandorle, ma la composizione del torrone varia in base alla frutta secca coltivata nel Paese di appartenenza: è possibile infatti preparare anche il torrone di nocciole, pistacchi o arachidi. Esistono due varietà di torrone di mandorle in pasticceria: quello a consistenza dura, che può avere una cottura che arriva fino a 12 ore, e il torrone di mandorle morbido, che ha una cottura più breve. Ecco allora come preparare il torrone di mandorle fatto in casa.

Come preparare il torrone di mandorle

Fate tostare le mandorle in forno a 120° e lasciatele da parte. In una ciotola, o nella planetaria, montate gli albumi con 30 gr di zucchero, a neve ferma. Versate il restante zucchero in un pentolino con l'acqua, fino a quando non avrà raggiunto le temperatura di 140°C. In un pentolino a parte versate il miele e portatelo a una temperatura di 125°C: utilizzate un termometro da cucina per rilevare la giusta temperatura. Aggiungete gli albumi a filo e unite anche il composto di acqua e zucchero, sempre a filo, continuando a mescolare fino a quando non sarà completamente incorporato. Aggiungete l'essenza di limone e continuate ad amalgamare. Aggiungete le mandorle mescolando con una spatola, fino a quando non saranno completamente incorporate. Adagiate un foglio di ostia sulla teglia e versateci sopra il composto: livellatelo con le mano leggermente umide e coprite con l'altro foglio di ostia praticando una leggera pressione. Lasciatelo raffreddare completamente. Potete poi metterlo in frigo, fino a 12 ore, prima di tagliarlo a pezzi.

Consigli

Chi preferisce potrà sostituire l'aroma di limone con la vanillina o con l'aroma di vaniglia, oppure omettere del tutto gli aromi.

Le mandorle saranno tostate al punto giusto quando saranno ben dorate.

Chi è celiaco può utilizzare ostie prive di glutine, oppure sostituirle con la carta forno.

Varianti

Altro torrone di mandorle e miele classico delle feste natalizie è il croccante alle mandorle, preparato con mandorle, miele e zucchero, a cui potete aggiungere succo di limone. La versione siciliana del croccante alle mandorle, chiamata anche minnulata, si prepara solo con mandorle e zucchero, a cui è possibile aggiungere l'aroma che preferite.