Le tortiere sono delle teglie utilizzate per cuocere le torte nel forno, come crostate o ciambelloni, ma non solo. In commercio sono disponibili tanti modelli realizzati con materiali che permettono di preparare diverse tipologie di dolci ed effettuare varie cotture. Ci sono, infatti, tortiere professionali in acciaio al carbonio o inossidabile, in alluminio, anche usa e getta, in vetro borosilicato, in ceramica e, ultimamente molto in voga, in silicone. C'è tanta varietà anche per quanto riguarda le forme, pensate proprio per dare libero sfogo alla creatività. Basti pensare alle tortiere a cerniera o "apribili" che permettono di decorare facilmente le torte o di preparare quelle con base al biscotto, come le cheesecake, particolarmente delicate. In base alla lunghezza del diametro, inoltre, si distinguono in grandi e piccole.

Ci sono, infine, delle tortiere con coperchio molto utili per il trasporto.

I brand più famosi che le hanno prodotte sono sicuramente Thun, Ikea e Zenker, anche se sono diversi i marchi che le hanno realizzate e che è possibile trovare anche online.

Prima di scoprire quali sono le migliori di quest'anno, capiamo insieme come scegliere la migliore per le proprie esigenze.

Come scegliere la migliore tortiera

Vediamo quali sono i fattori da tenere in considerazione per scegliere la migliore teglia per dolci in base alle esigenze individuali. Valutare i materiali, la forma e le dimensioni è un buon punto di partenza per acquistare un modello che soddisfi le proprie necessità quotidiane. Analizziamoli insieme.

Materiali

I materiali che compongono una tortiera sono molto importanti perché incidono non solo sui risultati di cottura ma anche sulla pulizia della teglia. Scopriamo quali sono quelli più utilizzati.

  • Acciaio al carbonio: è uno dei più diffusi perché è utilizzabile con le alte temperature senza subire danni. Sono generalmente rivestiti in stagno per evitare l'ossidazione e possono essere lavati solo a mano, non in lavastoviglie. Prima di versare l'impasto all'interno è necessario ungere la superficie per evitare che si attacchi.
  • Acciaio inossidabile: anche le tortiere in acciaio inossidabile sono molto utilizzate perché resistenti e garantiscono sempre buoni risultati di cottura: è, infatti, un ottimo conduttore di colore e lo distribuisce in modo omogeneo. Anche in questo caso è necessario ungere la superficie interna prima di riempirla con l'impasto.
  • Alluminio: è meno resistente rispetto all'acciaio ma più economico. Ci sono però quelle realizzate in alluminio anodizzato, più resistenti sia alle deformazioni che potrebbero essere causate dalle alte temperature, sia all'ossidazione.
  • Alluminio usa e getta: sono le classiche tortiere che è possibile utilizzare una sola volta. Proprio per questo motivo, anche se sono meno care rispetto a tutte le altre, a lungo andare si rivelano un'opzione più costosa perché non è possibile riutilizzarle.
  • Vetro borosilicato: le teglie per dolci realizzate con questo materiale, detto anche pyrex, hanno un grosso spessore e, per questo motivo, si riscaldano e si raffreddano più lentamente. Specifichiamo che le torte cotte in queste teglie non possono essere sformate e, proprio per questo motivo, è meglio utilizzarle per le torte fredde. Il vetro borosilicato, infatti, può essere messo anche in congelatore per conservare alla perfezione i dolci.
  • Ceramica: le tortiere in ceramica hanno le stesse caratteristiche delle precedenti. Un vantaggio è rappresentato dal fatto che non devono essere unte all'interno prima di versarci l'impasto.
  • Silicone: si tratta di un materiale ultimamente molto in voga, molto utilizzato anche per le teglie da forno e per gli stampi per muffin, perché concede una serie di vantaggi. Può essere utilizzato non solo in forno ma anche nel microonde, l'impasto non si attacca alla superficie ed è facile da lavare sia a mano che in lavastoviglie. Oltre ad essere molto versatile, è anche facilmente malleabile.

Forma

Un'altra caratteristica da valutare attentamente è la forma della tortiera perché, soprattutto per chi è alle prime armi, se si acquista una con una forma troppo complessa, può risultare difficile estrarla una volta cotta. Vediamo quali sono le forme disponibili in commercio.

