ingredienti
  • pane casereccio 8 fette
  • Melanzana 1
  • peperone rosso o giallo 1 • 21 kcal
  • Cipolla 1 • 21 kcal
  • Filetti di acciughe 4
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Quella dei Pinchos non è una vera e propria ricetta, ma una tradizione. Tipici del Nord della Spagna come dell'Andalusia, i Pinchos sono i caratteristici stuzzichini che possiamo trovare ad un buffet di aperitivo. Rientrano nella categoria delle Tapas, un'ampia varietà di preparazioni sia dolci che salate, tipiche della cucina spagnola.

Per Pinchos, nello specifico, si intendono delle tartine, delle piccole bruschette, fettine di pane abbrustolito con sopra ingredienti di vario genere: salumi, formaggi, verdure, frittate e salse. Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti. Noi ve ne proponiamo una versione classica e molto tipica: i Pinchos con verdure e acciughe.

Naturalmente è solo una delle tante idee, ma voi potete sbizzarrirvi per organizzare il vostro gustoso buffet per gli amici con gli ingredienti che preferite. Vediamo allora come preparare sfiziosi Pinchos spagnoli.

Come preparare i Pinchos

Lavate il peperone sotto l'acqua corrente, asciugatelo e infornatelo a 200° per circa 15 minuti (1). Lavate la melanzana, tagliate la base e la calotta, poi tagliatela a fettine sottili per il lungo. Grigliate le melanzane su una piastra da entrambi i lati, facendole abbrustolire leggermente (2). Conditele con un filo d'olio e aggiustate di sale.

Sfornate il peperone e chiudetelo in un sacchetto gelo per una decina di minuti. Eliminate la base e la calotta, tagliatelo a metà, eliminate i semi e i filamenti bianchi, poi rimuovete la buccia. Tagliatelo a fettine sottili e conditelo con olio e sale (3).

Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili. Rivestite una teglia con della carta da forno e disponete le fette di pane ben distanziate. Fatele abbrustolire in forno già caldo, per qualche minuto, da entrambe le parti.

Sfornate il pane e tagliate le fette a metà. Su ogni bruschetta disponete una striscia di peperone, una fetta di melanzana, un po' di cipolla ed infine un filetto di acciuga. Fermate tutto con uno stecchino e condite con dell'olio a crudo.

Consigli

Per la base dei Pinchos potete utilizzare un comune pane casereccio, un pane nero, un pane condito con sesamo o semi, oppure dei bocconcini di pasta sfoglia.

Caricate di ingredienti i vostri stuzzichini, devono essere ricchi e saporiti, ma assicuratevi di fissare il tutto con uno stuzzicadenti, in modo che non si scompongano.

Per farcire le tartine, utilizzate gli ingredienti che preferite. Se siete in cerca di suggerimenti, vi consigliamo di provare la versione con le zucchine, le carote e il formaggio spalmabile alla base.

In alternativa, arrotolate un'acciuga ad un'oliva piccante ed infilzatela con lo stecchino. Preparate dei rotolini di bresaola, rucola e formaggio. Mescolate il tonno alla maionese e aggiungete delle fettine di uovo sodo.

Conservazione

Potete conservare i vostri Pinchos fino al giorno successivo, chiusi in un contenitore ermetico. Naturalmente, la conservazione dipende dagli ingredienti che avete utilizzato, ma in generale il consiglio è di consumare gli stuzzichini nel giro di poche ore.