ricetta

Pasta alla Norma

Preparazione: 20 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
89
Immagine

La pasta alla Norma è un primo piatto tipico della tradizione gastronomica siciliana, un vero e proprio simbolo della cucina catanese conosciuto e amato in tutto il mondo. Si tratta di una ricetta semplice che racchiude in sé i profumi e i sapori mediterranei, in cui la pasta – nel nostro caso tortiglioni – viene condita con sugo di pomodoro fresco, melanzane fritte, ricotta salata di pecora e basilico.

Il nome richiama la celebre opera del compositore catanese Vincenzo Bellini, tanto che secondo alcuni venne realizzata all'inizio del 1900 proprio come omaggio alla Norma. Per altri, invece, fu un commediografo siciliano, Nino Martoglio, ad attribuirle il nome, ritenendo quella particolare combinazione di sapori "una Norma", ovvero qualcosa di perfettamente riuscito.

Per realizzarla abbiamo preparato la salsa di pomodoro soffriggendo l'aglio in padella con olio extravergine di oliva, prima di aggiungere la passata di pomodoro e aggiungere poi del basilico fresco. Abbiamo poi tagliato le melanzane – alcune a cubetti e altre a rondelle sottili – che saranno fritte fino a doratura: le melanzane a cubetti saranno aggiunte alla salsa di pomodoro, mentre quelle a rondelle le utilizzeremo per impiattare. Trattandosi di una ricetta tradizionale, anche il taglio delle melanzane può cambiare in base alla zone in cui viene preparata: alcuni utilizzano solo le melanzane a cubetti e altri le usano solo a fettine. La pasta sarà poi cotta al dente e mantecata al condimento con la ricotta salata. La pasta alla Norma sarà poi servita con le melanzane a rondelle fritte, una grattugiata di ricotta salata e basilico fresco.

Questo iconico piatto siciliano oggi vanta anche una “Giornata nazionale della pasta alla Norma” che cade il 23 settembre.

Per realizzare un'ottima pasta alla Norma ti consigliamo di utilizzare la classica melanzana nera leggermente allungata e preferibilmente biologica, dal gusto delicato ma dalla polpa di una piacevole consistenza.

Riguardo al formato di pasta, invece, è consigliabile preferire un formato di pasta corto e rigato, che trattiene bene il sugo; tradizionalmente in Sicilia si usa il maccherone di grano duro trafilato in bronzo, ma puoi scegliere rigatoni o penne rigate. In linea generale, non andrebbe mai scelta una pasta economica per diversi motivi: il primo è sicuramente una scarsa qualità del grano che comprometterebbe tutto il lavoro svolto per la realizzazione del piatto. Il prodotto potrebbe dunque tenere poco la cottura, aspetto molto importante in cucina. Infine potrebbe non avere un buon sapore, perché — al contrario di quanto si possa pensare — la pasta deve avere un buon sapore a prescindere dai condimenti.

Ecco come preparare la pasta alla Norma passo passo con la ricetta e i consigli del nostro Elpidio: realizzala per un pranzo estivo che ti farà sentire in Sicilia.

Per una ricetta più light, prova la pasta con le melanzane, arricchita solo con pomodorini e basilico. Prepara anche il pollo alla Norma, ideale per una cena sfiziosa e saporita.

ingredienti

Tortiglioni
300 gr
Sale grosso
q.b.
Per il sugo
Passata di pomodoro
750 gr
Aglio
2 spicchi
Basilico
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Per le melanzane
Melanzane
2
Olio di semi di arachide
q.b.
Per condire
Ricotta salata di pecora
q.b.
Basilico
q.b.

Come preparare la pasta alla Norma

Fai soffriggere l’aglio in una padella con olio extravergine d’oliva 1. Non appena sarà dorato, elimina l'aglio.

Aggiungi la passata e fai cuocere 10-15 minuti 2.

Taglia la prima melanzana a cubetti 3.

Taglia l'altra melanzana a rondelle sottili 4 per impiattare. Puoi tagliarla anche con la mandolina.

Non appena il sugo sarà pronto, aggiungi del basilico fresco 5

Fai riscaldare l'olio di arachide abbondante per friggere le melanzane. Deve arrivare a 175 °C 6.

Friggi le melanzane a cubetti poco alla volta e fino a doratura 7. Ti accorgerai della cottura perfetta della melanzana, quando avrà raggiunto una colorazione dorata, segno di perfezione. Viceversa, una melanzana “anemica” nel colore, sarà cruda e molle; troppo scura, altra ipotesi, risulterà amara, bruciata e immangiabile.

Una volta dorate, scola le melanzane su carta assorbente 8.

Friggi anche le melanzane a rondelle e cuoci la pasta in acqua bollente e leggermente salata 9.

Versa le melanzane nel sugo, mescola delicatamente 10 e aggiungi un po' di sale.

Scola la pasta al dente, aggiungila al sugo e mescola 11.

Grattugia la ricotta salata e gira bene a fuoco spento per mantecare 12.

Impiatta aggiungendo le melanzane a rondelle, altra ricotta salata e basilico. La tua pasta alla Norma è pronta per essere servita.

Consigli

Se hai più tempo a disposizione puoi utilizzare il pomodoro costoluto siciliano oppure i pomodori ramati, per realizzare la salsa di pomodoro: in questo caso, dopo la cottura, è importante passarli con il passaverdure a maglia fine e cuocere poi la salsa con l'aglio e basilico, come da ricetta.

Se non riesci a procurarti la ricotta salata di pecora, puoi sostituirla con ricotta affumicata, caciocavallo o anche del semplice pecorino grattugiato: il risultato finale sarà leggermente diverso ma altrettanto saporito.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
89
api url views