ingredienti
  • Gamberi 16 • 85 kcal
  • Vino bianco 50 ml • 21 kcal
  • Limone 1 • 50 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I gamberi al limone sono un antipasto facile e delizioso, da preparare al posto dei classici gamberoni al forno, in vista di un pranzo o di una cena con ospiti o da servire per le occasioni speciali e le festività: ottimo anche come secondo piatto light, da accompagnare con una fresca insalata. Per la buona riuscita della pietanza è importante cuocere i gamberi in padella solo per pochi minuti, aggiungendo il limone solo a fine cottura. In questo modo i crostacei risulteranno morbidi e non gommosi e il limone donerà un sapore fresco al piatto. Nella nostra ricetta abbiamo aggiunto anche un po' di vino bianco: ne occorrerà pochissimo, così da non coprirne il sapore dei gamberi. Per la preparazione potete utilizzare anche gamberetti o gamberoni, in base alla vostra disponibilità. Ma ecco come realizzare questa pietanza aromatica e saporita in pochi passaggi.

Come preparare i gamberi al limone

Pulite i gamberi: eliminate il carapace (1) e la testa, lasciando la coda. Togliete anche l'intestino dei gamberi dal dorso, con l'aiuto di uno stuzzicadenti (2), quindi sciacquateli sotto acqua corrente. Asciugateli con carta da cucina. Sbucciate l'aglio e privatelo dell'anima centrale. Rosolatelo in padella con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva (3).

Nel frattempo spremete il limone (4) e grattugiate la scorza, lasciando la parte bianca che risulterebbe amara. Aggiungete i gamberi in padella a fateli saltare a fiamma viva per 5 minuti. Sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Condite con sale e pepe e spegnete il fuoco. A questo punto aggiungete il succo e la scorza grattugiata di limone, il prezzemolo tritato e mescolate (5). I vostri gamberi al limone sono pronti per essere serviti ben caldi o tiepidi (6).

Consigli

Importante cuocere i gamberi per pochissimi minuti, altrimenti diventeranno duri e stopposi. Inoltre non aggiungete il succo di limone in cottura, altrimenti i crostacei risulteranno amari.

Se volete donare un tocco piccante al piatto, potete aggiungere un po' di zenzero grattugiato, sostituire il limone con il lime oppure aggiungere un po' di peperoncino. Inoltre potete tenere da parte le teste dei gamberi per realizzare una bisque oppure un fumetto di pesce, per arricchire le vostre pietanze.

Per la preparazione è consigliabile utilizzare i gamberi freschi, ma potete utilizzare anche quelli surgelati, se li avete già in freezer.

Accompagnate i gamberi al limone con una squisita e leggera salsa allo yogurt oppure con lo tzatziki, la salsa greca gustosa e aromatica.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche gli spiedini di gamberi con avocado e lime, deliziosi e freschi, ideali se volete realizzare un antipasto dal sapore esotico.

Conservazione

È consigliabile consumare i gamberi al limone subito dopo la preparazione. Se dovessero avanzare, potete conservarli in frigo per 1 giorno all'interno di un contenitore ermetico.