ingredienti
  • Gamberi 500 gr • 85 kcal
  • Limone 1 • 29 kcal
  • Pancarré 4 fette
  • Farina di mais per polenta 2 cucchiai
  • Erbe aromatiche 1 mazzetto
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I gamberi gratinati sono un antipasto gustosissimo e davvero molto semplice da realizzare. Dalle carni delicate e pregiate, questi crostacei vengono passati in una panatura ricca e piacevolmente aromatica, e infine cotti velocemente in forno per ottenere una doratura croccante e irresistibile. Raffinato e d'effetto, questo piatto può essere servito come entrée di mare oppure, accompagnato da una fresca insalata di stagione, può trasformarsi in un secondo completo e leggero. Ideale per le calde giornate estive, quando si ha bisogno di qualcosa di nutriente ma non appesantisca la digestione.

Come preparare i gamberi gratinati

Gamberi gratinati al forno

Pulite i gamberi: sgusciateli ed eliminate il filamento scuro dell'intestino (1).

Gamberi gratinati al forno

Raccogliete il pancarré in un mixer da cucina, aggiungete la farina di mais e le erbe aromatiche e frullate fino ad avere una panure grossolana (2).

Gamberi gratinati al forno

Passate i gamberi nella panatura premendo delicatamente per farla aderire (3).

Gamberi gratinati al forno

Sistemate i gamberi in una teglia. Affettate il limone e disponete le fettine negli spazi vuoti tra i gamberi (4).

Gamberi gratinati al forno

Irrorate con un filo di olio (5) e poi fate cuocere in forno a 200 °C  per una decina di minuti, con il grill acceso, finché non saranno ben dorati.

Gamberi gratinati al forno

Trascorso il tempo di cottura, sfornate i gamberi, salateli e serviteli ben caldi (6).

Consigli

Per un risultato impeccabile, è importante che i gamberi siano freschissimi. Come riconoscerli? Quelli appena pescati e non decongelati hanno la testa attaccata, gli occhi lucidi e grandi e il carapace resistente, brillante e privo di macchie. Un altro elemento importante è l'odore: annusateli e, se sanno di cloro o ammoniaca, non comprateli.

Potete preparare la panatura in anticipo e utilizzarla al momento di cuocere i gamberi in forno. Potete renderla ancora più fragrante e croccante, aggiungendo qualche mandorla già pelata e qualche scorzetta di limone. In sostituzione del pancarré, potete aggiungere qualche fettina di pane avanzata, leggermente tostata in forno e poi frullata con gli altri ingredienti.

Nel caso in cui la panatura dovesse avanzarvi, potete utilizzarla al posto del parmigiano e cospargerla su un piatto di pasta o una preparazione al forno gratinata.

Abbiate l'accortezza di acquistare limoni esclusivamente biologici e quindi non trattati chimicamente.

Potete servire i gamberi gratinati al forno come antipasto, accompagnandoli con una salsina allo yogurtuna maionese fatta in casa oppure una crema di avocado; in alternativa, in abbinamento a una bella insalata di stagione, si trasformano in un secondo piatto nutriente e bilanciato.

Se amate il gusto delicato dei gamberi, dovete provare anche la ricetta degli spiedini con avocado e lime, una preparazione semplice e dal sapore esotico, in linea con l'attuale stagione. Per un piatto più caldo e corroborante, cimentatevi con la realizzazione di questa zuppa di gamberi aromatizzata con lo zafferano.

Conservazione

I gamberi gratinati si conservano in frigorifero per massimo 1-2 giorni, chiusi in un apposito contenitore con chiusura ermetica.