  • Rotonda: è la forma ideale per preparare qualsiasi tipologia di torta, da quella al cioccolato alla cheesecake, al classico pan di spagna.
  • Quadrata: anche queste teglie vengono utilizzate per preparare qualsiasi tipo di dolce. Sono consigliate soprattutto per quelle torte che, per mettere in risalto i diversi strati di ripieno, vengono divise in quadrati uguali. Un esempio? La torta Opera!
  • Rettangolare: hanno una forma lunga e stretta, ideale, ad esempio, per la preparazione di deliziosi e soffici plum cake.
  • Forme fantasiose: qui non c'è davvero limite alla fantasia. Basti pensare a quelle utilizzate per preparare torte romantiche a forma di cuore o ai moderni stampi in silicone, disponibili in tante e diverse forme.
  • Tortiera a cerniera o "apribile": si tratta di un modello particolare che si smonta e concede la possibilità di decorare facilmente le torte o di preparare quelle molto delicate con base di biscotto. Sono disponibili, infatti, tortiere con anello laterale che, una volta aperto, permette di aprire ed estrarre il contorno e tortiere base estraibile che può essere separata dai lati con una leggera pressione.

Dimensioni

Per dimensioni di una tortiera intendiamo l'altezza dei bordi e la lunghezza del diametro, utile per capire quante porzioni di torta si riusciranno a ricavare.

  • Altezza dei bordi: in commercio si trovano tortiere basse, i cui bordi non misurano più di 4 cm, e quelle alte, che vanno dai 4 cm in su. Le prime vengono consigliate per cuocere tutte quelle torte il cui impasto non cresce eccessivamente mentre, le seconde, per quelle che hanno più strati o un impasto che, durante il processo di cottura, deve essere ben contenuto dai bordi.
  • Lunghezza del diametro: le tortiere differiscono anche in base alla lunghezza del diametro, un valore da tenere fortemente in considerazione per preparare una torta di dimensioni tali da garantire il giusto  numero di porzioni in base alle persone. Ecco un esempio di quello che può essere il rapporto diametro/numero di persone:

17 cm di diametro per 6 persone/porzioni;

20 cm di diametro per 8 persone/porzioni;

22 cm di diametro per 1o persone/porzioni;

24 cm di diametro per 12 persone/porzioni;

26 cm di diametro per 14 persone/porzioni;

28 cm di diametro per 16 persone/porzioni:

30 cm di diametro per 18 persone/porzioni.

Le 11 migliori tortiere del 2021

Scopriamo adesso quali sono le migliori tortiere di quest'anno. Per stilare la nostra lista abbiamo selezionato i prodotti più apprezzati dagli utenti che hanno acquistato online e li abbiamo suddivisi per materiali e destinazioni d'uso. Scopriamoli insieme.

Decora: tortiera professionale in alluminio

Tortiera professionale rotonda in alluminio anodizzato, questa teglia per dolci di Decora ha un bordo perfettamente dritto che garantisce ottimi risultati di cottura e torte dalle forme perfette. Il materiale che la compone, la rende utilizzabile anche con le alte temperature, perché non si deforma, ed è resistente all'ossidazione. È, infine, un ottimo conduttore di calore: questo vuol dire che viene diffuso in modo omogeneo, concedendo cuna cottura uniforme.

Pro: è una tortiera utilizzabile anche per il cake design perché i bordi consentono di realizzare anche torte alte.

Contro: non è lavabile in lavastoviglie e occorre lavarla a mano dopo ogni utilizzo.

Zenker Black Metallic: tortiera apribile

Zenker Black Metallic è una tortiera apribile con rivestimento antiaderente che permette di sformare facilmente il dolce una volta cotto. Essendo un modello "a cerniera" con anello laterale è possibile rimuovere il contorno della teglia dalla base senza rovinare il dolce: un procedimento particolarmente utile per quelle torte particolarmente delicate, come quelle con la base fatta di biscotti. La base, quindi, si trasforma in una sorta di vassoio utilizzabile per servire il dolce direttamente in tavola.

Pro: gli impasti, anche quelli meno densi, non tendono a fuoriuscire dai bordi.

