ingredienti
  • Mandarini cinesi 400 g
  • Alcol etilico 96 % vol 550 ml
  • Acqua 1 l • 750 kcal
  • Zucchero 400 g • 146 kcal
  • Vaniglia 1 baccello • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il liquore con i mandarini cinesi è una bevanda alcolica fresca e digestiva preparata con i kumquat, i cosiddetti mandarini cinesi, piccoli agrumi che crescono da una pianta sempreverde dalle foglie molto fitte.

Dolce e delicato, il liquore che si ricava è un ottimo fine pasto, soprattutto d'estate, per le prime cene all'aperto, ma è altrettanto originale da servire accompagnato da biscotti secchi durante la giornata. Più leggero del limoncello, il liquore ai kumquat è semplicissimo da preparare, basta lasciare in infusione i frutti nell'alcol etilico.

Volendo, si può aggiungere della vaniglia, o della cannella per profumare e aggiungere una nota dolce che contrasti il gusto degli agrumi. Servitelo in piccoli bicchierini, oppure come long drink, con qualche cubetto di ghiaccio e l'aggiunta di acqua gassata. Usate qualche spicchio per decorare il bicchiere. Se siete curiosi di scoprire questa ricetta, ecco come preparare il liquore con i mandarini cinesi.

Come preparare il liquore con i mandarini cinesi

Lavate con cura i mandarini cinesi e tagliateli a metà. In alternativa, potete anche lasciarli interi e bucherellare la scorza con uno stuzzicadenti. In questo modo il succo e gli aromi saranno più intensi.

In un barattolo, o una caraffa di vetro con il coperchio, versate l'alcol etilico e aggiungete il baccello di vaniglia. Per ultimi, versate i mandarini cinesi, in modo che siano tutti ben immersi nel liquido.

Lasciate il tutto in infusione per almeno 10 giorni. Più tempo trascorre meglio è: il gusto sarà più intenso. Una volta al giorno, mescolate l'infuso con un cucchiaio.

Trascorso il tempo necessario, preparate lo sciroppo di zucchero. Portate sul fuoco la dose indicata di acqua e di zucchero e mescolate, in modo che si sciolga. Sfiorate il bollore e spegnete la fiamma. Lasciate raffreddare.

Con un colino, filtrate l'alcol ai mandarini, in modo da trattenere eventuali tracce di polpa. Non appena lo sciroppo di zucchero sarà del tutto raffreddato, unitelo all'alcol e mescolate bene. Conservate il liquore al mandarino in una bottiglia di vetro, mantenetelo in frigorifero per servirlo freddo.

Consigli

Se vi piace una gradazione più alcolica, potete diminuire leggermente le dosi dello sciroppo di zucchero.

Durante il periodo di infusione, conservate le bottiglie in un luogo fresco e buio, come il ripiano di una dispensa., lontano dai raggi del sole. 10 giorni è il tempo minimo, indicativamente l'ideale sarebbero 30 o 40 giorni.

Anche senza aprire il barattolo, una volta al giorno potete scuoterlo in maniera energica, in modo che il succo di distribuisca bene.

Servite il liquore con i mandarini cinesi in piccoli bicchierini e aggiungete uno dei mandarini infilzati con uno spillo da aperitivo. Potete anche utilizzare i mandarini a parte e servirli sotto spirito, per accompagnare macedonie e gelati.

Conservazione

Conservate il liquore al mandarino sempre in frigorifero, in una bottiglia chiusa ermeticamente.