ingredienti
  • Brodo vegetale 1 litro • 43 kcal
  • Riso Vialone Nano 500 gr
  • Prosecco 200 ml
  • Parmigiano grattugiato 100 gr • 21 kcal
  • Cipolla bianca 1 • 661 kcal
  • Rosmarino q.b. • 661 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto al prosecco è un primo piatto cremoso e profumato, una pietanza semplice e raffinata adatta anche ai bambini, perché la parte alcolica evapora durante la cottura. Il risotto al prosecco è una ricetta adatta ai giorni di festa ed è perfetto per una cena elegante: stupirete i vostri ospiti con un piatto veloce dal sapore delicato. Il prosecco è un vino del Veneto e del Friuli Venezia Giulia a cui è stata riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata (DOC). Un bianco riconoscibile per il suo profumo arricchito da note fruttate e floreali, caratteristica che lo rende ideale per donare una tocco aromatico e raffinato al vostro risotto, in sostituzione al classico vino bianco. Ma ecco come preparare un ottimo risotto al prosecco.

Come preparare il risotto al prosecco

Preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo. Tritate la cipolla e fatela rosolare in una casseruola con l'olio extravergine d'oliva e metà burro. Unite il riso e tostatelo a fuoco alto per pochi secondi mescolando di continuo, fino a quando i chicchi non saranno lucidi. A questo punto bagnate il riso con il prosecco e continuate la cottura a fuoco lento mescolando spesso.

Non appena il vino sarà evaporato aggiungete un pizzico di sale e una macinata di pepe; continuate la cottura aggiungendo il brodo man mano che si asciuga. Terminata la cottura, mantecate il riso con il resto del burro e il parmigiano grattugiato. Servite con un rametto di rosmarino. Il vostro risotto al prosecco è pronto per essere gustato.

Consigli

Per realizzare un ottimo risotto è importante scegliere il riso giusto. Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato il Vialone Nano, ma potete sostituirlo anche con il Carnaroli o con l'Arborio. Seguite sempre i tempi di cottura riportati sulla confezione.

Per rendere più scenografico il vostro risotto al prosecco, servitelo con cialdine di parmigiano, da aggiungere su ogni piatto.

Chi preferisce, potrà arricchire il risotto al prosecco con l'aggiunta di gorgonzola dolce. In alternativa potete optare per i crostacei: saltate i gamberi in padella e aggiungeteli al risotto a fine cottura. Se invece volete donare una nota di freschezza al piatto, aggiungete la scorza grattugiata di limone oppure, se la stagione lo consente, le fragole a pezzetti.

Potete sostituire il rosmarino con il prezzemolo o con un trito di erbe aromatiche come timo, maggiorana, menta e lemograss, così da rendere ancora più aromatico il piatto.

Per la preparazione di questa pietanza scegliete un prosecco di qualità, così da donare al vostro risotto un profumo irresistibile e particolare, una nota fruttata e leggermente amarognola che risulterà molto gradevole al palato.

Se vi piacciono i risotti sfumati con il vino, provate a sperimentare con la ricetta del risotto alla birra.

Conservazione

Consumate il risotto al prosecco subito dopo la preparazione per gustarlo in tutta la sua cremosa bontà.