ricetta

Punch all’arancia: la ricetta della bevanda invernale calda e speziata

Preparazione: 10 Min
Cottura: 5 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Laura Gioia
25
Immagine
ingredienti
Rum
120 ml
Arancia
1
Chiodi di garofano
3
Zucchero di canna
2 cucchiai
Cannella in polvere
1 cucchiaino
ti servono inoltre
Stecche di cannella
2
Arancia
1/2

Il punch all'arancia è una bevanda deliziosa e speziata tipica dei paesi anglosassoni, ideale da offrire ad amici e parenti durante le festività natalizie o sorseggiare come digestivo al termine di una cena con ospiti. Sembra che il nome punch derivi da un termine sanscrito che, letteralmente, significa cinque. Originariamente, infatti, quando fu scoperto ed esportato dagli inglesi, questo cocktail veniva realizzato nelle colonie indiane con soli 5 ingredienti: arancia o limone, erbe aromatiche, acqua, zucchero e alcol.

Nella nostra versione, dopo aver cotto sul fuoco uno sciroppo a base di acqua, zucchero di canna e succo di arancia, lo abbiamo addizionato con la scorza grattugiata dell'agrume, i chiodi di garofano e la cannella in polvere, e abbiamo fatto quindi sobbollire il tutto per qualche istante su fiamma bassa. A questo punto non ti rimarrà che versare il rum, lasciare in infusione la bibita per una decina di minuti e filtrarla poi con un colino a maglie strette: per un drink dal profumo inebriante da servire subito, ancora fumante, per scaldarsi al termine delle rigide giornate invernali.

Noi abbiamo optato per una gradazione alcolica medio-bassa ma, a seconda dei commensali e dei gusti personali, puoi cimentarti con una variante analcolica, adatta anche ai bambini, o con una più strong, aumentando semplicemente le dosi di liquore suggerite.

Scopri come preparare il punch all'arancia seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il vin brulé e il liquore al mandarino, oppure cimentati con il fruit punch.

Come preparare il punch all'arancia

Lava l'arancia, asciugala con un foglio di carta assorbente da cucina e preleva la scorza con un rigalimoni 1 o con l'aiuto di un pelapatate: fai attenzione a non intaccare la parte bianca leggermente amarognola.

Dividi il frutto a metà e spremi il succo 2.

Versa il succo dell'arancia filtrato in un pentolino dal fondo spesso e unisci l'acqua necessaria a ottenere 500 ml di liquido 3.

Aggiungi lo zucchero di canna 4.

Unisci le zeste di arancia 5, metti sul fuoco e porta quasi a bollore.

Profuma con la cannella in polvere e i chiodi di garofano 6.

Mescola con un cucchiaio 7 e lascia sobbollire ancora per  2-3 minuti.

Al termine, togli dal fuoco e incorpora il rum 8.

Lascia in infusione il punch per qualche minuto, quindi filtralo con un colino a maglie strette e distribuiscilo nelle tazze di vetro individuali 9.

Guarnisci con qualche fettina di arancia e una stecca di cannella 10, porta in tavola il punch all'arancia e servi.

Consigli e varianti

A piacere, puoi sostituire il rum con il brandy, il whisky, il gin o un altro liquore preferito mentre, se tra gli invitati ci sono minori, puoi utilizzare al posto della componente alcolica il tè o l'estratto di mela.

Per una nota più agrumata, puoi arricchire la preparazione con una spremuta di lime e di mandarino oppure, per una variante alternativa, puoi raccogliere gli ingredienti in una brocca, lasciare tutto in infusione per almeno un paio d'ore e unire poi, al momento del servizio, l'acqua bollente.

Durante la stagione estiva, quando il caldo si fa sentire, puoi cimentarti con il punch freddo: ti basterà miscelare in una terrina 4 cucchiai di sorbetto al lampone, 200 ml di succo di mirtillo e il succo di un limone, fare insaporire poi il composto in frigo per 2-3 ore e unire infine 200 ml di limonata frizzante.

Simbolo di convivialità e condivisione, il punch viene servito tradizionalmente all'interno di una bowl, ovvero di una ciotola capiente, e distribuito poi nei bicchieri individuali con l'aiuto di un mestolino. Per gustarlo al meglio, ti suggeriamo di scegliere dei boccali di vetro, dotati di manico, resistenti al calore: in questo modo potrai gustarlo in tutta tranquillità senza paura di scottarti le mani.

Conservazione

Il punch all'arancia si conserva in frigo, all'interno di una caraffa dotata di coperchio, per 2-3 giorni massimo. Al momento del servizio, ricordati di scaldarlo sul fuoco senza portarlo al bollore.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Bevande alcoliche
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
25
api url views