ingredienti
  • Dose per 2 litri
  • Mandarini biologici 20 • 43 kcal
  • Alcool puro a 95° 1 litro • 600 kcal
  • Acqua 1 litro • 750 kcal
  • Zucchero 1 Kg • 146 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il liquore al mandarino, detto anche mandarinetto, è uno squisito liquore agli agrumi ideale da servire freddo a fine pasto. Una preparazione alternativa al classico limoncello da offrire, magari, con degli squisiti pasticcini mignon per deliziare i vostri ospiti. La preparazione è semplicissima: basterà mettere a macerare le bucce dei mandarini non trattati nell'alcool puro, prima di aggiungere lo sciroppo di zucchero. Il tutto sarà poi filtrato e messo a riposare per un mese. Ma ecco tutti i passaggi per preparare un ottimo liquore al mandarino da gustare tutto l'anno.

Come preparare il liquore al mandarino

Lavate bene i mandarini e asciugateli con carta assorbente. Con l'aiuto di un pelapatate ricavate la buccia (1), senza però toccare la parte bianca, che potrebbe donare un gusto amarognolo al liquore. Mettete le bucce in una vasetto di vetro con chiusura ermetica e aggiungete l'alcool puro alimentare. Chiudete il vasetto e lasciate riposare in un luogo asciutto e buio per una settimana: agitatelo di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario, mettete lo zucchero in un pentolino e aggiungete l'acqua (2). Cuocete a fuoco medio mescolando continuamente. Raggiunta l'ebollizione, continuate a cuocere per altri 3 minuti. Una volta pronto, lasciate raffreddare lo sciroppo di zucchero. Filtrate l'alcool con un colino a maglie strette e aggiungetelo allo sciroppo di zucchero. Mescolate con cura, trasferitelo nelle bottiglie di vetro e tappate. Lasciate riposare per almeno 1 mese. Il vostro liquore al mandarino è pronto per essere servito (6).

Consigli

I mandarini più adatti alla preparazione del mandarinetto sono quelli dalla buccia sottile: ottime anche le clementine. In ogni caso preferite sempre mandarini non trattati.

Chi preferisce potrà aromatizzare il mandarinetto con l'aggiunta di 2 chiodi di garofano, che doneranno al liquore un sapore più deciso.

Potete utilizzare il mandarinetto anche per aromatizzare macedonie e dolci.

Con la polpa dei mandarini potete realizzare una squisita marmellata di mandarini, da gustare per la colazione o la merenda di tutta la famiglia. Se invece volete utilizzare gli spicchi, saranno ottimi per decorare una crostata di frutta. In alternativa potete servirli come dessert, ricoperti con cioccolato fondente fuso.

Conservazione

Una volta pronto, il liquore al mandarino può essere conservato a lungo in frigo o in freezer: la presenza di alcol e zucchero ne impedirà il congelamento.