Contro: anche questo modello di Zenker non è lavabile in lavastoviglie.

Guardini Juliette: tortiera in silicone

Tortiera realizzata in puro silicone alimentare di alta qualità, Guardini Juliette è utilizzabile non solo in forno tradizionale, ma anche in microonde, in frigorifero e in congelatore. Il silicone che la compone, inoltre, non si deforma, resiste sia alle alte che alle basse temperature e permette di cuocere le torte senza imburrare la superficie esterna, perché l'impasto non resta attaccato alla base e ai bordi. È, inoltre, lavabile sia a mano che in lavastoviglie.

Pro: il silicone alimentare che la compone è sicuro ed evita che sostanze dannose per l'organismo vengono trasmesse dalla teglia all'impasto. Il dolce si stacca facilmente una volta cotto.

Contro: ovviamente, rispetto ad una teglia in acciaio da una minore sensazione di "solidità" ma il silicone è un materiale ugualmente resistente.

Excelsa Grande Forno: tortiera in ceramica

Excelsa Grande forno è una tortiera in ceramica perfetta per cuocere delle crostate grazie ai bordi sagomati che concedono una forma perfetta per questo tipo di dolce. I bordi, inoltre, hanno un'altezza tale da evitare che la crema fuoriesca. La ceramica con la quale è realizzata è di ottima qualità: non si scheggia, si riscalda e si raffredda velocemente e risulta molto solida ed affidabile. Non occorre, infine, ungere l'interno della teglia per evitare che l'impasto si attacchi.

Pro: oltre ad essere funzionale è anche bella da vedere: una volta raffreddata, può essere utilizzata anche come vassoio da portata

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che l'hanno acquistata.

Pyrex Bake & Enjoy: Tortiera rotonda in vetro borosilicato

Realizzata in vetro borosilicato, detto anche pyrex, Pyrex Bake & Enjoy è una tortiera rotonda multifunzone che può essere utilizzata per preparare ricette sia dolci che salate. La sua versatilità è riscontrabile anche nel fatto che può sopporta le alte temperature del forno e del microonde, ma anche le basse del frigorifero e del freezer. Il materiale è anti-graffio ed anti-aderente: questo vuol dire che non è necessario utilizzare del burro sulla superficie prima di versarci l'impasto. È lavabile in lavastoviglie.

Pro: il rapporto qualità/prezzo e la possibilità di poter avere una chiara visuale del punto di cottura.

Contro: il vetro borosilicato la rende leggermente più pesante rispetto alle teglie per dolci realizzate con altri materiali.

Guardini Bake Away: tortiera con coperchio

Guardini Bake Away è una tortiera molto comoda perché dotata di un pratico coperchio di plastica con manici che agevolano il trasporto del dolce. È realizzata in acciaio con rivestimento antiaderente di alta qualità che distribuisce uniformemente il calore concedendo ottime cotture. La sua struttura smontabile, grazie alla presenza della cerniera laterale, consente di sformare facilmente le torte, anche quelle più delicate, senza romperle o danneggiarle.

Pro: è dotata di uno speciale fondo che evita qualsiasi fuoriuscita di impasto dallo stampo.

Contro: tutti gli utenti si ritengono soddisfatti dell'acquisto.

Aitsite: tortiere in acciaio al carbonio

tortiere apribili

In acciaio al carbonio e con con rivestimento anti-aderente privo di qualsiasi sostanza dannosa, questo set di 4 tortiere di AitSite è utile per realizzare torte di diverse dimensioni o multi-piano. La struttura a cerniera con anello laterale consente di sformare facilmente le torte, mentre il fondo a nido d'ape è stato pensato per farle "scivolare" più facilmente dalla base al piatto senza rompersi. Sono resistenti alle alte temperature e possono essere utilizzate anche in microonde. Nella confezione sono incluse anche due spatole per la glassa.

Pro: il rapporto qualità/prezzo che consente di acquistare ben 4 tortiere di diverse dimensioni al costo di una.

Contro: non sono lavabili in lavastoviglie.

