ingredienti
  • Scampi 500 gr • 71 kcal
  • Riso carnaroli 200 gr • 45 kcal
  • Scorza di limone 1 • 43 kcal
  • Burro q.b. • 286 kcal
  • Per la bisque
  • Sedano q.b. • 21 kcal
  • Pomodorini q.b. • 43 kcal
  • Carota q.b. • 21 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Teste e gusci degli scampi q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto con scampi e limone è un primo piatto raffinato e invitante, perfetto per cene o pranzi con amici e parenti. La dolcezza degli scampi si abbina perfettamente al gusto fresco del limone: il riso sarà tostato e bagnato con la bisque, un brodo fatto con la testa e il carapace dei crostacei, cosa che renderà il sapore marino del risotto ancora più intenso, donandogli anche un bellissimo colore. Semplice da realizzare, è un piatto perfetto per stupire i vostri ospiti o per dedicarsi una coccola domenicale. Ecco come realizzarlo alla perfezione.

Come preparare il risotto scampi e limone

Per il vostro risotto agli scampi, iniziate dalla pulizia dei crostacei. Separate la testa dalle code e, successivamente, con delicatezza estraete la polpa dalla coda (1). Conservate la polpa, ma anche i gusci, che serviranno per la bisque.

Dopo aver lavato sott’acqua corrente i gusci, preparate una pentola con un filo d’olio extravergine d’oliva e lasciate caramellare i gusci (2).

Lavate e tagliate a pezzi le verdure per il brodo e aggiungetele alle teste in una pentola capiente (3).

Coprite con abbondante acqua fredda o ghiaccio (4), salate leggermente e lasciate cuocere per circa 1 ora.

Sciogliete al microonde due noci di burro che userete per mantecare il risotto e aggiungeteci della scorza di limone grattugiata (5). Riponete il burro di nuovo in frigo, lasciandolo solidificare.

Passate ora alla cottura del riso, tostatelo in padella a secco per qualche minuto (6).

Bagnate il riso con il brodo di crostacei: potete filtrarlo in anticipo oppure direttamente dalla pentola, come abbiamo fatto noi, aiutandovi con un colino (7). Aggiustate di sale e pepe e portate a cottura il riso, continuando a bagnarlo man mano che assorbe il brodo.

Togliete dal fuoco il vostro risotto qualche minuto in anticipo e aggiungete la polpa degli scampi, che cuocerà il giusto restando morbida, quindi aggiungete anche il burro aromatizzato (8).

Mantecate per qualche minuto fuori dal fuoco e servite il vostro riso cremoso quando è ancora caldo (9).

Consigli

Per ottenere una perfetta cottura del risotto ricordatevi di non far raffreddare mai il brodo: non è necessario farlo bollire eccessivamente, ma è importante che non si raffreddi mai, altrimenti i chicchi del riso si spezzeranno in cottura. La tipologia di riso migliore per i risotti è il Carnaroli, ma potete scegliere comunque altre varietà adatta, come il Roma, il baldo o il vialone nano.

Se preferite, prima di bagnare con il bordo potete sfumare il vostro risotto con mezzo bicchiere di vino bianco: scegliete un vino dal profilo leggero, andranno bene anche uno spumante o un prosecco.

Per coloro che amano i sapori piccanti, potete spolverare un po' di pepe limonato in cima al risotto, dopo la mantecatura. Allo stesso tempo, potete aggiungere delle erbe aromatiche come erba cipollina, prezzemolo o menta. La scorza di limone può essere sostituita dalla scorza di arancia o da quella del lime, se volete un tocco di acidità maggiore.

Potete rifinire il vostro risotto aggiungendo una nota croccante come delle mandorle o delle nocciole tritate grossolanamente, oppure con un crumble di pane da mettere in cima solo a fine cottura.

Se amate i risotti provate queste deliziose e semplici ricette.

Conservazione

Il risotto scampi e limone può essere conservato in frigorifero per 1-2 giorni ben chiuso in un contenitore ermetico, ma vi suggeriamo di mangiarlo subito per godere appieno di sapori e consistenze.