ricetta

Graffe senza patate: la ricetta delle ciambelle soffici e leggere

Preparazione: 20 Min
Cottura: 5 Min
Lievitazione: 3 Ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Redazione Cucina
303
Immagine

Le graffe senza patate sono ciambelle fritte soffici e leggere come una nuvola, che si differenziano dalle classiche graffe napoletane proprio perché non hanno patate nell'impasto. Tipiche del periodo di Carnevale, le graffe sono ottime tutto l'anno, perfette da gustare a colazione o a merenda rigorosamente appena cotte, quando sono ancora calde, oppure da preparare per arricchire i buffet di dolci durante compleanni e giorni di festa.

La preparazione è davvero semplice: l'impasto (a base di farina, latte, burro e uova) si prepara in pochi minuti, è facile da lavorare con la planetaria o a mano e si presta ad assumere diverse forme, dalla tipica ciambella alle cosiddette "orecchie di coniglio" a quella tonda che ricorda i krapfen, da farcire con crema alla nocciola o marmellata.

Con la nostra ricetta realizzerai delle graffe fritte morbidissime, profumate e non unte, proprio come quelle che si trovano nei migliori bar e pasticcerie. Friggile in olio caldo e passale ancora calde nello zucchero semolato: faranno la gioia di grandi e piccini.

Per un'alternativa light prova le ciambelle al forno, altrettanto soffici e saporite, oppure prepara dei coloratissimi donuts, le celebri ciambelle americane glassate. Ecco allora come preparare delle graffe senza patate buone come quelle comprate.

ingredienti
Farina 00
500 gr
Latte
180 ml
Uova
2
Burro
60 gr
Zucchero
30 gr
Lievito di birra fresco
10 gr
Sale
1 cucchiaino
Olio per friggere
q.b.

Come preparare le graffe senza patate

Per prima cosa, sbatti le uova con il latte e il lievito di birra fresco 1.

A parte mescola la farina con il burro morbido, lo zucchero e il sale 2.

Versa il composto preparato precedentemente poco alla volta e impasta bene con le mani fino ad ottenere un impasto compatto 3, poi copri e fai lievitare per 2 ore o fino al raddoppio delle dimensioni.

Dividi l’impasto in nove pezzi 4 e stendi ogni pezzo con le mani per formare dei bastoncini sottili.

Chiudi i bastoncini sovrapponendo uno dei lati sull'altro e premendo delicatamente per farli aderire, poi allunga il cerchio con le mani per ottenere una forma ovale 5.

Metti le ciambelle su una teglia infarinata 5 e falle lievitare in forno a 30 °C per un'ora. Se il tuo forno non può essere impostato ad una temperatura così bassa, fai lievitare l'impasto nel forno spento ma con luce accesa: in questo modo la temperatura sarà costante e favorirà la lievitazione.

Friggi le graffe nell’olio bollente fino a doratura 6, basteranno pochi minuti.

Quando sono ancora calde passale nello zucchero semolato assicurandoti che aderisca bene 7.

Le tue graffe senza patate sono pronte per essere servite 8.

Consigli

Per delle graffe senza patate ancora più soffici, puoi sostituire metà della farina 00 con farina manitoba.

Se preferisci utilizzare il lievito di birra secco puoi aggiungerne 2-3 grammi alle uova e al latte e poi procedere come da ricetta.

Le graffe sono ottime già così, ma se ti piace puoi profumarle con scorza di limone o arancia, oppure, se sono destinate agli adulti, puoi aggiungere qualche goccia del tuo liquore preferito.

Conservazione

Le graffe senza patate si conservano morbide per circa 2 giorni, meglio se chiuse all'interno di un sacchetto di carta. Dopo aver suddiviso l'impasto le graffe si possono anche congelare, saltando dunque la seconda lievitazione: basterà farle scongelare a temperatura ambiente tutta la notte e poi friggerle l'indomani.

303
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
303