ingredienti
  • Petto di pollo intero 250 gr
  • Limoni 2 • 600 kcal
  • Peperoni verdi 130 gr • 15 kcal
  • Pomodorini ciliegino 100 gr
  • Lattuga 130 gr
  • Olio extravergine d’oliva 25 gr • 29 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Cardamomo q.b.
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Peperoncino q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pollo marinato è un secondo piatto facilissimo, fresco e gustoso: una ricetta che può diventare un piatto unico se accompagnato da una ricca insalata, come nella nostra versione. Perfetto come piatto da consumare per una gita fuori porta o in pausa pranzo, prevede pochi e semplici passaggi: è importante fare una buona marinatura, che consiste nell'immergere degli alimenti, in questo caso il pollo, in una soluzione solitamente realizzata con limone o aceto, oltre che olio, ma anche con altri ingredienti. Nella nostra ricetta l'abbiamo fatta semplicemente con olio extravergine d'oliva, succo di limone, sale, pepe e peperoncino, ma potete variarla secondo le vostre preferenze. Ecco come preparare il pollo marinato alla perfezione.

Come preparare il pollo marinato con olio e limone

Condite generosamente il petto di pollo intero all'interno di una terrina con sale, pepe, peperoncino, succo di limone, olio extravergine di oliva, quindi massaggiatelo bene (1).

Schiacciate il cardamomo con l'aiuto di un coltello e unitelo alla marinatura, mescolate bene e coprite la terrina con della pellicola per alimenti. Lasciate riposare il pollo in frigorifero per un paio d'ore (2).

Pulite i peperoncini verdi, rimuovendo i semini e la fibra contenuti all'interno poi tagliateli a metà (3).

Scottate i peperoncini verdi e i pomodori ciliegini in una padella già ben calda e metteteli da parte (4).

Scaldate con cura la padella fino a quando non sarà molto calda e poggiatevi il petto di pollo senza l'aggiunta di altri grassi (5).

Arrostite il petto di pollo dai 5 ai 10 minuti rispetto alla dimensione e al peso tenendo presente che al cuore deve risultare tenero ma cotto (6).

Tagliatelo a fette e attendete qualche minuto prima di unirlo alla lattuga, già lavata e asciugata, e alle verdure che avete scottate in padella (7).

A questo punto mettete il pollo su un letto di lattuga, aggiungete i pomodorini e i peperoni verdi, aggiustate di olio extravergine di oliva e sale fino, quindi servite.

Consigli

Detta anche “cottura a freddo“, la marinatura consiste nell'immersione, per un paio di ore almeno, di prodotti crudi (carne, pesce ma anche verdure) tagliati a fettine sottili, in un mix di alimenti dal contenuto acido: aceto o succo di limone, spesso miscelati con olio extravergine d'oliva, ma anche vino, birra, spezie ed erbe aromatiche. Potete quindi sperimentare diverse marinature per il vostro pollo: ad esempio, se volete un tocco orientale, potete provare ad aggiungere un po' di salsa di soia al posto del sale. Potete poi inserire erbe aromatiche di vostro gradimento, sostituire il limone con del lime per un gusto più spiccato, ma anche, per chi li ama, un cipollotto o una cipolla tritati finemente. Se inserite uno spicchio di aglio, intero o tritato che sia, ricordate di estrarre la parte verde centrale, detto cuore, per far risultare il composto più digeribile.

Il tempo di marinatura indicato nella ricetta è di due ore ma è possibile ridurre questo tempo a un'ora ottenendo così un gusto più delicato: se invece volete un sapore più intenso, prolungatela oltre le due ore.

Per quanto riguarda la parte vegetale, che rende questa ricetta un piatto unico nutriente e fresco, una valida alternativa della lattuga è rappresentata dalla varietà iceberg oppure un'insalata mista con radicchio o rucola.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provatene altre che prevedano la marinatura: ottima la ricetta delle alici marinate, un grande classico, ma anche quella delle melanzane.

Conservazione

Il pollo marinato può essere conservato in frigorifero per un massimo di 24 ore all'interno di un contenitore ermetico: tenete presente però, che l'eventuale condimento della lattuga ne accorcia notevolmente la conservazione. In alternativa, quindi, conservate il pollo ma condite l'insalata solo al momento di servire.