Zenker: tortiera per crostata

Questa tortiera di Zenker è ideale per realizzare ottime crostate grazie al bordo ondulato appositamente sagomato per dare la classica forma al dolce. Il rivestimenti anti-aderente concede ottimi risultati di cottura, mentre la trama "a nido d'ape" della base permette alla crostata di passare più facilmente dalla tortiera al vassoio da portata senza rompersi. Il materiale che compone questa teglia per dolci non attacca e cuoce in modo uniforme le crostate, senza il rischio di bruciarle.

Pro: risulta molto facile da pulire a mano. La crostata si stacca facilmente una volta cotta.

Contro: apparentemente può sembrare un po' fragile.

Pentole Agnelli: tortiera con bordo alto

Grazie ai bordi alti ben 8 cm, questa tortiera in alluminio rotonda di Pentole Agnelli è l'ideale per preparare pan di spagna e tutte quelle torte che hanno bisogno di lievitare molto, senza che l'impasto fuoriesca e sporchi il forno. Realizzata in alluminio di alta qualità, resiste bene alle alte temperature, non si deforma ed è facilmente lavabile a mano. I bordi alti ed il diametro di ben 24 cm consente di preparare dolci per ben 12 persone.

Pro: il suo punto di forza è sicuramente l'altezza dei bordi. Anche l'alluminio con cui è realizzata si rivela un ottimo conduttore di calore per cotture omogenee.

Contro: per ottimizzare la sua anti-aderenza è necessario imburrarla o utilizzare della carta forno.

Tescoma Delicia: tortiera a cerniera quadrata

Dalla forma quadrata e con pratica apertura a cerniera, Delicia di Tescoma è una teglia per dolci ideale per realizzare torte che devono essere tagliate in quadretti uguali per metterne in risalto gli strati interni o semplicemente per fare delle porzioni perfette. La struttura smontabile rende facile l'estrazione della torta senza romperla, mentre il rivestimento anti-aderente è molto resistente e garantisce una cottura omogenea senza il rischio che l'impasto bruci. È lavabile in lavastoviglie anche se è consigliato il lavaggio a mano.

Pro: il rapporto qualità/prezzo e la struttura smontabile.

Contro: può essere necessario ungere la superficie interna prima di utilizzarla per ottimizzare l'effetto anti-aderente.

Gourmeo: tortiera rettangolare

Gourmeo è una tortiera rettangolare dalla forma lunga e stretta ideale per la preparazione di plum cake. Il silicone con cui è composto garantisce un'ottima anti-aderenza: una volta cotto, il dolce si stacca facilmente dallo stampo esercitando una leggera pressione, lasciandolo quasi pulito senza residui di impasto. È dotato di bordo rinforzato che garantisce non solo maggiore stabilità durante il riempimento, ma anche flessibilità nel momento in cui il dolce deve essere estratto dallo stampo.

Pro:  Insieme allo stampo arrivano in dotazione una spatola ed un pennello in silicone di ottima qualità.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che l'hanno acquistato.

Qual è il miglior materiale per le tortiere

La domanda che potrebbe sorgere spontanea arrivati alla fine di questa guida potrebbe essere: qual è il miglior materiale per le tortiere? Il silicone, l'acciaio, la ceramica o il vetro borosilicato?

Considerato che quelle più diffuse sono in silicone o in acciaio, iniziamo dicendo che tutto dipende dalle esigenze quotidiane ed individuali. Le tortiere in vetro borosilicato e in ceramica sono sicuramente più pesanti delle altre due e difficili da maneggiare, anche se concedono ugualmente buoni risultati di cottura e possono essere utilizzate anche in congelatore. Per questo motivo sono particolarmente consigliate per le torte fredde. È possibile utilizzarle senza ungerle, perché l'impasto non si attacca, e sono facili da lavare.

Per quanto riguarda le tortiere in acciaio o in silicone, iniziamo dicendo che le prime conducono meglio il calore delle seconde. Le teglie per dolci in silicone, invece, non necessitano di essere imburrate o unte per evitare che l'impasto si attacchi perché il materiale consente di rimuovere facilmente il dolce una volta cotto. Per quanto riguarda il lavaggio, le teglie in acciaio devono essere pulite con maggiore attenzione e, spesso, viene sconsigliato l'utilizzo della lavastoviglie. Le tortiere in silicone possono essere pulite sia a mano, utilizzando dei detergenti per piatti, che in lavastoviglie, senza temere che si rovinino.