ingredienti
  • Prugne 750 gr
  • Acqua 250 ml • 17 kcal
  • Zucchero 120 gr • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le prugne sciroppate sono una conserva semplice e deliziosa realizzata con solo 3 ingredienti: prugne fresche o susine, acqua e zucchero, senza alcol. In questo modo potrete assaporare questo frutto succoso e saporito anche in inverno. Una volta pronte, potete gustare le vostre prugne sciroppate come spuntino, per arricchire torte e dolci oppure servirle con una coppa di gelato.

Potete sostituire lo zucchero semolato con lo zucchero di canna, se preferite e aggiungere il succo di mezzo limone nel pentolino con l'acqua e lo zucchero. Inoltre, potete anche preparare le prugne sciroppate con il nocciolo: il procedimento è lo stesso, vi basterà realizzare la conserva con le prugne intere. In questo caso, però, bisogna far attenzione alle nocciole, quando le gustate.

Se amate le susine, ecco alcune ricette con le prugne che potete realizzare, preparazioni semplici e deliziose, sia dolci che salate.

Come preparare le prugne sciroppate

Per prima cosa sterilizzate i vasetti e teneteli da parte. Lavate le prugne e asciugatele: è importante che siano appena mature e senza ammaccature. Tagliatele per il lungo ed eliminate il nocciolo (1). Mettete le prugne tagliate a metà nei vasetti di vetro, mettendo la parte tagliata verso il basso, e schiacciatele leggermente (2). Preparate ora lo sciroppo: mettete l'acqua e lo zucchero in un pentolino, cuocete a fuoco lento e mescolate fino a sciogliere completamente lo zucchero. Versate lo sciroppo nei vasetti con le prugne, fino a ricoprirle completamente. Richiedete i barattoli e capovolgeteli per qualche minuto. Mettete i vasetti in una pentola capiente e ricopriteli con l'acqua e bollite: non appena l'acqua bolle, continuate per altri 5 minuti, spegnete e fate raffreddare i vasetti nell'acqua. Una volta freddi, asciugateli. Le vostre prugne sciroppate sono pronte per essere gustate (3).

Conservazione

Potete conservare le prugne sciroppate fino a 1 anno in luogo fresco e al riparo dalla luce. Una volta aperta, conservatela in frigo e consumatela entro 3-4 giorni.