video suggerito
video suggerito
ricetta

Petrali: la ricetta dei biscottini di frolla calabresi golosamente farciti

Preparazione: 40 Min
Cottura: 15 Min
Riposo: 50 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 30 biscotti
A cura di Maria Matichecchia
64
Immagine

ingredienti

Per la pasta frolla
Farina 00
600 gr
Zucchero
240 gr
Burro
90 gr
Lievito per dolci
10 gr
Uova
4
Estratto di vaniglia
1 cucchiaino
Limone
1
Sale
q.b.
Per il ripieno
Fichi secchi
125 gr
Marsala
70 ml
Caffè
50 ml
gherigli di noce
25 gr
Mandorle pelate
25 gr
nocciole tostate
25 gr
Uvetta
25 gr
vermouth
20 ml
Mandarini non trattati
2
Zucchero
q.b.
per la finitura
Cioccolato fondente
300 gr
uovo
1
Codette di zucchero colorate
q.b.
Farina 00
q.b.

I petrali sono dei deliziosi biscottini dalla caratteristica forma a mezzaluna, originari di Reggio Calabria e provincia. Si tratta di squisiti frollini farciti, ricoperti di cioccolato fondente e confettini di zucchero colorati, immancabili nel repertorio dei dolcetti tipici che ogni famiglia reggina confeziona durante le festività natalizie.

Si preparano con un ripieno goloso e aromatico a base di fichi disidratati (ammollati nel caffè), frutta secca e uvetta, tritati insieme e conditi poi con lo zucchero, la scorza dei mandarini grattugiata, il cacao amaro in polvere, il vermouth e il marsala. Una volta ottenuto un impasto granuloso e omogeneo, questo viene fatto riposare in frigo e poi utilizzato per farcire la pasta frolla, ritagliata in dischetti e chiusa a mezzaluna: il risultato saranno dei piccoli ravioli dolci, dal profumo irresistibile, da servire come lieto dessert di fine pasto o gustare a merenda con una cioccolata calda.

Noi abbiamo realizzato i petrali in entrambe le versioni (spennellati con il tuorlo e cosparsi con le codette di zucchero, e glassati al cioccolato), ma se preferisci puoi semplicemente metterli in forno e spolverizzarli poi con un strato impalpabile di zucchero a velo, oppure puoi decorarli a piacimento con la ghiaccia reale.

Per una riuscita impeccabile è fondamentale far macerare il composto di frutta secca e disidrata in frigo per almeno 48 ore: in questo modo i sapori si uniformeranno al meglio e il gusto ne trarrà vantaggio. Se il ripieno dovesse risultare troppo duro e asciutto puoi aggiungere un altro goccino di vino liquoroso oppure, per un sentore meno alcolico, il succo degli agrumi.

Piccola curiosità: anticamente la pasta frolla veniva realizzata con lo strutto che qui, per una resa più leggera, abbiamo sostituito con del burro freddo tagliato a tocchetti.

Scopri come preparare i petrali seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche le susumelle, i turdilli calabresi o altri dolci di festa.

Come preparare i petrali

Per prima cosa prepara il caffè, versalo ancora caldo in una tazza 1 e dolcificalo con 3 cucchiaini di zucchero.

Metti l'uvetta in una ciotolina con acqua tiepida 2 e lasciala in ammollo per una decina di minuti.

Sistema i fichi secchi su un tagliere, elimina le parti più dure e fibrose, e riducili in pezzetti 3.

Raccoglili quindi in una ciotola, bagnali con il caffè zuccherato 4 e lasciali riposare fino a quando non saranno morbidi.

Aggiungi a questo punto la frutta secca 5.

Trasferisci il composto di fichi e frutta secca nel boccale di un mixer e unisci l'uvetta 6, scolata e ben strizzata; quindi trita bene il tutto, fino a ottenere un impasto grossolano e omogeneo.

Metti il composto ottenuto in una terrina e aggiungi 50 gr di zucchero 7.

Unisci il cacao amaro in polvere e profuma con la scorza dei mandarini grattugiata 8.

Termina con il vermouth e il marsala 9.

Amalgama bene gli ingredienti e lascia riposare il composto ottenuto in frigo, coperto con un coperchio 10 o con un foglio di pellicola trasparente, per almeno 48 ore.

Trascorso il tempo di riposo del ripieno, prepara la frolla: raccogli nel boccale di un frullatore il burro freddo a pezzetti 11.

Aggiungi lo zucchero 12 e un pizzico di sale, e frulla bene il tutto fino a ottenere un composto sabbioso.

Incorpora le uova 13.

Aggiungi la farina, setacciata con il lievito 14.

Aromatizza con la scorza del limone grattugiata 15.

Termina con l'essenza di vaniglia 16 e prosegui a frullare.

Trasferisci il composto in un recipiente e lavora velocemente con le mani, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo 17; forma una palla, avvolgila con un foglio di pellicola trasparente e metti in frigo per 1 ora.

Trascorso il tempo, stendi la frolla a 1/2 cm di spessore su un piano di lavoro leggermente infarinato e, con l'aiuto di un coppapasta da 8-10 cm di diametro, ritagli tanti dischetti 18.

Metti al centro di ogni dischetto un po' di ripieno 19.

Richiudi l'impasto a mezzaluna, sigillando bene i bordi con una leggera pressione delle dita 20.

Sistema i biscotti su una teglia con carta forno 21.

Dedicati alla copertura: spennella metà biscotti con l'uovo leggermente sbattuto 22.

Decorali con i confettini colorati 23.

Metti i biscotti (con le codette di zucchero e senza copertura) in forno a 180 °C e lascia cuocere, in modalità statica, per circa 15 minuti o fino a doratura. Una volta cotti, sfornali e lasciali raffreddare; quindi fai fondere il cioccolato fondente a bagnomaria e glassa i frollini rimanenti 24.

Cospargili con i confettini di zucchero 25 e lasciali asciugare perfettamente.

Distribuisci i petrali su un vassoio da dessert 26, porta in tavola e servi.

Conservazione

I petrali si conservano a temperatura ambiente, in una scatola di latta o sotta a una campana per dolci, per circa 2 settimane.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
64
api url views