ingredienti
  • gamberetti già lessati 600 gr
  • Farina di tapioca 600 gr
  • Olio di semi di arachide q.b. • 690 kcal
  • glutammato 1/2 cucchiaino
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le nuvole di drago sono uno degli antipasti più celebri e amati della cucina cinese. Si tratta di sfogliatine golose e croccanti a base di gamberi (in inglese vengono chiamate difatti prawn crackers) che, una volta frullati, vengono impastati con farina di tapioca, acqua e glutammato fino a ottenere dei salsicciotti. Questi vengono cotti a vapore, quindi fatti essiccare in forno e infine fritti in olio bollente. La preparazione è piuttosto laboriosa, ma non difficile, e il risultato finale vi regalerà la soddisfazione di aver realizzato in casa una piccola magia culinaria. Servitele come stuzzichino o aperitivo in occasione di una cena con gli amici: il successo è garantito. Ecco come realizzarle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le nuvole di drago

1_nuvole di drago_frullare gamberetti© Gooduria lab

Sciacquate i gamberetti sotto l'acqua corrente fredda; scolateli per bene, raccoglieteli in un mixer da cucina e frullateli fino a ottenere una crema omogenea (1).

2_nuvole di drago_aggiungere tapioca© Gooduria lab

Aggiungete la farina di tapioca (2) e condite con un pizzico di sale, di pepe e il glutammato.

3_nuvole di drago_imapsto liscio © Gooduria lab

Mescolate per bene fino a ottenere un composto liscio e omogeneo (3).

5_nuvole di drago_cilindri© Gooduria lab

Trasferite il composto su un piano di lavoro e lavoratelo per circa 10 minuti, aggiungendo eventualmente altra farina. Dividete il panetto a metà e realizzate due cilindri molto compatti (4).

6_nuvole di drago_cottura vapore© Gooduria lab

Trasferite i cilindri ottenuti in un cestello per la cottura a vapore (5) e cuoceteli per circa 40 minuti.

7_ nuvole di drago_riposo © Gooduria lab

Una volta cotti, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Avvolgete i cilindri in fogli di pellicola trasparente (6) e lasciateli riposare in frigorifero per 12 ore.

8_nuvole di drago_affettate cilindri © Gooduria lab

Trascorso il tempo di riposo, eliminate la pellicola trasparente e tagliate i cilindri a fettine sottili (7).

9_nuvole di drago_leccarda © Gooduria lab

Disponete le fettine ottenute sulla leccarda, foderata con un foglio di carta forno, e infornate a 60 °C per circa 1 ora (8).

11_nuvole di drago_frittura nuvole © Gooduria lab

Quando le nuvole di drago si saranno essiccate, sfornatele e friggetele in olio di semi bollente finché non saranno gonfie e dorate (9).

12_nuvole di drago_nuvole pronte © Gooduria lab

Scolate le nuvole di drago e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina. Portatele in tavola e servitele ben calde (10).

Consigli

Per realizzare le vostre nuvole di drago potete utilizzare sia i gamberetti sia i gamberi. A seconda dei crostacei che impiegherete, il colore potrà essere più o meno rosato.

A piacere, potete insaporire l'impasto con il glutammato: lo trovate nei negozi specializzati in prodotti etnici oppure online. Nel caso in cui lo eliminiate, il sapore finale delle nuvole di drago sarà più delicato.

Se l'impasto risultasse troppo sodo oppure liquido, aggiustate la consistenza aggiungendo eventualmente acqua o, al contrario, un poco di farina.

Servite le vostre nuvole di drago in occasione di un aperitivo con gli amici, accompagnandole con i gamberi in gabbia, delle polpettine di pesce e un vino bianco fresco e frizzante.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il pollo, funghi e bambù e gli spaghetti di riso con verdure.

Conservazione

Per apprezzarne tutta la loro fragranza, si consiglia di friggerle e consumarle entro poche ore. Conservatele comunque in contenitori ermetici, in un ambiente asciutto, fresco e al riparo dall'umidità.