video suggerito
video suggerito
17 Luglio 2022 13:00

Gli errori da non fare per cucinare i fiori di zucca alla perfezione

Come scegliere, pulire, conservare e cuocere i fiori di zucca alla perfezione. Ecco gli errori da evitare per trattare al meglio questi piccoli e delicatissimi ingrendienti.

A cura di Rossella Croce
200
Immagine

Eleganti e dal sapore delicato, i fiori di zucca sono una vera e propria prelibatezza gastronomica, un ingrediente che vediamo magicamente comparire sui banchi di frutta e verdura tra la fine della primavera e l'inizio della stagione più calda dell'anno. Protagonisti di piatti della tradizione e incredibilmente versatili, i fiori di zucca sono i soli fiori – insieme a quelli dei carciofi – che possiamo consumare interi, sia crudi sia cotti, a condizione però di saperli trattare nel modo giusto. Consumati principalmente fritti, i fiori di zucca sono alimenti estremamente delicati ed è per questo che, quando decidiamo di impiegarli nelle nostre ricette, è importante fare attenzione ed evitare alcuni errori che potrebbero rovinarli. Quali? Dalla scelta alla conservazione, passando per la pulizia: ecco cinque errori da non fare per cucinare i fiori di zucca alla perfezione.

1. Confondere fiori di zucca e fiori di zucchina

Immagine

Fiori di zucca o di zucchina? Molto simili nell'aspetto ma diversi per genere e sapore: il primo errore da non fare quando ci approcciamo a questi ingredienti è confonderli e pensare che uno valga l'altro. I fiori di zucca (i "maschi"), dal sapore più deciso e di dimensioni sensibilmente più grandi, crescono su uno stelo e hanno un gambo di color verde brillante;  i fiori di zucchina sono invece le "femmine", più facili da trovare in commercio e leggermente più piccoli, crescono e sono attaccati direttamente al frutto. Come usarli in cucina? I fiori di zucca sono ideali per essere farciti e fritti, quelli di zucchina, più delicati e facilmente deperibili, possono impreziosire primi piatti e risotti, ottima anche la frittata.

2. La scelta

Immagine

Acquistare i fiori di zucca è un'occasione imperdibile: bisogna saperlo fare seguendo regole semplici ma fondamentali. I fiori di zucca e zucchina restano "freschi" per pochissimo tempo: è la delicatezza la loro caratteristica fondamentale, non dimenticarlo. Al momento dell'acquisto devono essere intatti, non presentare macchie scure, i fiori freschi sono di colore brillante, turgidi e sodi con corolle gonfie e leggermente aperte nella parte finale: acquistali solo in questo caso, altrimenti, una volta portati a casa non potrai far altro che buttarli.

3. Pulirli male

Immagine

Veniamo alla nota dolente: la pulizia dei fiori di zucca e zucchina, il momento in cui, senza saperlo, stai decidendo se rendere la tua cena indimenticabile o un vero e proprio disastro. Come abbiamo più volte sottolineato, i fiori di zucca sono molto delicati ma questo non significa che non debbano essere puliti o puliti male. I fiori di zucca vanno puliti uno alla volta, con cura e attenzione: se la ricetta li prevede interi allora mai passarli sotto il getto di acqua che potrebbe farli afflosciare, usiamo le mani inumidite o un panno per eliminare i residui di terra; accorciamo (o eliminiamo del tutto) lo stelo e dedichiamoci al pistillo. Già, il pistillo: allarghiamo delicatamente i petali del fiore di zucca, soffiamo leggermente all'interno (hai letto bene, soffiamo) e con estrema attenzione, usando pollice e indice, stacchiamo il pistillo, la parte più amara del fiore.

4. La conservazione

Immagine

Considerato che in meno di un giorno i fiori tendono a deteriorasi, il nostro consiglio è evitare di conservarli ma, se proprio non puoi farne a meno, possiamo darti qualche dritta per farlo correttamente. Per "allungare" anche se di poco la vita dei fiori di zucca, avvolgili in un sacchetto di carta o in un foglio di carta da cucina e mettili in frigo, nel punto più lontano dalla parete di fondo: lì si accumula troppa umidità, nemica giurata dei fiori di zucca.

5. Non avere fantasia

Immagine

Fin qui tutto bene, ora tocca cucinarli però. Come? Se i fiori sono freschissimi, non possiamo non friggerli, un attimo in pastella e via di olio bollente. In alternativa, se preferisci cotture più leggere, puoi scegliere tra diverse preparazioni: ottimi in risotti o negli orzotti, semplicemente tagliati a listarelle e aggiunti all'ultimo momento, i fiori di zucca possono impreziosire anche torte salate o primi piatti freschi e pronti in pochi minuti. L'unica regola è che i fiori di zucca prediligono abbinamenti delicati, meglio cucinarli con ingredienti che non ne coprano il sapore, tutt'altro che deciso.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
200
api url views