ricetta

Panissa ligure: la ricetta originale della specialità ligure gustosa e nutriente

Preparazione: 90 minuti + riposo
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
80
Immagine
ingredienti
Farina di ceci
300 gr
Acqua
1 lt
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Olio per friggere
q.b.

La panissa è un deliziosa ricetta ligure, preparata con farina di ceci e acqua come la classica farinata: a differenza della farinata, però, viene fritta e non prevede olio extravergine d'oliva fra gli ingredienti, ma solo l'olio per la frittura. Un piatto tradizionale ligure che oggi è diventato anche un amatissimo street food, perfetto per chi ha scelto un'alimentazione vegetariana, perché privo di carne. Prepararla è facilissimo: il procedimento è simile a quello della polenta. Ecco come realizzare questo gustoso piatto tipico.

Come preparare la panissa ligure

Setacciate la farina, affinché non ci siano grumi 1.

Stemperatela poco a poco nell’acqua, e salate 2.

Portate sul fuoco e cuocete per circa 80 minuti, mescolando spesso, fino a che la polentina sarà cotta 3.

Spennellate con un goccio di olio uno stampo da plum cake da 20×10 e versateci la polenta di ceci (4). Lasciatela raffreddare bene.

Quando sarà perfettamente fredda, togliete dallo stampo. Tagliate a fette di circa 1 cm di spessore 5.

Tagliate poi a cubetti o a stick, come preferite 6.

Scaldate l’olio e friggete la panissa per pochi istanti, fino a che sarà dorata e croccante 7. Salate, pepate e servite caldissima.

Consigli

Potete aromatizzare la panissa con sale e pepe, come nella ricetta, ma anche con erbe aromatiche come rosmarino, timo, erba cipollina o alloro: il tutto da tritare finemente e inserire nell'impasto.
Potete friggerla tagliata a cubetti o a stick, come fossero patatine: il risultato sarà molto invitante.

La polenta deve cuocere a lungo, per fare in modo che i ceci non risultino indigesti, ma potete prepararla anche qualche giorno prima, conservandola in frigo ben coperta, e friggerla poi solo al momento di servirla.

Se volete, potete abbinare la panissa a una salsa a vostro piacere: una semplicissima salsa allo yogurt, una salsa aioli, dal gusto più intenso, o una salsa golosa come la bernese.

Conservazione

Una volta fritta, la panissa va mangiata subito. Ma potete congelare l'impasto già tagliato a tocchetti e scongelarlo solo qualche ora prima di friggerla.

80
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
80